IV Conferenza Nazionale DGTVi, ecco alcuni video con le voci dei protagonisti

IV Conferenza Nazionale DGTVi, ecco alcuni video con le voci dei protagonisti

News inserita da:

Fonte: Digital-Sat / DGTVi.it

D
Digitale Terrestre
  lunedì, 26 gennaio 2009
 00:00
Anche nella nuova settimana vogliamo tornare ad occuparci di digitale terrestre e della IV Conferenza Nazionale del DGTVi a Roma dei giorni scorsi. Dopo aver seguito in diretta la due giorni di lavori (per rileggere il nostro live blogging esclusivo potete cliccare qui e qui), oggi rendiamo disponibile qualche estratto video con le relazioni di Giancarlo Leone (vice dg Rai), Marco Giordani (ad RTI), Bruno Bogarelli (presidente Intercative Group - Sportitalia), Corrado Calabrò (presidente AGCOM) e Paolo Romani (sottosegretario alle Comunicazioni).
 
Iniziamo con Leone che ha basato il suo intervento sul ruolo della Rai, inteso anche come servizio pubblico, nello scenario di switch-off che di qui a breve coinvolgerà l'intero paese. A questo si aggiunge l'impegno di creazione di nuovi canali gratuiti su DTT (Rai Storia dal 1° Febbraio sul mux B al posto di Rai Edu 1 e quello di Rai 5 dopo l'estate), oltre al proseguo dei test in Alta Definizione che andranno intensificandosi in questo e nel prossimo anno.


Dopo la Rai è toccato a Mediaset illustrare quanto fatto nel digitale terrestre e Marco Giordani per questo si è servito di un filmato in cui si è messo in evidenza l'offerta free (con Boing, IRIS e Mediashopping) e quella pay (con Mediaset Premium) del Biscione. Tra le mosse future si segnala l'interessamento al settore cinema con Premium, mentre sul free si lavorerà sulla library: che sia risorto nuovamente il progetto di BIS, canale annunciato nell'ottobre 2007 ma che non ha mai visto la luce?
 

Anche Sportitalia ha voluto essere presente alla Conferenza DGTVi, di cui è parte sin dalla sua nascita. Del resto SI già nel 2006 aveva scommesso sul digitale cessando ogni trasmissione in modalità analogica: anche di questo ha parlato Bruno Bogarelli, presidente di Interactive Group, e dall'inizio dell'anno anche editore di Sportitalia, dopo il riassetto societario concordato con Tarak Ben Ammar.
 

Dopo i broadcaster ecco la voce dell'Autorità Garante per le Comunicazioni, nella persona del suo presidente Corrado Calabrò, che ha aperto la seconda giornata di lavori: nel suo intervento si è fatto più volte riferimento al provvedimento che obbligherà Rai, Mediaset e TI Media a cedere il 40% della capacità trasmissiva dei loro multiplex, assegnato direttamente dall'AGCOM dopo l'asta effettuata lo scorso anno. Alcuni effetti si sono per la verità già visti ed altri se ne vedranno già dal 2009 a tutto vantaggio - secondo Calabrò - del pluralismo e quindi della popolazione.
 

Ed infine, proprio come alla Conferenza stessa, la chiusura di questa carrellata di video è affidata a Paolo Romani, sottosegretario alle Comunicazioni. Tema dominante è stato lo switch-off e il ruolo delle istituzioni in questo delicato e graduale passaggio alla tv digitale: nell'intervento qui sotto anche l'annuncio sul caso Europa 7 che ha generato polemiche nei giorni seguenti e, proprio in conclusione, anche l'idea - al vaglio del Parlamento - di inserire il pagamento del canone Rai all'interno delle bollette di energia elettrica.
 

Ultimi Video

Palinsesti TV