Serie A 24a giornata in tv: Inter - Milan, Genoa-Fiorentina e Juventus-Sampdoria

Serie A 24a giornata in tv: Inter - Milan, Genoa-Fiorentina e Juventus-Sampdoria

News inserita da:

Fonte: Digital-Sat (original)

S
Sport
  domenica, 15 febbraio 2009
 00:00
Il derby è sempre il derby, ma stavolta (forse) vale di più. La Milano calcistica aspettava questo momento da tanti mesi, la città meneghina alle 20.30 si ferma, lo sguardo è rivolto solo al prato di San Siro per una partita che potrebbe determinare non solo la superiorità cittadina tra Milan e Inter quanto al fischio finale dare una svolta ai rispettivi campionati. Spettatore interessato della sfida la Juventus che gioca alle 15 il match casalingo contro la Sampdoria per poi mettersi in poltrona e vedere quello che succede sotto la Madonnina.

 

La giornata è cominciata con i due anticipi del sabato entrambi terminati con due pareggi con il medesimo risultato: 1-1.  Nella sfida delle 18, un Torino pimpante sfrutta una Lazio in difficoltà e riesce addirittura a portarsi in vantaggio con il gran gol di Abate che dal limite si aggiusta il pallone e con un gran destro preciso infila Muslera; nella ripresa i biancocelesti trovano il pari con il colpo di testa di Siviglia appostato sul palo destro.

Aria pesante in casa partenopea per la crisi di risultati della squadra di Reja che non è riuscita ad vincere contro un ottimo Bologna; al 20' Cristian Maggio (con  un tiro di destro da centro area indirizza la palla nell'angolino in basso a destra per il vantaggio del Napoli. Il pareggio appena tre minuti dopo: Di Vaio tira di destro da posizione molto ravvicinata la palla termina sotto la traversa, interviene Volpi che indirizza il pallone nell'angolino del portiere Navarro.

GENOA - FIORENTINA (BIG MATCH DEL POMERIGGIO) - andata 0-1

Il tecnico Gasperini alla vigilia dell'incontro contro la Fiorentina importante in chiave qualificazione alla prossime coppe europee cerca di cancellare il ko con la Roma:

"Evitiamo di fare drammi, giochiamo senza pressioni". Il tecnico rossoblu` invita a rivolgere il pensiero al prossimo avversario, la Fiorentina. "Tutta questa rabbia, se poi di rabbia si può parlare, dobbiamo canalizzarla nella partita con la Fiorentina. Comunque anche da una gara come quella di ieri e` possibile trarre spunti interessanti per il futuro. Dobbiamo giocare con la testa sgombra, senza pressioni. Concentriamoci sulla Fiorentina che ha un organico importante e un allenatore capace e molto preparato, e anche un'ottima persona"

Cesare Prandelli sa bene l'importanza del match in casa del Genoa, distanziato al momento dai viola di un solo punto. "Andiamo a Genova decisi a mantenere il quarto posto - afferma il tecnico della Fiorentina - sapendo che troveremo difficoltà. Il Genoa è una realtà importante, una squadra costruita per fare gioco e i risultati lo confermano, ma noi ci siamo preparati bene e mi aspetto domani altre risposte importanti, consapevoli che vittorie come quella contro la Lazio possono arrivare una volta sola, quindi dobbiamo scendere in campo con grande determinazione, intensità, lucidità, cercando di non essere mai prevedibili".

Le statistiche del match: Tra le squadre della serie A 2008/09 il Genoa è in assoluto la squadra che la Fiorentina da più anni non riesce a battere fuori casa: l'ultima vittoria viola a Marassi risale al 19 settembre 1982, 3-0 firmato dai gol di Antognoni (8'), Pecci (42') e Bertoni (73'); poi 10 incontri disputati con 4 vittorie rossoblu e 6 pareggi. Il Genoa non ha mai perduto un incontro casalingo ufficiale nella stagione 2008/09: 10 successi e 3 pareggi (tutti per 1-1), il bilancio rossoblu dei 13 incontri disputati tra campionato e coppa Italia. L'ultima sconfitta casalinga ufficiale rossoblu risale all'11 maggio scorso quando, in serie A, venne superato per 0-2 dalla Lazio. Il Genoa è una delle due squadre dell'attuale serie A a non aver ancora mai perduto in campionato, come anche l'Inter. Nelle stesse 13 gare ufficiali finora disputate in casa dal Genoa nella stagione attuale i rossoblu hanno sempre segnato almeno un gol, per un totale di 27 reti all'attivo.

LE PROBABILI FORMAZIONI DELLE SQUADRE:

GENOA (3-4-3): 83 Rubinho , 26 Bocchetti , 13 Ferrari , 25 Biava , 7 Rossi , 88 Thiago Motta , 28 Juric , 4 Criscito , 20 Mesto , 22 Milito , 10 Palladino (73 Scarpi , 15 Papastathopoulos , 23 Modesto , 68 Vanden Borre , 77 Milanetto , 11 Olivera , 17 Jankovic) All. Gasperini

FIORENTINA (4-3-1-2): 1 Frey , 21 Comotto , 3 Dainelli , 5 Gamberini , 6 Vargas , 22 Kuzmanovic , 18 Montolivo , 4 Donadel , 8 Jovetic , 11 Gilardino , 10 Mutu (13 Storari , 14 Zauri , 2 Kroldrup , 23 Pasqual , 19 Gobbi , 7 Semioli , 32 Bonazzoli) All. Prandelli

ARBITRO: Rizzoli di Bologna

JUVENTUS - SAMPDORIA andata 0-0:  

"Il derby di Milano neppure lo vedrò. Devo pensare solo alla Juve e fare tre punti contro una squadra che l'anno scroso ci mise in grossa difficoltà". Claudio Ranieri, tecnico della Juve, presenta così il match contro la Sampdoria. "Abbiamo 120 giorni davanti a noi per sapere quel che faremo da grandi. Dobbiamo essere positivi, entusiasti - aggiunge l'allenatore bianconero - e vogliosi di fare bene e poi alla fine tireremo le somme."
Sul fronte dorianoa parlare è il direttore generale Beppe Marotta intervenuto durante una trasmissione radiofonica: «La Juventus secondo me sta esprimendosi comunque su un livello ottimale, nonostante alcune difficoltà - spiega Marotta - e di questo voglio dare grande merito all’allenatore, Claudio Ranieri, ed alla società. Il tecnico è riuscito, pur non avendo dei campionissimi come in passato, ha degli ottimi giovani che fanno della motivazione e della voglia di far bene un’arma vincente. Tutto questo, amalgamato con dei campioni e con delle icone come Alessandro Del Piero, fa sì che la Juve possa competere fino alla fine per lo scudetto».

Le statistiche del match: Sempre pareggio nei 4 precedenti ufficiali tra Ranieri e Mazzarri. La Juventus non ha segnato solo in una delle ultime 18 gare disputate in assoluto in campionato: è accaduto lo scorso 22 novembre quando venne sconfitta per 0-1 in casa dell'Inter. Nelle altre 17 gare di serie A prese in esame i bianconeri hanno complessivamente realizzato 34 reti. La Juventus ha sempre segnato almeno una rete in ciascuna delle ultime 17 gare casalinghe disputate in serie A, per un totale di 37 gol all'attivo. L'ultimo digiuno risale al 26 febbraio 2008: 0-0 contro il Torino. La Juventus è la squadra della serie A 2008-'09 ad aver finora segnato col maggior numero di giocatori: 14.

LE PROBABILI FORMAZIONI DELLE SQUADRE

JUVENTUS (4-4-2): 1 Buffon , 21 Grygera , 4 Mellberg , 33 Legrottaglie , 28 Molinaro , 16 Camoranesi , 30 Tiago , 18 Poulsen , 11 Nedved , 8 Amauri , 10 Del Piero (13 Manninger , 41 Ariaudo , 3 Chiellini , 19 Marchisio , 27 Ekdal , 32 Marchionni , 20 Giovinco) All. Ranieri

SAMPDORIA (3-5-2): 1 Castellazzi , 23 Stankevicius , 28 Gastaldello , 84 Raggi , 20 Padalino , 21 Sammarco , 17 Palombo , 19 Franceschini , 46 Pieri , 10 Pazzini , 99 Cassano (83 Mirante , 77 Da Costa , 29 Ferri , 3 Ziegler , 88 Dessena , 25 Mustacchio , 89 Marilungo) All. Mazzarri

ARBITRO: Orsato di Schio

ATALANTA - ROMA - andata 0-2

“La Roma è in grande spolvero — ammette il tecnico Gigi Del Neri, che in questo caso non ha ufficializzato la formazione — e la affronteremo con grande rispetto: hanno giocatori di grande qualità e un’ottima organizzazione. Però noi nell’ultimo periodo abbiamo dimostrato di essere una squadra ben quadrata. Per reggere il confronto servirà un’Atalanta che giochi a gran ritmo, come contro l’Inter per intenderci. Come sempre avremo grandi motivazioni, che del resto in sfide come queste arrivano da sole”.

Luciano Spalletti usa una citazione ("Gli umili saranno esaltati, i presuntuosi saranno umiliati") per tenere alta la guardia nello spogliatoio della Roma alla vigilia del matcj. "Affrontiamo un'avversaria che sin qui ha mostrato un ottimo calcio - sottolinea il tecnico giallorosso - e ha fatto vedere cos'è il concetto di squadra. In casa ha ottenuto risultati anche clamorosi, visto che è l'unica formazione ad aver segnato 3 gol all'Inter. L'Atalanta merita tanti complimenti, così come il suo allenatore Del Neri. Noi dobbiamo fare risultati straordinari, come abbiamo fatto in quest'ultimo periodo, per ambire a posizioni importanti. Dobbiamo mantenere la testa bassa e continuare a pedalare"..

Le statistiche del match: La Roma ha sempre segnato almeno una rete in ciascuno degli ultimi 20 incontri ufficiali disputati contro l'Atalanta, per un totale di 34 reti all'attivo. L'ultimo digiuno giallorosso risale al 22 dicembre 1996 quando i nerazzurri si imposero per 2-0 a Roma, in serie A. Considerando i 15 incontri ufficiali disputati tra le due squadre a Bergamo, la Roma ha sempre segnato almeno una rete, per un totale di 22 gol. L'ultimo digiuno giallorosso in Lombardia risale al 21 gennaio 1990 quando, in serie A, l'Atalanta si impose per 3-0.

LE PROBABILI FORMAZIONI DELLE SQUADRE:

ATALANTA (4-4-1-1): 1 Consigli , 8 Garics , 27 Capelli , 5 Manfredini , 6 Bellini , 79 Ferreira Pinto , 17 Guarente , 22 Padoin , 20 Valdes , 72 Doni , 33 Floccari (31 Coppola , 26 Pellegrino , 13 Peluso , 55 Parravicini , 26 Pellegrino , 11 Cerci , 9 Plasmati) All. Del Neri

ROMA (4-3-1-2): 32 Doni , 13 Motta , 5 Mexes , 4 Juan , 22 Tonetto , 20 Perrotta , 16 De Rossi , 33 Brighi , 7 Pizarro , 10 Totti , 19 Baptista (25 Artur , 15 Loria , 21 Diamoutene , 14 Filipe , 35 Bertolacci , 23 Montella , 9 Vucinic) All. Spalletti

ARBITRO: Morganti di Ascoli Piceno

REGGINA - PALERMO - andata 0-1:

Tocca al presidente della Reggina, Pasquale Foti, in vista del match contro il Palermo  tranquillizzare l'ambiente:

"Come battere il Palermo? Lo vedremo domenica in campo, siamo coscienti di quelle che sono le qualità dei rosanero, la squadra di Ballardini è un avversario di valore. Ci vorrà una Reggina molto attenta, come in questo ultimo periodo, per cercare di ottenere tre punti che sarebbero importanti per raggiungere la salvezza. Io credo nella salvezza e penso che anche la squadra sia consapevole di poterla raggiungere. Le ultime tre gare hanno dimostrato ciò. Con il Palermo dobbiamo mantenere questa continuità di gioco e provare a fare risultato".

Davide Ballardini, allenatore del Palermo, alla vigilia della trasferta a Raggio Calabria con la Reggina, Ballardini, parlando delle insidie della partita, ricorda: ''Ho vissuto in passato una situazione simile, la caccia alla salvezza, e quindi conosco questa mentalita'. E' senza dubbio la partita piu' difficile. Da anni sono abituati a lottare per restare in serie A, riuscendoci, quindi la partita se non si affronta con le stesse motivazioni loro parti sconfitto''.

''In casa loro - sottolinea il tecnico rosanero - diventano molto forti e prendo ad esempio la gara contro la Roma. Pero', torno a ripetere che noi dobbiamo scendere in campo con le stesse motivazioni. All'andata la Reggina ci mise in difficolta' e oggi, la squadra amaranto, con il ritorno di Orlandi ha ripreso la marcia''.

Le statistiche del match: Nei 16 precedenti ufficiali al "Granillo" il bilancio vede 3 successi amaranto (ultimo 1-0, nella serie A 2004-'05), 12 pareggi (ultimo 0-0, nella serie A 2007-'08) ed 1 sola vittoria siciliana (2-0, nella serie B 1966-'67). Dal giorno del successo rosanero sono stati disputati 14 incontri ufficiali con bilancio di 3 vittorie reggine e 11 pareggi. L'ultimo successo ottenuto in assoluto della Reggina in campionato risale al 23 novembre scorso quando si impose per 3-1 in casa contro l'Atalanta: da allora, nelle successive 10 gare di campionato, lo score calabrese in serie A è stato di 5 pareggi (3 nelle ultime 3 gare disputate) e 5 sconfitte

LE PROBABILI FORMAZIONI DELLE SQUADRE:

REGGINA (3-5-2): 30 Campagnolo , 5 Cirillo , 16 Valdez , 33 Santos , 19 Krajcik , 8 Barreto , 35 Carmona , 17 Barillà , 3 Costa , 9 Corradi , 88 Di Gennaro (1 Puggioni , 20 Alvarez , 2 Halfredsson , 77 Sestu , 4 Cascione , 18 Rakic , 86 Stuani) All. Orlandi

PalermoPALERMO (4-3-1-2): 32 Amelia , 16 Cassani , 24 Kjaer , 5 Bovo , 42 Balzaretti , 14 Guana , 11 Liverani , 8 Migliaccio , 30 Simplicio , 7 Cavani , 10 Miccoli (1 Ujkani , 21 Cossentino , 25 Savini , 26 Morganella , 4 Tedesco , 60 Misuraca , 19 Succi) All. Ballardini

ARBITRO: Ayroldi di Molfetta

LE ALTRE GARE DEL POMERIGGIO:

Da seguire assolutamente anche le altre gare che si giocano alle 15 ovvero: Cagliari - Lecce, Chievo - Catania e Siena - Udinese

INTER - MILAN (IL POSTICIPO) - andata: 0-1:

Josè Mourinho non sembra avvertire particolare pressione per la stracittadina.

"Non firmo per un pareggio contro il Milan, ma firmo per perdere il derby e vincere il campionato - afferma il tecnico dell'Inter -. Io sono convinto che vinceremo il campionato, ma so che ci sono difficoltà e avversari forti. La Serie A è molto difficile, i rivali sono pericolosi.

E' chiaro, non voglio perdere domani: ma se vinco il campionato con 7 punti sulla Juve e 8 sul Milan posso anche perdere il derby. Il risultato conta per 24 ore, poi anche i giocatori se ne dimenticano di quanto successo
".

AncelottiCarlo Ancelotti non nasconde l'importanza del derby contro l'Inter di domenica sera che in caso di sconfitta potrebbe spingere i rossoneri a -11.

"Sarà una partita diversa dall'andata. L'Inter cambierà atteggiamento . Dovremo trovare gli accorgimenti diversi per gestire bene la gara ma ho delle idee. E' una sfida importante soprattutto per noi, per loro invece non cambierà molto. Sono convinto che possiamo ancora vincere lo scudetto. Abbiamo ancora molte carte da giocarci. Ma la nostra rincorsa al titolo passa per la vittoria nel derby

Le statistiche del match: Il Milan ha sempre segnato negli ultimi 10 derby di Milano (8 in serie A, 2 in Champions League), per un bottino di 17 reti complessive. L'ultimo digiuno rossonero risale al 24 ottobre 2004, 0-0 in campionato. In riferimento alle sole stracittadine giocate in casa dell'Inter, i rossoneri segnano da 13 partite di fila, per un totale di 28 marcature: l'ultimo stop è datato 21 gennaio 1998, Inter-Milan 1-0 di coppa Italia. In entrambi i casi si tratta della striscia record di marcature rossonere nel derby dall'avvento del girone unico ad oggi, ovvero dal 1929/30. Il derby di andata del campionato di serie A in corso, vinto dai rossoneri per 1-0, rappresenta l'unico precedente tecnico ufficiale tra Mourinho e Ancelotti alla guida di club italiani. In ambito internazionale, invece, Ancelotti con il suo Milan aveva già sconfitto Mourinho: 1-0 sul Porto nella Supercoppa europea 2003 disputata a Montecarlo, con rete decisiva di Shevchenko al 10'. L'Inter non perde una gara interna ufficiale in competizioni nazionali dal 22 marzo 2008 quando, in campionato, venne superata per 1-2 dalla Juventus: da allora, considerando le 18 partite disputate in casa tra serie A, coppa Italia e supercoppa di Lega, i nerazzurri vantano uno score di 12 successi e 6 pari. In particolare, nella serie A 2008/09, l'Inter è una delle due squadre ancora imbattute in casa (8 vittorie e 3 pareggi il bilancio attuale); l'altra è il Genoa.

LE PROBABILI FORMAZIONI DELLE SQUADRE:

INTER (4-3-2-1): 12 Julio Cesar , 13 Maicon , 26 Chivu , 25 Samuel , 39 Santon , 4 Zanetti , 19 Cambiasso , 20 Muntari , 5 Stankovic , 8 Ibrahimovic , 10 Adriano (1 Toldo , 23 Materazzi , 6 Maxwell , 14 Vieira , 33 Mancini , 7 Figo , 9 Cruz) All. Mourinho

MILAN (4-3-2-1): 12 Abbiati , 15 Zambrotta , 4 Kaladze , 3 Maldini , 18 Jankulovski , 32 Beckham , 21 Pirlo , 23 Ambrosini , 10 Seedorf , 80 Ronaldinho , 7 Pato (1 Dida , 19 Favalli , 24 Senderos , 5 Emerson , 77 Antonini , 84 Flamini , 9 Inzaghi) All. Ancelotti

ARBITRO: Rosetti di Torino

Per maggiori dettagli sui canali e sui telecronisti delle varie partite  vi rimando alle news pubblicate IN ANTEPRIMA sulle pagine di Digital-Sat.it

Sky Sport
 Sky Sport - Programma e telecronisti 24° Giornata


Premium Calcio 24
Mediaset Premium Calcio - Programma e telecronisti 24° Giornata
 

Cartapiu' - Programma e telecronisti 24° Giornata


Domenica 15 Febbraio 2009:

ore 15.00:

Atalanta vs Roma - Bergamo, Atleti Azzurri d'Italia

Satellite: SKY Calcio 4, SKY Sport HD1
Digitale Terrestre: Mediaset Diretta Calcio 2

Cagliari vs Lecce - Cagliari, Sant'Elia
Satellite: SKY Calcio 5
Digitale Terrestre: Cartapiù Canale E

Chievo vs Catania - Verona, M. Antonio Bentegodi

Satellite: SKY Calcio 7 e SKY Sport 1
Digitale Terrestre: Mediaset Premium Diretta Calcio 5 e Cartapiù Canale D

Genoa vs Fiorentina - Genova, Luigi Ferraris
Satellite: SKY Calcio 2
Digitale Terrestre: Mediaset Premium Diretta Calcio 3 e Cartapiù Canale A

Juventus vs Sampdoria - Torino, Olimpico

Satellite: SKY Calcio 1, SKY Sport 16:9 e SKY Sport HD2
Digitale Terrestre: Cartapiù Canale C
In chiaro sul satellite: NTV Spor (42.0° Est) e OBN (4.0° West)

Reggina vs Palermo - Reggio Calabria, Oreste Granillo
Satellite: SKY Calcio 3
Digitale Terrestre: Mediaset Premium Diretta Calcio 4 e Cartapiù Canale B

Siena vs Udinese - Siena, A. Franchi - M. Paschi Arena
Satellite: SKY Calcio 6
Digitale Terrestre: Cartapiù Canale A (diff. h.18.50)

ore 20.30:


Inter vs Milan - Milano, Giuseppe Meazza - San Siro
Satellite: SKY Calcio 1, SKY Sport 1, SKY Sport 16:9 e SKY Sport HD1
Digitale Terrestre: Mediaset Premium Calcio 24
In chiaro sul satellite: NTV Spor (42.0° Est), Armenia TV (36.0° Est),  OBN (4.0°West),  BBC Three (28.2° Est).

Simone Rossi
per "Digital-Sat.it"

Ultimi Video

Palinsesti TV