VII Incontro Mondiale delle Famiglie, il Papa visita Milano (dirette tv nel weekend)

News inserita da:

Fonte: Digital-Sat (com.stampa)

T
Televisione
  venerdì, 01 giugno 2012
 12:15

Conto alla rovescia per l'arrivo di Papa Benedetto XVI in città. Milano e i pellegrini del VII Incontro mondiale delle famiglie sono pronti ad accogliere il Santo Padre, che oggi 1 giugno arriverà alle 17 all'aeroporto di Milano Linate.

Il Papa sarà accolto dai cardinali Scola, Antonelli e Tettamanzi e da diverse autorità, tra cui il sindaco di Milano Pisapia, il prefetto di Milano Lombardi, il presidente della Provincia Podestà e il presidente della Regione Lombardia Formigoni. Il primo appuntamento con la cittadinanza sarà alle 17.30 in piazza Duomo, per un saluto di benvenuto.

Alle 19.30 il Papa raggiungerà il Teatro alla Scala, dove in suo onore il direttore Daniel Barenboim eseguirà la Nona sinfonia di Beethoven: un'occasione culturale per raccontare il mondo e le famiglie, per ridire in musica i temi del VII Incontro mondiale delle famiglie. Lo stesso cardinale Angelo Scola, Arcivescovo di Milano, ha infatti sottolineato come «la musica è forse uno degli elementi maggiormente presenti nella realtà della festa: non c'è vera festa senza musica, senza che uomini e donne siano afferrati da melodie e canti in grado di esprimere le loro gioie e malinconie, le loro attese e tristezze». Al termine del concerto il Santo Padre rivolgerà un saluto ai presenti per poi rientrare in Arcivescovado, dove alloggerà per tutto il periodo della permanenza a Milano.

Per i fedeli l'appuntamento sarà poi alle 21.30 per l'Adorazione eucaristica, che si terrà in Cattedrale e contemporaneamente in diverse parrocchie. In Duomo l'Adorazione Eucaristica sarà guidata dal cardinal Ennio Antonelli, presidente del Pontificio Consiglio per la famiglia. Per esprimere vicinanza alle popolazioni vittime del sisma, l'Adorazione eucaristica si terrà alla presenza dei Vescovi delle zone più colpite dal terremoto: monsignor Roberto Busti, Vescovo di Mantova, monsignor Antonio Lanfranchi, Vescovo di Modena, monsignor Paolo Rabitti, Vescovo di Ferrara, monsignor Francesco Cabina, Vescovo di Carpi. All'esposizione dell'Eucarestia seguiranno tre "quadri" ispirati alle catechesi preparatorie dell'Incontro mondiale: "Il segreto di Nazareth", "Il lavoro risorsa per la famiglia" e "La festa tempo per il Signore". Al termine avrà luogo una colletta per i terremotati.

Prima dell'arrivo del Santo Padre si concluderanno i lavori del Congresso teologico-pastorale e del Congresso dei Ragazzi. Nell'ultima giornata a Fieramilanocity, a partire dalle 9.30, le riflessioni saranno centrate sulla festa. Nella sessione plenaria presieduta da monsignor Erminio De Scalzi, presidente della Fondazione Milano Famiglie 2012, Blanca Castilla, teologa e antropologa che insegna al Pontificio Istituto Giovanni Paolo II di Madrid, parlerà de "La famiglia e la festa tra antropologia e fede". Successivamente, l'arcivescovo di Boston, cardinale Sean O'Malley, tratterà di "Santificare la festa: la famiglia nel giorno del Signore", attingendo alla sua esperienza umana e pastorale. Le conclusioni saranno affidate al cardinale Ennio Antonelli, presidente del Pontificio Consiglio della Famiglia. Nel pomeriggio, dalle 14.30, il Congresso diventerà di nuovo itinerante, con sette tavole rotonde in programma in Milano.

Nella Basilica di Sant'Ambrogio il priore di Bose Enzo Bianchi sarà tra i relatori sul tema "L'Eucaristia della famiglia nel Giorno del Signore", assieme a tre coppie provenienti da Polonia, Colombia e Italia.

La domenica come "tempo della comunione e della missione"
sarà trattata all'Unione del Commercio di corso Venezia, tra gli altri, da monsignor Olinto Ballarini, già fidei donum ambrosiano in Zambia. Stimolante si annuncia il dibattito nella chiesa di Sant'Antonio su "Adolescenti e giovani tra festa e tempo libero", con lo psicanalista Gustavo Pietropolli Charmet e lo scrittore Alessandro D'Avenia. Nella chiesa di Santo Stefano, invece, congressisti provenienti da diverse aree (Libano, Benin, Congo e Ucraina) porteranno la loro testimonianza su "Famiglia e festa nei diversi Paesi del mondo". All'Università degli Studi non mancherà, infine, uno spazio d'attenzione specifica dedicata alla delicata situazione delle famiglie "dal cuore ferito": separati, divorziati e risposati civilmente.  Infine alle 16 i congressisti si trasferiranno in piazza Duomo per attendere l'arrivo del Santo Padre.

L'IMPEGNO DELLA RAI

Oltre trenta telecamere, una ripresa ad alta definizione in Mondovisione e circa duecento persone impegnate in diversi luoghi: con il meglio delle proprie risorse umane e tecnologiche la Direzione Produzione Tv e, in particolare, il Centro di Produzione Tv Rai di Milano si preparano a raccontare minuto per minuto la visita di Sua Santità Benedetto XVI all’Arcidiocesi di Milano e l’Incontro Mondiale delle Famiglie, da oggi al 3 giugno.

In tutti i luoghi che vedranno protagonista il Papa le telecamere della Rai saranno presenti, in alcuni casi – come al concerto della Scala, in diretta su Rai 3 venerdi 1 Giugno alle 19.40, o all’incontro con i cresimandi allo Stadio Meazza, in diretta per la Lombardia sabato 2 Giugno alle 11.00, a cura della Tgr – integrando con una ripresa personalizzata le immagini del Centro Televisivo Vaticano.

Già questo pomeriggio, l’arrivo di Sua Santità sarà seguito da Rai 1 anche con le immagini da una moto che “accompagnerà” (attraverso un elicottero “ponte”) Benedetto XVI al primo incontro con la città, in piazza Duomo, dove saranno installate dieci telecamere.

sabato 2 Giugno la Rai seguirà con una ripresa personalizzata l’incontro con le Autorità al palazzo dell’Arcivescovado - dalle 17.00 su Rai News e Rai 1 – e sarà presente soprattutto al Parco di Bresso per la grande serata della Festa delle Testimonianze con il Papa, in diretta su Rai 1 dalle 20.30: un evento per il quale la Rai ha curato direttamente luci e progetto scenografico del palco dove spicca il grande schermo di circa 160 metri quadrati. A seguire la serata, quattordici telecamere, posizionate anche su binari, su un braccio telescopico, sulle torri luci e su una gru.

La stessa cura sarà, infine, riservata alla ripresa e alla trasmissione dell’evento conclusivo: la Celebrazione Eucaristica con l’Omelia del Santo Padre – domenica 3 giugno alle 10 sempre al Parco di Bresso e in diretta su Rai 1 – seguita dalla recita dell’Angelus Domini.

LA PROGRAMMAZIONE SU TV2000:

Tv2000 in collaborazione con il Ctv trasmetterà la visita pastorale di Benedetto XVI all'arcidiocesi di Milano in occasione del VII Incontro mondiale delle famiglie.
 
Venerdì 1° giugno alle ore 17.00 all'interno del programma "Nel cuore dei giorni – azzurro" sarà trasmessa la diretta da Piazza Duomo dell'Incontro del Santo Padre con la cittadinanza. Seguirà alle 19.30, dal Teatro della Scala di Milano, il Concerto in onore di Benedetto XVI e delle delegazioni ufficiali dell'Incontro mondiale delle famiglie.
 
Sabato 2 giugno alle ore 10.00 andrà in onda, sempre in diretta dal Duomo, la celebrazione dell'Ora media con la meditazione di Benedetto XVI alla quale parteciperanno sacerdoti, religiosi, religiose. Seguirà, alle ore 11.00, in diretta dallo Stadio di San Siro, l'incontro di Benedetto XVI con i cresimandi. Il programma "Nel cuore dei giorni" per tutto il pomeriggio dedicherà ampio spazio alla visita di Benedetto XVI a Milano: alle 16.30 il primo collegamento. In serata, alle 20.30 andrà in onda la Festa delle testimonianze nel parco di Bresso. Qui si riuniranno per la veglia di preghiera le famiglie che partecipano al VII incontro mondiale.
 
Domenica 3 giugno alle ore 10.00 andrà in onda la celebrazione eucaristica presieduta da Benedetto XVI dal Parco nord di Milano con il commento di don Filippo Di Giacomo. Seguirà l'Angelus recitato dal Santo Padre.

Ultimi Palinsesti