Visti in Tv - Il nuovo tormentone di Mosca: ''Ah, come gioca Giovinco...''

News inserita da:

Fonte: Il Mattino

S
Sport
  lunedì, 16 marzo 2009
 00:00
È nata la Juvinco e allora Maurizio Mosca lancia il suo nuovo tormentone: «Ah, come gioca Giovinco». Ricalcando quello coniato per Del Piero lo scorso anno. Largo ai giovani, Pinturicchio sembra già dimenticato, nonostante i due gol al Bologna.

ARBITRI. Rosetti non ne ha indovinata una in Samp-Roma. Parola di Walter Mazzarri, tecnico dei blucerchiati: «Siamo stati tutti non d’accordo sull’80 per cento delle sue decisioni».

TELEFONINO. Siparietto Ancelotti-Donadoni a Sky. «Gli ho telefonato per fargli gli auguri, ma non mi ha risposto», dice il tecnico del Milan. Donadoni sembra un po’ imbarazzato ma poi ringrazia il collega-amico e spiega: «A Castelvolturno bisogna spostarsi nei punti giusti per ricevere sul telefonino». Vero, il nuovo tecnico azzurro se n’è accorto subito.

SPAGNOLO. Ancora Ancelotti, sulle voci che lo portano al Real Madrid: «Che posso dire? Ho un contratto. Lo voglio rispettare. Obiettivo terzo posto. Niente di nuovo sul fronte». Hasta luego lo saluta Ilaria D’Amico. Lui non risponde. «Ancora non sa la lingua», puntualizza la conduttrice di Sky calcio show.

COMICITÀ. Spalletti a Francesca Sanipoli, inviata Rai: «Ho visto che lei si era messa d’accordo con Mazzarri per le sue lamentele. Se la prossima volta fate partecipare anche me a queste discussioni, mi fate un piacere». E la giornalista: «Quando non vince fa sempre così». Poi, dopo le spiegazioni del tecnico giallorosso, Varriale chiosa: «Spalletti, lei e la Sanipoli avete i tempi comici».

EREDE. I trecento gol di Inzaghi? Galliani e Ancelotti all’unisono e in contemporanea su Rai e Sky: «Quando arriva la primavera Inzaghi sboccia, rifiorisce». E il diretto interessato prima rivela: «Amo il caldo e con l’età ti aiuta». Poi sceglie l’erede: «Paloschi. La mia numero 9 la darei a lui».

IRRUZIONE. Ficarra e Picone irrompono a Sky calcio show per pubblicizzare il nuovo film. «Nei nostri spettacoli abbiamo indossato le maglie dell’Inter quando non vinceva nulla; quelle della Nazionale prima dei Mondiali. Ora ci sta chiamando Berlusconi. Vuole regalarci quelle del Milan». E a Ilaria D’Amico Ficarra dice: «Signora, se lei mi abbraccia io divento un eroe presso tutti i miei amici».

Antonio Sacco
per "Il Mattino"

Palinsesti TV