Digital-News | News, Palinsesti, Video, Recensioni
Foto - Coppa Italia 2023/24 Esclusiva Mediaset, Programma e Telecronisti Ottavi di Finale (2 - 3 - 4 Gennaio)

Coppa Italia 2023/24 Esclusiva Mediaset, Programma e Telecronisti Ottavi di Finale (2 - 3 - 4 Gennaio)

Fonte: Digital-News (original)

S
Sport
martedì, 02 gennaio 2024 - 06:00

Coppa Italia 2023/24 Esclusiva Mediaset, Programma e Telecronisti Ottavi di Finale (2 - 3 - 4 Gennaio)La Coppa Italia Frecciarossa manterrà tale nome anche nelle stagione  2023/2024. Il prossimo spettacolo si concluderà il 24 maggio 2023, con la finale in gara secca allo stadio Olimpico di Roma, quando sarà nota la squadra che raccoglierà l’eredità dell’Inter, vincitrice dell’ultimo trofeo.  

Scattata con il turno preliminare dello scorso 5 e 6 agosto la 76° edizione della Coppa Italia, torneo che si giocò per la prima volta nel 1922 e vide la vittoria del Vado che superò in finale per 1-0 l’Udinese, dopo i tempi supplementari, grazie alla rete decisiva di Levratto. Sono 16 le squadre che almeno una volta hanno vinto il torneo: al comando, per numero di titoli vinti, troviamo Juventus a quota 14, Roma e Inter (i neroazzurri detentori del titolo, vinto lo scorso maggio nella finalissima di Roma contro la Fiorentina affermandosi per 2-1) poi  Lazio (7), Fiorentina e Napoli (6 ciascuna), Milan e Torino (5 a testa); Sampdoria (4); Parma (3), Bologna (2), Atalanta, Genoa, Vado, Venezia e Vicenza (1 ciascuna). Il titolo è sempre stato vinto da un club di Serie A, fatta eccezione per le edizioni 1922 (Vado, ma ancora non esistevano i campionati strutturati su girone unico) e 1961/62 (Napoli – quell’anno in serie B – che si impose 2-1 sulla Spal in finale secca, a Roma).

Nel dettaglio, a contendersi la Coppa Italia 2023/24 saranno 20 club di Serie A, 18 di Serie B e 6 di Serie C. Purtroppo non vedremo ai nastri di partenza né la Reggina né il Lecco, entrambe escluse dalla Serie B al momento della compilazione del calendario del torneo e quindi automaticamente escluse anche dalla Coppa. Al loro posto, una delle nuove protagoniste sarà il Crotone, che nonostante giochi in Lega Pro è stato ripescato per prendere il posto dei calabresi. Anche quest'anno dunque le squadre entreranno in gioco in momenti differenti, a seconda della categoria di appartenenza. I top club del nostro campionato, le prime 8 classificate della scorsa Serie A, sono ammesse di diritto agli ottavi di finale, dove inizierà per loro la rincorsa al titolo.

Le altre invece partono dai turni preliminari, con gare ad eliminazione diretta secche fino ai quarti. Fa eccezione la doppia sfida delle semifinali, che si giocheranno con partite di andata e ritorno senza però la regola dei gol in trasferta, abbandonata anche nelle coppe europee. In caso di parità al novantesimo, supplementari ed eventuali rigori decreteranno la squadra vincitrice. Confermata poi l'introduzione del fuorigioco semi-automatico dai quarti di finale, dopo il debutto nella passata edizione che ha riscosso un buon successo. Infine, la finalissima si disputerà come sempre nella splendida cornice dello Stadio Olimpico di Roma.

LE GARE DEGLI OTTAVI GIA' DISPUTATE - Guendouzi ha regalato alla Lazio la qualificazione in Coppa Italia Frecciarossa con un tiro piazzato dal limite dell'area in avvio di partita. La gara è stata combattuta, con il Genoa che ha rimasto in partita fino all'ultimo, grazie ai tentativi di Retegui, il più attivo tra i rossoblù. Nel finale, il Genoa ha avuto un'occasione clamorosa per raddoppiare con Basic, ma il suo tiro debolmente calciato è stato parato agevolmente da Leali, il portiere avversario. La Lazio conoscerà la sua avversaria a gennaio, quando la Roma affronterà la Cremonese. Domani sera è in programma la seconda partita degli Ottavi, tra Fiorentina e Parma.

La gara tra Fiorentina e Parma al Franchi è stata ricca di gol ed emozioni. La Fiorentina ha eliminato il Parma dalla Coppa Italia Frecciarossa, nonostante la buona prestazione della squadra cadetta. Al 21', il Parma ha sbloccato il punteggio con un sinistro di Bernabè che si è infilato all'incrocio dopo un palo colpito da Bonny. Pochi secondi dopo, lo stesso Bonny ha siglato il raddoppio in contropiede finalizzando l'assist di Mihaila. Nonostante la pressione della Fiorentina, la squadra non ha avuto grandi occasioni da rete fino ai minuti finali. All'83', Nzola ha accorciato le distanze con una splendida girata da centro area, mentre all'89' Sottil ha trasformato il calcio di rigore, portando la partita agli extra time. Dal dischetto, la Fiorentina ha segnato tutti i primi quattro rigori, mentre per il Parma hanno fallito Mann (palo) e Camara (alto), determinando il passaggio del turno dei viola.

Il Frosinone ha ottenuto un risultato storico segnando 4 reti al Diego Maradona e eliminando il Napoli dalla Coppa Italia Frecciarossa. Il vantaggio del Frosinone è arrivato con un colpo di testa di Barrenechea su angolo di Garritano al 65°. Dopo 5 minuti, un errore di Di Lorenzo ha lanciato Caso verso la porta del Napoli: il numero 10 è arrivato a tu per tu con Gollini, superandolo con freddezza. Di Lorenzo ha completato la sua serata negativa procurando nel recupero il rigore trasformato da Cheddira nel 3-0. Il Napoli ha spento i motori e gli ospiti hanno dilagato, segnando il poker con Harroui, tornato in campo dopo un lungo infortunio. Nel prossimo turno, i ciociari, ai Quarti per la prima volta nella loro storia, affronteranno la vincente di Juventus - Salernitana.

Il Bologna si è guadagnato i Quarti di Finale della Coppa Italia Frecciarossa superando l'Inter ai supplementari e si prepara ad affrontare la Fiorentina, finalista dello scorso anno. Al 63°, netto fallo di mano di Corazza e calcio di rigore per i nerazzurri, scesi in campo anche oggi con la divisa arancione come all'Olimpico. Sul dischetto, con Calhanoglu in panchina, si presenta Lautaro Martinez, che ha visto respingere il destro dall'ottimo Ravaglia. I supplementari si sono aperti con il gol del vantaggio di Carlos Augusto, che di testa ha insaccato l'angolo calciato da Dimarco. Zirkzee, però, non ci sta e nel secondo tempo supplementare ha ribaltato il risultato mandando in porta con due magie i suoi compagni. Al 112°, su traversone dalla bandierina, ha servito dalla linea di fondo di tacco a centro area per Beukema, che ha girato in porta di prima. Al 116°, dopo un tunnel a centrocampo su Acerbi, ha mandato in porta Ndoye, che ha anticipato con uno scavetto l'uscita di Audero.

Dopo il cenone di Capodanno, iniziamo il nuovo anno con una partita avvincente tra Milan e Cagliari, in diretta il 2 Gennaio alle ore 21.00 su Canale 5. La telecronaca sarà nuovamente affidata a Riccardo Trevisani e Roberto Cravero. Nello studio Sport Mediaset, Monica Bertini condurrà le discussioni con Sandro Sabatini, Christian Panucci, Franco Ordine e Graziano Cesari. Mercoledì 3 gennaio, la serata si aprirà con l'incontro tra Atalanta e Sassuolo, in diretta alle 18.00 su Italia 1. La telecronaca sarà guidata da Riccardo Trevisani e Giancarlo Camolese. Successivamente, Roma e Cremonese si sfideranno alle 21.00 su Canale 5, con la telecronaca di Massimo Callegari e Simone Tiribocchi. Nello studio Sport Mediaset, Monica Bertini discuterà con Ivan Zazzaroni, Stefano Sorrentino, Ciccio Graziani e Andrea De Marco. Infine, giovedì 4 gennaio, chiudiamo in bellezza con la partita Juventus-Salernitana, in diretta alle 21.00 su Canale 5. La telecronaca sarà curata da Massimo Callegari e Massimo Paganin. Nello studio Sport Mediaset, Monica Bertini guiderà la discussione con Mino Taveri, Fabrizio Ravanelli, Massimo Mauro e Graziano Cesari.

Anche nella stagione sportiva 2023/24 Mediaset è grande protagonista. Tutta la Coppa Italia Frecciarossa è in esclusiva assoluta in chiaro sulle reti Mediaset. Dopo la partenza con i 32esimi di finale, Mediaset continuerà a trasmettere tutti i match fino alla finale di Roma del 15 maggio 2024. Inoltre, la Supercoppa Italiana avrà un nuovo formato a quattro squadre (con le semifinali Napoli-Fiorentina e Inter-Lazio) e si terrà dal 18 al 21 gennaio in Arabia Saudita. E' stato assegnato a Mediaset anche il nuovo triennio di Coppa Italia e SuperCoppa Italia che andranno dunque in onda in esclusiva fino al 2027.

Pier Silvio Berlusconi, amministratore delegato Mediaset:

«Esprimiamo soddisfazione per l’assegnazione a Mediaset del trofeo calcistico più importante d’Italia. E’ un caso unico – e un orgoglio - per un broadcaster commerciale poter offrire una grande competizione calcistica per squadre di club italiane tutta in esclusiva e senza alcun costo per i telespettatori»

Nella stagione 2023/24 Mediaset trasmetterà anche 121 gare di Uefa Champions League, compresa la finale. Le sfide saranno trasmesse in esclusiva in chiaro su Canale 5 il martedì (la miglior partita per ogni match day), mentre le altre gare saranno visibili in streaming su Mediaset Infinity. Dai club si passa alle Nazionali con Euro 2024: con e migliori sfide di qualificazione per i prossimi Europei di calcio, che si disputeranno in Germania. Un’offerta calcistica straordinaria che prevede più di 170 partite trasmesse tra tutte le competizioni.

La Serie A sarà protagonista tutte le domeniche di campionato su Italia 1, con il ritorno del tradizionale appuntamento di SportMediaset XXL alle 13, condotto da Mino Taveri e Ciccio Graziani, oltre al consolidato appuntamento serale di Pressing con Massimo Callegari, Monica Bertini, e ospiti vari: highlights, interviste, commenti, pagelle e analisi di tutte le partite della giornata. Il lunedì sera, il racconto dei posticipi e della giornata sportiva sarà sviluppato in SportMediaset Monday Night, condotto da Benedetta Radaelli.

Infine, una grande novità riguarda la vela: Mediaset trasmetterà in esclusiva gratuita su Italia 1 e Canale 20 tutte le regate della 37ma edizione dell'America's Cup. Sarà un'opportunità unica per gli appassionati di seguire questa prestigiosa competizione velica.

MARTEDÌ 2 GENNAIO 2024:

  • Milan vs Cagliari, in diretta alle ore 21.00, su Canale 5
    telecronaca: Riccardo Trevisani e Roberto Cravero
    Nelle ultime otto sfide contro il Cagliari, il Milan ha mantenuto sei volte la porta inviolata, subendo solamente due reti; nelle precedenti 10 occasioni, i rossoneri avevano subito 10 gol e collezionato un solo clean sheet. Il Milan è rimasto imbattuto nelle ultime 19 partite casalinghe contro il Cagliari (17V, 2N); i rossoneri hanno una striscia aperta di imbattibilità interna più lunga, considerando tutte le competizioni, solamente contro l'Hellas Verona (37). Nelle tre occasioni in cui Milan e Cagliari si sono affrontate in Coppa Italia in una fase a eliminazione diretta, sono passati i rossoneri: nel 1967 in una partita secca, nel 1983 e nel 1992 in una sfida andata e ritorno. In quattro degli ultimi cinque ottavi di finale disputati dal Milan la gara si è prolungata con i tempi supplementari; nel periodo i rossoneri hanno superato il turno quattro volte, venendo eliminati nell’ottavo più recente, disputato contro il Torino l’11 gennaio 2023. Il Cagliari è stato eliminato in tutte le ultime nove occasioni in cui ha disputato gli ottavi di finale di Coppa Italia, con l’ultimo passaggio di questo turno che risale al 2004/05 contro la Lazio. Il Milan ha perso le ultime due partite di Coppa Italia (0-3 contro l’Inter, 0-1 contro il Torino) e non arriva a tre sconfitte di fila nella competizione dal periodo tra settembre 1980 e agosto 1981 (contro Palermo, Inter ed Hellas Verona). Il Milan non ha segnato negli ultimi tre match di Coppa Italia; i rossoneri non sono mai rimasti a secco di gol per quattro partite di fila nella loro storia nel torneo. Il Cagliari ha tentato 28 tiri al termine di un recupero palla offensivo (ossia entro massimo 40 metri dalla porta avversaria).

Studio condotto da Monica Bertini e con Sandro Sabatini, Christian Panucci, Franco Ordine e Graziano Cesari

MERCOLEDÌ 3 GENNAIO 2024:

  • Atalanta vs Sassuolo, in diretta alle ore 18.00, su Italia 1
    telecronaca: Riccardo Trevisani e Giancarlo Camolese
    Il Sassuolo ha affrontato l’Atalanta in Coppa Italia per tre volte, con i bergamaschi che hanno vinto tutte e tre le sfide, registrando un punteggio complessivo di 7-1. Questa sfida presenta un confronto storico sfavorevole per il Sassuolo contro l'Atalanta in questa competizione. Tuttavia, va notato che il Sassuolo ha ottenuto due vittorie nelle ultime quattro sfide contro l'Atalanta, considerando tutte le competizioni. Questi successi rappresentano un miglioramento rispetto alle prestazioni nelle precedenti 22 partite, dove il Sassuolo aveva registrato solo cinque pareggi e 15 sconfitte. L'Atalanta ha dimostrato una forte superiorità nelle partite casalinghe contro il Sassuolo, vincendo le ultime sette sfide tra tutte le competizioni. Questo rende l'Atalanta una forza predominante nel proprio stadio, con una serie aperta di successi interni che si avvicina solo a quella contro il Pescara (11 vittorie). Entrambe le squadre hanno un andamento altalenante in Coppa Italia, con l'Atalanta che ha superato il turno nelle ultime tre occasioni negli ottavi di finale, mentre il Sassuolo ha recentemente interrotto una serie di cinque eliminazioni consecutive in questa fase, vincendo 1-0 contro il Cagliari nel gennaio 2022. In termini statistici, l'Atalanta spicca nella Serie A TIM per il maggior numero di giocatori diversi a segno in questa stagione (15), un dato che la colloca al primo posto insieme a Fiorentina e Frosinone. D'altra parte, il Sassuolo si distingue per la sua aggressività, con i bergamaschi che sono i primi per palloni recuperati (1173) e i neroverdi che sono penultimi per falli commessi (179), superati solo dal Napoli. Gianluca Scamacca, attaccante in forza al Sassuolo, ha una storia significativa con la squadra, avendo disputato più partite (41) e segnato più gol (16) in carriera contro di loro. Tuttavia, contro il Sassuolo, non è ancora riuscito a segnare in tre sfide disputate. Infine, Domenico Berardi del Sassuolo si distingue come uno dei quattro giocatori della Serie A TIM che hanno contribuito ad almeno 30 reti in tutte le competizioni nell'anno solare 2023, con 20 gol e 10 assist.

  • Roma vs Cremonese, in diretta alle ore 21.00, su Canale 5
    telecronaca: Massimo Callegari e Simone Tiribocchi
    La Cremonese ha dimostrato una notevole forza nelle ultime sfide contro la Roma, vincendo le ultime due partite sia in Coppa Italia che in Serie A TIM con un punteggio di 2-1. Questi risultati rappresentano una svolta positiva per la Cremonese, considerando che in precedenza aveva ottenuto solo due vittorie nelle ultime 15 gare contro la Roma, con due pareggi e ben 11 sconfitte Un fatto storico di rilievo è che la Cremonese è una delle due squadre, insieme all’Altay S.K., contro cui la Roma ha ottenuto le vittorie più ampie nella sua storia, vincendo 9-0 contro i grigiorossi nell’ottobre 1929, in Serie A TIM. Una vittoria della Cremonese in questa sfida la farebbe diventare la terza squadra a vantare due successi nelle prime due sfide contro la Roma in Coppa Italia, dopo Genoa e Sampdoria. La Roma, in Coppa Italia, ha mantenuto un'imbattibilità nei 90 minuti nelle ultime 22 partite contro squadre non militanti in Serie A TIM (16 vittorie, 6 pareggi). Tuttavia, è importante notare che in due di questi pareggi, nel 1998 contro l’Atalanta e nel 2015 contro lo Spezia, i giallorossi sono stati eliminati dopo sfide andata/ritorno e calci di rigore, rispettivamente. In ottavi di finale, la Roma ha dimostrato una solida difesa, mantenendo la porta inviolata in otto delle ultime 11 sfide (escludendo gare a tavolino). Una performance difensiva forte potrebbe essere cruciale contro una Cremonese motivata. La Cremonese, che disputerà gli ottavi di finale di Coppa Italia per l’ottava volta, ha passato il turno in tre occasioni (due dopo i rigori) e è stata eliminata in quattro. Sarà interessante vedere se riusciranno a superare questa fase contro la Roma. In termini statistici, la Roma presenta una particolare vulnerabilità in difesa, avendo subito il maggior numero di gol tra le squadre di alta classifica nella Serie A TIM 2023/24, con 20 reti incassate rispetto ai 16.6 di xG, un dato che indica una differenza di 3.4 gol rispetto a quanto atteso. Per quanto riguarda la Cremonese, spiccano giocatori come Massimo Coda e Franco Vázquez, che hanno preso parte a un elevato numero di tiri nella Serie B 2023/24, dimostrando la loro incisività in fase offensiva. Inoltre, Romelu Lukaku della Roma è il giocatore della Serie A TIM con la più alta percentuale realizzativa (28.9%) tra coloro che hanno segnato almeno cinque gol in tutte le competizioni in questa stagione. Due dei tre giocatori che hanno preso parte a più tiri nella Serie B 2023/24 giocano nella Cremonese: Massimo Coda (88: 63 conclusioni + 25 occasioni create) e Franco Vázquez (89: 50 + 39); tra loro César Falletti (88: 34 + 54).

Studio condotto da Monica Bertini e con Ivan Zazzaroni, Stefano Sorrentino, Ciccio Graziani e Andrea De Marco

GIOVEDÌ 4 GENNAIO 2024:

  • Juventus vs Salernitana, in diretta alle ore 21.00, su Canale 5
    telecronaca: Massimo Callegari e Massimo Paganin
    La Juventus e la Salernitana si sono finora scontrate solo in Serie A TIM, con i bianconeri che dominano il bilancio con cinque vittorie, un pareggio e una sola sconfitta. La Juventus ha dimostrato una notevole solidità difensiva nei confronti della Salernitana, mantenendo la porta inviolata in ben il 75% degli incontri disputati contro di loro, un record superato solo contro il Piacenza (83%) tra le squadre affrontate almeno otto volte nella loro storia. Inoltre, la Juventus ha sempre segnato almeno due gol in casa contro la Salernitana, ad eccezione dell'ultimo incontro dell'11 settembre 2022, che si è concluso con un pareggio 2-2. Tuttavia, la Vecchia Signora ha un impressionante record negli ottavi di finale di Coppa Italia, avendo superato il turno in tutte le ultime 17 occasioni. L'ultima volta che è stata eliminata in questa fase è stata nel 2004/05 dall'Atalanta. Dall'altra parte, la Salernitana ha disputato gli ottavi di finale di Coppa Italia solo due volte, venendo eliminata in entrambe le occasioni, rispettivamente dalla Fiorentina nel 2000/01 (in una sfida andata/ritorno) e dal Napoli nel 2008/09 (in una gara secca). La Juventus, reduce da una sconfitta contro l'Inter nell'ultima partita di Coppa Italia, cerca di evitare due sconfitte consecutive, cosa che non accade dal 2009. Nel frattempo, la Salernitana ha dimostrato una buona difesa nell'ultimo incontro di campionato contro l'Hellas Verona e potrebbe raggiungere due clean sheet di fila per la prima volta da febbraio a marzo dello scorso anno. Entrambe le squadre presentano statistiche interessanti in campionato: la Juventus si distingue come la seconda squadra per clean sheet con 10, superata solo dall'Inter con 12, mentre la Salernitana ha subito il maggior numero di gol (36). Inoltre, Dusan Vlahovic, attualmente in forza alla Juventus, ha un notevole rendimento contro la Salernitana, avendo partecipato a sette gol (cinque reti e due assist) sin dal suo ingresso in Serie A TIM nel 2018/19. Infine, Antonio Candreva, giocatore della Salernitana, ha recentemente mostrato una buona forma contro la Juventus, partecipando a tre gol (due reti, un assist) nelle ultime cinque sfide. In particolare, ha lasciato il segno nella sua ultima presenza all'Allianz Stadium il 7 settembre 2022, quando la partita è terminata 2-2.

Studio condotto da Monica Bertini e con Mino Taveri, Fabrizio Ravanelli, Massimo Mauro e Graziano Cesari

📰 LE ULTIME NEWS 🖊️

📺 ULTIMI PALINSESTI 📝

✨ ARCHIVIO VIDEO 🎥 TRE CASUALI OGNI VOLTA! 🔄✨