Diritti Tv Serie A 2018 - 2021, Malagò a Sportitalia: «Preoccupato? Non si può rischiare»

Diritti Tv Serie A 2018 - 2021, Malagò a Sportitalia: «Preoccupato? Non si può rischiare»

News inserita da:

Fonte: Digital-News (com.stampa)

S
Sport
  mercoledì, 02 maggio 2018
 11:05

Diritti Tv Serie A 2018 - 2021, Malagò a Sportitalia: «Preoccupato? Non si può rischiare»Giovanni Malagò, presidente del Coni e attuale commissario della Lega Serie A, ha concesso una lunga intervista a Labirinto, contenitore di approfondimento a cura di Piero Giannico in onda sulle frequenze di Sportitalia (canale 60 del digitale terrestre e 225 della piattaforma Sky).

“Preoccupato per la vicenda dei diritti tv: è venuta meno la certezza che qualcuno garantiva il pagamento e non è un elemento trascurabile. Bisogna portare avanti dei correttivi perché non si può rischiare” ha detto Malagò parlando del braccio di ferro tra Sky e Mediapro. Il commissariamento Figc che qualcuno vorrebbe concludere? “Non serve fare polemica, loro per primi sanno benissimo che se non c’è una piena condivisione su un nome, determinate cose non si riescono a fare”. Malagò ha anche annunciato il via libera a breve per le seconde squadre: “Questione di giorni,ma non se riusciranno a farle partire già dal prossimo campionato. Però ormai il discorso è varato e deve andare avanti. Penso sia una cosa buona per tutti”

L’intervista integrale andrà in onda giovedì 3 maggio 2018 a partire dalle ore 22,30 e sarà visibile anche in replica venerdì 4 maggio alle 10 e domenica 6 maggio alle 13.30. 

Sulla vicenda dei diritti tv della Serie A

“Preoccupato per il braccio di ferro tra Sky e Mediapro? Direi anche preoccupato. Sulla base di quello che è successo, una certezza è venuta meno è inutile essere ipocriti. La certezza è che, comunque andasse e ovunque queste partite fossero state trasmesse, c'era comunque un soggetto che garantiva il pagamento. Questo elemento, che non è trascurabile, al momento è saltato. Si ripristinerà questo aspetto? Possibile. Nel frattempo, però, bisogna portare avanti dei correttivi perché non si può rischiare, visto che siamo a 75 giorni dall'inizio del campionato nuovo con tutte le problematiche”.

Sportitalia, disponibile in chiaro sul canale 60 del digitale terrestre e al canale 225 del bouquet satellitare Sky, è la tv che dà volto e voce alla vera passione per il calcio. Le piazze storiche del pallone, i migliori talenti giovanili con il campionato Primavera e le sfide infuocate sui campi della Serie C e Serie D. Dopo il calciomercato, ecco la grande scommessa sul territorio. Sportitalia, la tv del calcio vero.

«Nell'Assemblea del 7 maggio la priorità è il completamento della governance, poi abbiamo integrato l'ordine del giorno con la questione dei diritti tv perché speriamo di avere tutti gli elementi per prendere una decisione. Possibilità di chiudere la questione? Serve la partita perfetta, ma possiamo portarci avanti sui compiti».

Così il presidente del Coni e commissario della Lega di A, Giovanni Malagò, in merito alla questione relativa alla vendita dei diritti tv per il triennio 2018-2021 dopo il ricorso di Sky. L'attesa della decisione del Tribunale di Milano sarebbe anche alla base della cancellazione dell'assemblea di Lega di domani:

«Semplicemente - ha aggiunto Malagò a margine della presentazione del concorso ippico Piazza di Siena a Roma - perché vorremmo dare un certo tipo di informazioni alle società: su questa cosa ho letto delle ricostruzioni non veritiere, ma non c'è altra motivazione».

DIRITTI TV SERIE A 2018 - 2021 - ARCHIVIO DIGITAL-NEWS.IT

Ultimi Video

Palinsesti TV