Camera: «Governo chieda a DAZN, migliorare qualità e trasparenza sugli ascolti»

Camera: «Governo chieda a DAZN, migliorare qualità e trasparenza sugli ascolti»

News inserita da:

Fonte: Digital-News (com.stampa)

D
DAZN
  mercoledì, 22 settembre 2021
 17:40

Governo chiede a DAZN, migliorare qualità del servizio e trasparenza sugli ascoltiLa IX Commissione della Camera, con la sola eccezione di Fratelli D'Italia, ha approvato una risoluzione per far sì che Dazn assicuri un servizio adeguato ai cittadini e garantisca maggior trasparenza nella rilevazione degli ascolti.

La risoluzione impegna il governo ad adottare tutte le iniziative, anche normative, volte ad assicurare che «Dazn e gli altri operatori che offrono servizi analoghi garantiscano agli utenti piena tutela in materia di trasparenza, informazione, indennizzi, reclami e assistenza tecnica, valutando l'opportunità di un adeguamento dei poteri di controllo e sanzionatori conferiti all'Autorità per le Garanzie nelle Comunicazioni».

Il testo impegna l'esecutivo anche a far sì che «le rilevazioni degli indici di ascolto effettuate da Dazn e da tutti gli altri operatori analoghi si conformino a criteri di trasparenza, verificabilità, indipendenza, terzietà e certificazione» e a valutare l'opportunità «di un rafforzamento dei poteri conferiti all'Agcom, alla luce delle innovazioni tecnologiche e di mercato, affinché debbano essere utilizzate come da contratto tutte le modalità tecniche disponibili per la distribuzione degli eventi, incluse le altre modalità di distribuzione broadcast attualmente disponibili».

In definitiva si chiede di «prescrivere alle piattaforme e agli operatori di individuare modalità di trasmissione dei contenuti audiovisivi idonee al miglioramento della qualità del servizio al cliente finale sulla base di parametri che l'Autorità per le garanzie nelle Comunicazioni vorrà individuare».


Atto Camera

Risoluzione in commissione 7-00725

presentato da

PAITA Raffaella

testo di

Lunedì 20 settembre 2021, seduta n. 567

La IX Commissione,

premesso che:

  • Dazn ha ottenuto dalla Lega nazionale professionisti Serie A l'assegnazione dei diritti esclusivi di trasmissione in ambito nazionale delle partite di calcio relative alle stagioni sportive 2021/2022, 2022/2023 e 2023/2024, si è aggiudicata i diritti audiovisivi dei Pacchetti 1 e 3, ottenendo la possibilità di trasmettere per tre anni tutti gli incontri del campionato di calcio di Serie A (380 in tutto), di cui il 70 per cento (266 incontri) su base esclusiva; si tratta, pertanto, dell'unico soggetto autorizzato sul mercato italiano a trasmettere le partite di calcio di Serie A;

  • Dazn, divisione dell'omonimo Gruppo Dazn con sede a Londra, operata da Dazn Limited, è un fornitore di servizi media audiovisivi, autorizzato ad operare all'interno del mercato europeo sulla base della licenza rilasciata in Germania dalla Medienanstalt Berlin Brandenburg (Mabb);

  • Dazn fornisce i propri servizi di media (in esclusiva e a pagamento) utilizzando due diversi strumenti di trasmissione (la rete e le frequenze del digitale terrestre) e ha ottenuto di recente l'autorizzazione per la fornitura dei servizi di accesso condizionato per la trasmissione su digitale terrestre, iscrivendosi al Registro degli operatori di comunicazione (Roc), come fornitore di accesso condizionato. Esso inoltre, su impulso dell'Agcom, ha provveduto a installare sulla rete una serie di reti di distribuzione di contenuti (content delivery network, CDN) per favorire la distribuzione delle proprie trasmissioni;

  • le questioni fondamentali connesse a tale sistema di trasmissione concernono essenzialmente: la tenuta della rete, la tutela dei consumatori-utenti e la rilevazione degli indici degli ascolti, come è emerso anche nel corso dell'audizione del Presidente dell'Autorità per le garanzie nelle comunicazioni, Giacomo Lasorella, del 15 settembre 2021;

  • per quanto concerne la questione della tenuta della rete, l'Autorità per le garanzie nelle comunicazioni ha svolto, nell'ambito delle proprie competenze istituzionali, una importante attività di monitoraggio, di controllo e di indirizzo per garantire lo svolgimento di servizi essenziali anche in concomitanza della trasmissione delle partite di campionato;

  • essendo il campionato di calcio di serie A un tema di generale e diffuso interesse collettivo, occorre garantire uno standard di qualità della trasmissione delle immagini adeguato, così come l'assenza di interruzioni del servizio: elementi senz'altro essenziali per la regolare e soddisfacente visione di una partita di calcio;

  • in particolare, è necessario assicurare a tutti gli utenti la fruizione del servizio nel rispetto di standard qualitativi di regolarità e continuità che siano adeguati al contenuto del servizio e altresì, a fronte di eventuali disservizi, strumenti adeguati, efficaci e tempestivi di tutela e di assistenza e di risoluzione delle controversie, in coerenza con quanto già previsto dall'Autorità per le garanzie nelle comunicazioni per gli utenti di servizi di comunicazione elettronica;

  • per quanto concerne la rilevazione degli indici di ascolto, che assume fondamentale rilievo anche per la ripartizione dei proventi derivanti dalla commercializzazione dei diritti audiovisivi sortivi tra i club di serie A, ai sensi del decreto legislativo n. 9 del 2008 (cosiddetto decreto Melandri), è fondamentale assicurare l'univocità e la certificazione dei dati di audience, facendo in modo di rilevare la cosiddetta «total audience» in modo trasparente e imparziale,

impegna il Governo:

ad adottare tutte le iniziative di competenza, anche normative, volte ad assicurare che:

  • a) Dazn e tutti gli altri operatori che offrono servizi analoghi garantiscano agli utenti piena tutela in materia di trasparenza, informazione, indennizzi, reclami e assistenza tecnica, assegnando nel caso all'Autorità per le garanzie nelle comunicazioni poteri di controllo e sanzionatori, come previsto per tutti gli operatori di servizi di comunicazione elettronica;

  • b) a garanzia del mercato, le rilevazioni degli indici di ascolto effettuate da Dazn e da tutti gli altri operatori analoghi si conformino a criteri di trasparenza, verificabilità e certificazione, anche tenendo conto di quanto previsto nell'atto di indirizzo dell'Autorità per le garanzie nelle comunicazioni (delibera n. 194/21/CONS);

  • c) vengano rafforzati i poteri dell'Autorità per le garanzie nelle comunicazioni affinché possa prescrivere alle piattaforme per la distribuzione in streaming di contenuti audiovisivi l'adozione di tutte le modalità tecniche e gli investimenti al fine di evitare che l'eventuale sovraccarico delle reti possa bloccare o rallentare il traffico dei dati, compromettendo lo svolgimento di servizi essenziali.

(7-00725) 

Paita, Bruno Bossio, Nobili, De Girolamo

TUTTA LA SERIE A TIM È SOLO SU DAZN:
7 PARTITE IN ESCLUSIVA E 3 IN CO-ESCLUSIVA A GIORNATA.
29,99 EURO/MESE. ATTIVA ORA. DISDICI QUANDO VUOI

Ultimi Video

Palinsesti TV