PalloNet (Messaggero) - Mourinho scopre Gentilinho e parla di profili alti

News inserita da:

Fonte: Il Messaggero

S
Sport
  lunedì, 02 febbraio 2009
 00:00

Il latinorum di Galeazzi. Per dire che l’Inter, pareggiando, ha fatto di tutto per mantenere in vita il campionato, Giampiero Galeazzi esordisce a Novantesimo minuto sfoderando un «Quod non fecerunt juventinis, fecit Inter», ripetuto orgogliosamente due volte. La frase ricalcava una massima attribuita al Pasquino, e diretta contro papa Urbano VIII Barberini, che il popolo di Roma accusava di scempi edilizi: «Quod non fecerunt barbari, fecerunt Barberini», quello che non hanno fatto i barbari, l’hanno fatto i Barberini. I complimenti per l’”incipit” del bisteccone sono giunti dal sempre garbato Franco Lauro. Senonché Giampiero avrebbe dovuto usare il nominativo plurale ”juventini”, invece del dativo ”juventinis”. E’ proprio il caso di dire: ma parla come magni!

Mourinho scopre Gentilinho. Bruno Gentili a Stadio Sprint analizza il momento delicato di Quaresma, e il Mou gli risponde: «Lei è stato giocatore di primo livello e certamente sa che, senza fiducia, tutto è difficile». Ora, Gentili ha giocato mezz’ala nella Romulea, serie D, a 19 anni. Delle due l’una: o Special One lo ha confuso con Claudio Gentile, o voleva omaggiare la nazionale dei giornalisti, della quale Bruno è il responsabile tecnico.

Beckham resta, Galliani ci crede. «Ogni tanto da Los Angeles arriva un filo di fumo, e allora sono ottimista», rivela a Controcampo l’amministratore delegato del Milan. E alla Domenica sportiva: «C’è tempo fino all’8 marzo sera. Sta giocando benissimo, faremo di tutto per trattenerlo».

Novellino ammonisce Mauro. «Devo fare un appunto a Mauro: sabato sera ha detto che l’Inter era già a nove punti. Ammonizione con diffida». Così il tecnico granata su Sky.

Santon e Sfigatòn. «Santon è bravo, ha 18 anni ma è un uomo, l’allenatore gli dice di non parlare con i giornalisti e lui è felice di seguirlo, tenendo un profilo basso. Santon è fortunato. Balotelli invece è sfortunato, vuole tenere un profilo alto ma non è preparato». (Mourinho a Sabato Sprint).

Era meglio la spigola. «...E allora ho cambiato sistema e ho messo il rombo, con Marchionni in copertura a marcare Daniele Conti». (Claudio Ranieri a Sabato Sprint).

Beddo Matri. «Cosmi, com’è Matri come giocatore?» chiede Simona Ventura in Quelli che è il calcio. E Serse: «Un bel ragazzo». L’eroe del 3 a 2 alla Juve, che ha appena negato l’amore con una velina, rimane un tantino perplesso.

La Roma pesca in farmacia... «Che difensore ha preso? Diamoutene? Credevo che fosse un antibiotico». Maurizio Mosca in Guida al Campionato.

...e il Milan ha dormito in clinica. Carlo Pellegatti intervista Ambrosini nella palestra dell’albergo romano dei rossoneri: «Eccoci nella sala del risveglio muscolare».

L’abbonamento Rai non vale per lo sci. Ieri Manfred Moelgg ha vinto uno degli slalom più prestigiosi del circuito di Coppa del mondo, quello di Garmisch, e Rocca è giunto secondo. Ma la Rai ”in chiaro” non c’era.

Corrado Giustiniani
per "Il Messaggero Sport"

Ultimi Video

Palinsesti TV