DIGITAL-NEWS

Si informa che questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, al fine di inviare servizi e messaggi pubblicitari in linea con le preferenze manifestate durante la navigazione. Se si desidera saperne di più leggere l’informativa. Se si vuole negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie cliccare qui. Chiudendo questo banner si acconsente all’utilizzo dei cookie.

Digital-Forum

Rai, in cda nuovo Contratto Servizio. Arrivano canale in inglese e indice di coesione

News inserita da:

Fonte: Adnkronos

Economia

Rai, in cda nuovo Contratto Servizio. Arrivano canale in inglese e indice di coesioneDomani sul tavolo del Cda Rai, a quanto si apprende, ci saranno il capitolo Rai Pubblicità, dopo le dimissioni dell'ad Fabrizio Piscopo, e l'atteso contratto di servizio 2018-2022 fra Azienda e ministero dello Sviluppo Economico per il via libera definitivo propedeutico all'entrata in vigore. Quanto al primo punto, i consiglieri potrebbero scegliere una soluzione transitoria, considerato il periodo elettorale, e votare, quindi, l'incarico ad interim per l'attuale presidente Antonio Marano che ricoprirebbe così anche il ruolo di amministratore delegato.

Quanto al secondo punto, si tratta della tappa conclusiva di un contratto, frutto del confronto fra dicastero competente e Rai, che riguarda l'attività che l'Azienda svolge per espletare il servizio pubblico di cui è concessionaria (e quindi l'offerta radiofonica, televisiva, e multimediale) e che definisce obblighi e principi a tal fine. Dopo il parere della commissione di Vigilanza Rai e ulteriori ritocchi, domani il contratto nazionale di servizio dovrebbe prendere forma concreta e trasformare così in realtà il tanto auspicato canale in lingua inglese con programmi e opere realizzate per un pubblico straniero e capaci di far conoscere e diffondere la cultura italiana. Ma non solo. Tra le novità anche la previsione di un nuovo indice, che andrebbe ad aggiungersi a quello degli ascolti, l'indice di coesione, in sostanza un sistema di monitoraggio per misurare l'offerta complessiva in relazione agli obiettivi di coesione sociale. Maggiore attenzione nella versione finale del contratto viene data poi alla tutela della parità di genere e delle disabilità con l'obbligo in capo a Viale Mazzini di incrementare dall'80 all'85% la quota di programmazione sottotitolata da estendere progressivamente ai canali tematici e non solo generalisti e l'obbligo di audio-descrivere almeno i tre quarti delle fiction e dei film di prima serata.

La Rai d'ora in avanti dovrà verificare che, anche negli appalti, siano rispettate le normative e i contratti di categoria.  Restano confermati molti altri capitoli previsti nella bozza precedente: la digitalizzazione delle audiovideoteche; la valorizzazione del merito e la stabilizzazione del personale con contratto a tempo determinato e di collaborazione e più in generale dei giovani; la predisposizione, entro sei mesi dalla pubblicazione del contratto di servizio, del piano per l'informazione, del piano editoriale e del piano industriale. Quest'ultimo dovrà prevedere l'istituzione, tra le altre, di uno specifico ufficio studi per la realizzazione di analisi e indagini sul servizio pubblico. Nel contratto di servizio grande è l'attenzione per le minoranze linguistiche. La Rai, infatti, deve garantire la diffusione dell'informazione e dei contenuti audiovisivi nelle lingue ladina, francese, tedesca, slovena e sarda. Quest'ultima rappresenta la vera novità e richiederà la firma di una convenzione ad hoc che ripartisca gli oneri finanziari fra Stato e Regione Sardegna. Obblighi che, nel caso del Friuli, della Valle D'Aosta e del Trentino, sono in genere sostenuti in larga parte dal fondo apposito della presidenza del consiglio.Confermata anche la crucialità della copertura integrale del segnale: la Rai, infatti, utilizzando la piattaforma gratuita tivùsat, dovrà fornire una smart card della stessa piattaforma agli utenti che siano titolati a farne richiesta da un ente certificatore terzo indicato dal ministero.

Quanto al cosiddetto capitolo della neutralità tecnologica, la Rai, dietro pagamento, dovrà consentire la trasmissione simultanea dei suoi canali di servizio pubblico sulle diverse piattaforme distributive (leggi Sky o Telecom, ndr) televisive, a condizione che sia rispettata l'integrità dei marchi, dei prodotti e delle comunicazioni commerciali, fatti salvi i diritti dei terzi. Nel negoziato Rai-Mise, il cui esito sarà votato domani in Cda, non sembrano avere avuto spazio le indicazioni della commissione di Vigilanza Rai su Euronews. In sostanza la bicamerale nel proprio parere aveva sollecitato la messa a punto di un piano strategico per il coordinamento dell'offerta internazionale, evidenziando il ruolo e i progetti della concessionaria in Euronews.

Vuoi inserire le nostre News nel tuo sito? Clicca Qui.

Elephone S7
Prova Tecnica Telefonia

Elephone S7

Smartphone
Minix Neo U1
Prova Tecnica High Tech

Minix Neo U1

Multimedia Player - Tv Box
Umidigi G
Prova Tecnica Telefonia

Umidigi G

Smartphone
Ulefone Vienna
Prova Tecnica Telefonia

Ulefone Vienna

Smartphone

Ultimi Video

  • Il bello di diventare cliente Sky con uno speciale benvenuto

    Il bello di diventare cliente Sky con uno speciale benvenuto

    Immaginatevi di esservi abbonati da pochi giorni a Sky e di non conoscere ancora la ricchezza dei contenuti e le potenzialità della tecnologia che avete in dotazione. Immaginatevi di ricevere u...

    Sky

      mercoledì, 20 settembre 2017
  • NOW TV - Be a woman, be what you want

    NOW TV - Be a woman, be what you want

    NOW TV ha realizzato una campagna composta da un video e da alcune card iconografiche con l’obiettivo di celebrare alcune icone del cinema, e non solo, in tutte le loro sfaccettature. Il claim d...

    Sky

      mercoledì, 08 marzo 2017
  • NOW TV lancia la sua offerta in HD con un divertente spot

    NOW TV lancia la sua offerta in HD con un divertente spot

    Sulla piattaforma di streaming di Sky, NOW TV, i film, le serie tv, le produzioni originali Sky, compresi gli show, sono disponibili anche in alta definizione. Si potrà così vivere al me...

    Sky

      venerdì, 24 febbraio 2017

Palinsesti TV