Digital-News | News, Palinsesti, Video, Recensioni

5 domande e risposte sull'affare Mediaset-Endemol

Fonte: La Gazzetta dello Sport

T
Televisione
martedì, 15 maggio 2007 - 00:00

Mediaset s'è comprata Endemol. Ce ne importa qualcosa? 

Ce ne importa moltissimo. Mediaset è l'azienda attraverso la quale Silvio Berlusconi possiede Canale 5, Italia 1 e Rete 4. Endemol è una delle più importanti società di produzione televisiva al mondo, 3300 dipendenti, presente in 22 Paesi. È quella che realizza, tra l'altro, Affari tuoi, Che tempo che fa, La prova del cuoco, programmi forti della Rai. Ho bisogno di aggiungere altro?

Cioè?
Cioè non s'accorge che Mediaset è entrata in possesso di una società che rifornisce la Rai, il suo principale concorrente? E che quindi possono succedere parecchie cose strane? Per esempio: Mediaset, scaduti i contratti, decide di portarsi in casa i programmi migliori, impoverendo il concorrente. Oppure: Mediaset rinforza Endemol e costruisce una situazione in cui di fatto determina la programmazione Rai Giovanni Minoli, quello che ha inventato Mixer e che adesso è a capo di Rai Educational, ha detto che, comprando Endemol, Mediaset ha privatizzato la Rai per una via traversa. È anche singolare che la notizia sia arrivata ieri e che oggi alla Camera cominci la discussione sul conflitto di interessi, la legge cioè che dovrebbe impedire a chi è troppo ricco di entrare in politica.

La storia del conflitto di interessi me l'ha già spiegata l'altro giorno. Quanto a questa Endemol: la Rai non potrebbe disdire gli appalti esterni e far da sé?
È quello di cui si sta discutendo in questi giorni e non solo in casa Rai (dove ci sono limila dipendenti, il che rende l'appalto abbastanza singolare), ma anche in casa Mediaset, dove i dipendenti sono solo 4000. Nei primi quattro mesi del 2007 la televisione generalista, considerata nel suo complesso, ha perso più di un milione di spettatori. I numeri sono questi. Spettatori del 2006 (giorno medio): 27.015.000; spettatori del 2007 (giorno medio): 25.922.000. Significa una caduta del 4%. Ora, già nel raffronto tra 2005 e 2006 si vedeva un calo di circa 600 mila spettatori. Quindi è una tendenza che, presumibilmente, si accentuerà nei prossimi anni.

È colpa di Sky?
Anche. Ma è anche colpa di una certa caduta nella qualità dei programmi. Aldo Grasso, l'altro giorno, ha stilato una rapida lista dei flop di quest'anno. È piuttosto impressionante: Unanimous, Wild West, Fattore C, Formula segreta, Giorni da leone, La freccia nera, Codice rosso, Nati ieri, Reality circus, Colpo di genio, Votantonio e Funari in tutte e due le versioni dello show del sabato sera. Forse continuare ad avere una platea come quella degli anni scorsi è impossibile. Però per accaparrarsi il pubblico ancora disposto a restare a casa bisognerà fare programmi migliori. I produttori che nel mondo comprano o inventano i format sono da questo punto di vista decisivi. E Endemol fa parte del meglio che c'è.

Endemol, che razza di nome.
Viene dalla fusione dei cognomi di John de Mol e di Joop van den Ende, due produttori olandesi che nel 1980 decisero di non farsi più la guerra e allearsi.
Sono loro ad aver inventato, nel '97, il Grande fratello, partendo dalla sensazione che ormai in tv «tutto era banale».
Successo enorme e fatturati alle stelle: tra il 1995 e il 2000 i ricavi passarono da 230 a 520 milioni di euro. Nel 2000, con la diffusione mondiale del GF, eccoli a 914 milioni.
 In quell'anno vendettero la società a Telefonica, la compagnia spagnola dei telefoni, quella che adesso s'è comprata Telecom. Incasso: 5.5 miliardi di euro.
Adesso Telefonica ha venduto per 2.6 miliardi - la stessa somma spesa per comprare Telecom - perché pensa che la produzione tv non sia più strategica, un giudizio che fa prevedere la prossima vendita de La7 e l'abbandono definitivo della vecchia idea di Tronchetti di fare con la rete telefonica anche la tv su Internet.
Per quanto riguarda Endemol, è interessante notare che Mediaset ha comprato insieme a John de Mol, il quale è così rientrato in possesso della sua vecchia creatura.
Il terzo partner è, come al solito, una banca, cioè Goldman Sachs. Sarà bene anche sapere che la sezione italiana della Endemol è guidata da Paolo Bassetti e da suo fratello Marco, il marito di Stefania Craxi: Endemol gli comprò la società di produzione, la Arai, nel 1997.
Adesso la società ha in catalogo qualcosa come 500 format. Prodi e il ministro Gentiloni ieri si sono congratulati col presidente Mediaset Fedele Confalonieri. Io non so' se, in termini di sistema, c'è da congratularsi davvero. 

Giorgio Dell'Arti
per "La Gazzetta dello Sport"
a cura del service G.L. srl

📰 LE ULTIME NEWS 🖊️

📺 ULTIMI PALINSESTI 📝

✨ ARCHIVIO VIDEO 🎥 TRE CASUALI OGNI VOLTA! 🔄✨

  • Foto - Un ufo durante il collegamento? La tv Channel 4 mette la clip su Youtube

    Un ufo durante il collegamento? La tv Channel 4 mette la clip su Youtube

    "E' un aereo, un uccello o un Ufo?". Questa è la domanda che si sono fatta diversi telespettatori di Channel 4, emittente televisiva inglese, mentre stavano seguendo un'intervista a Tom Watson, membro del parlamento britannico appartenente al Partito Laburista. Alle spalle del politico un "oggetto non identificato" sorvola in effetti a tutta velocit&agr...
    C
    Curiosità
      giovedì, 18 agosto 2011
  • Foto - Music is Love | X Factor 2019 dal 12 settembre su Sky Uno

    Music is Love | X Factor 2019 dal 12 settembre su Sky Uno

    Una festa della musica in cui nessuno si senta escluso, affinché la musica sia inclusiva, trasversale, eterogenea, in continua evoluzione. E in continua rivoluzione. Proprio come l’amore. È “Music is Love” l’inno che dominerà il palco di X Factor 2019 e che già trova spazio nel promo della nuova edizione del t...
    S
    Sky
      domenica, 25 agosto 2019
  • Foto - Inside Vaticano Segreto - Il 17 Aprile su National Geographic Channel

    Inside Vaticano Segreto - Il 17 Aprile su National Geographic Channel

    E' il centro del cattolicesimo. E' il più piccolo Stato sulla faccia della Terra. E' lo scrigno di inestimabili tesori d'arte. E' il Vaticano. Ogni anno milioni di visitatori giungono nel nostro Paese per visitarlo, ma solo poche persone hanno l'opportunità di conoscerlo da vicino e di incontrare i suoi cittadini come il fotografo ufficiale del Papa o la sua guard...
    S
    Sky
      domenica, 17 aprile 2011