''Potere'', il nuovo programma di Lucia Annunziata da oggi nella seconda serata di Rai3

News inserita da:

Fonte: Ansa

T
Televisione
  lunedì, 28 marzo 2011
 16:18

Si parte con il rapporto tra potere e ricchezza, e la figura di Silvio Berlusconi sarà subito in primo piano. La nuova avventura televisiva di Lucia Annunziata prende il via con una teorema preciso: la ricchezza è l'elemento peculiare della Seconda Repubblica, è entrata nella politica e la politica produce ricchezza anche per sé.

"E' un programma a tesi: abbiamo la nostra idea e cerchiamo di dimostrarla", spiega la giornalista, che in un'intervista con l'Ansa nonostante la lunga esperienza, non nasconde una certa tensione per l'esordio di 'Potere', lunedì alle 23 su Rai3.

"Mi viene il soffio al cuore", confessa di fronte a una sfida che sul fronte degli ascolti appare tutta in salita. Ci saranno servizi e ospiti, politici e non. Niente contraddittorio però e forse qualcuno la accuserà per questo. "Non è questa la sede per il contraddittorio - sostiene la conduttrice - Non è un talk show e non vogliamo litigi in studio. Abbiamo voluto fare una cosa diversa: né un programma storico né un talk, ma una riflessione sugli ultimi venti anni".

Il programma nasce, in effetti, dalla scelta di rinvigorire la seconda serata del lunedì di Rai3, finora occupata da un programma di nicchia come 'Correva l'annò. "Partiamo dal 4% di ascolti e mi accontenterei di mantenere quei livelli - dice Annunziata, mal celando una certa scaramanzia - Per portare 'In 1/2 H' al 10% di ascolti c'é voluto tempo. Ora abbiamo solo sei puntate".

La sfida degli ascolti non è, in effetti, delle più semplici con il finale de 'Il Commissario Montalbano' su Rai1, 'Il Grande Fratello' su Canale 5, e la più diretta concorrenza di Gad Lerner su La7 e Bruno Vespa su Rai 1, a programma già cominciato. E in più l'attualità sarà toccata solo di riflesso: seconda puntata sulla Fiat, terza sul ruolo di Rcs e Corriere della Sera. Poi magistratura e Quirinale, per chiudere con il populismo. Musiche di Nicola Piovani. Niente pubblico, studio tutto in bianco e nero, con una galleria di specchi e al centro un totem del potere. In campo solo conduttrice e ospiti.

"E' la perfetta filiazione di 'In 1/2 H' - commenta Annunziata - e sinceramente meritavamo di avere più spazio". Alla vigilia dell'esordio, bocca cucita sui colleghi. "Il programma di Giuliano Ferrara? - afferma - Siamo in tv, i giudici veri sono gli spettatori".

Ultimi Video

Palinsesti TV