Les Echos: «Vivendi costretta a rivedere campagna italiana»

Les Echos: «Vivendi costretta a rivedere campagna italiana»

News inserita da:

Fonte: Adnkronos

E
Economia
  mercoledì, 19 aprile 2017
 11:18

Les Echos: «Vivendi costretta a rivedere campagna italiana»«Vivendi costretto a ripensare la sua campagna d'Italia». Così il quotidiano economico francese 'Les Echos' riferendosi alla decisione dell'Agcom che ieri ha contestato al gruppo transalpino il mancato rispetto della legge italiana con la sua doppia partecipazione in Mediaset e Telecom dando 12 mesi al gruppo guidato da Vincent Bolloré per adeguarsi.

Se Vivendi deve abbandonare uno dei suoi due asset, sostiene 'Les Echos',

«avrebbe piuttosto interesse a cedere la quota in Mediaset per mantenere quella in Telecom Italia. Innanzitutto per delle ragioni finanziarie: contrariamente a quello di Telecom Italia, l'andamento in borsa del titolo Mediaset è risalito e quindi una cessione potrebbe offrire a Vivendi un'uscita onorabile. E poi la prospettiva di un accordo con la famiglia Berlusconi sembra bassa».

Al contrario, rileva il quotidiano francese, «cedere la quota in Telecom Italia non sarebbe un buon affare: Vivendi è il primo azionista con circa il 24% del capitale e visto l'andamento del titolo rischierebbe di perdere soldi vendendo le sue azioni». Vincent Bolloré, con la nuova strategia messa in campo dall'operatore tlc italiano, «può potenzialmente scommettere su un miglioramento dell'andamento del titolo Telecom Italia nei mesi a venire». E poi, «anche se non lo dice», il finanziere bretone, scrive ancora 'Les Echos',

«probabilmente ha in mente di servirsi di Telecom Italia come braccio armato per fare il suo ingresso, un giorno o l'altro, nel capitale sociale di Orange», l'operatore tlc francese. «Cedendo la sua quota in Telecom Italia all'operatore francese, e facendosi pagare in azioni Orange, aggancerebbe Vivendi ad un gruppo potente. Le sinergie tra i due gruppi sono evidenti, in particolare per quanto riguarda Canal +, la pay per view di Vivendi».

Tuttavia Orange, scrive ancora il quotidiano economico francese, potrebbe non essere favorevole ad uno scenario di questo tipo e ad un eventuale ingresso nel capitale sociale di Telecom Italia. «Due anni fa, ci saremmo avventati» su questa operazione, spiega a 'Les Echos' un fonte a conoscenza della strategia dell'operatore tlc francese.

«Oggi è un dossier allo studio ma francamente siamo un pò raffreddati dal futuro ingresso di Free e di Enel, con Open Fiber, sul mercato tlc italiano». Difficile inoltre, scrive ancora il quotidiano, «immaginare Orange accettare di far entrare Vivendi nel suo capitale. Orange gli preferisce ampiamente Bouygues Telecom con il quale già ci sono stati diversi tentativi di avvicinamento».

Ultimi Palinsesti