L'Iptv stenta in tutta Europa, tranne in Francia

News inserita da:

Fonte: Off

I
Internet e Tv
  domenica, 04 marzo 2007
 00:00
Secondo i dati dell'osservato­rio di ricerca Between la Francia è il paradiso non. solo del­la banda larga, ma anche dell'lptv (la tv ricevuta via Intemet), con numerose offerte, prezzi bassi e tanti utenti. L' Italia, che pure con Fastweb era stata tra i primi Paesi a partire, è ormai indietro.

A metà 2006 gli utenti Iptv francesi erano 750 mila e gli operatori sono 5: Free Telecom, France Telecom, Neuf Cegetel, Telecom Italia France e T-On Line France. In Italia ci sono solo 200 mila uten­ti, clienti di Fastweb (la schiac­ciante maggioranza) e Telecom Italia.

Tiscali e Wìnd, nonostante gli annunci che si trascinano da due anni, hanno rinviato ulterior­mente la presentazione dell'offer­ta Iptv (adesso si parla di "metà 2007"). Le cifre e i continui rinvii sono sintomi di un mercato che non sta bene, dove gli operatori hanno poco chiari i ritorni possi­bili a fronte dei grossi investimen­ti necessari per partire.

Fino a og­gi, infatti, il grosso dell'offerta Iptv in Italia è costituita dai cana­li di Sky, disponibili anche su sa­tellite, mentre mancano l'interattività e i canali web 2.0, con con
tenuti alternativi.

In Francia il boom è dovuto soprattutto all'a­zione di Free, che ha lanciato of­ferte a prezzi molto bassi - 30 eu­ro al mese per Tv, Adsl e telefo­nate - costringendo i concorrenti ad adeguarsi. Una simile strategia ha però dei difetti: i prezzi trop­po bassi erodono i margini degli operatori, rendendo più difficile raggiungere il "break even point' cioè il momento oltre il quale gli investimenti comincia­no a fruttare e questo può scorag­giare l'arrivo di nuovi soggetti e la creazione di contenuti innova­tivi.

La Francia è, infatti, un caso isolato. In Germania gli utenti so­no meno di 10 mila (di DT e di Hansenet - gruppo Telecom Italia). In Spagna, 250 mila (di Telefonica e Jazztel).

Nel Regno Unito gli utenti sono 10.000 (di Tiscali UK, che però ha lanciato l'offerta appena a dicembre). Oggi il problema principlae dell'lptv sembra essere la man­canza di un'identità definita, una specificità che la renda diversa sia dalla Tv classica sia dai con­tenuti amatoriali di "YouTube" e, quindi, in grado di attirare l' attenzione e i favori del pubblico.

Ultimi Video

  • Tech Talk Connect 2020 (diretta) | #ForumEuropeo #FED2020

    Tech Talk Connect 2020 (diretta) | #ForumEuropeo #FED2020

    Comunicare Digitale è orgogliosa di annunciare la partenza dei nuovi appuntamenti di TECH TALK, a partire dal 10 Settembre 2020. 5 appuntamenti a Settembre, 7 ad Ottobre, con edizioni anche in ...
    T
    Televisione
      giovedì, 10 settembre 2020
  • Ilaria D'Amico, il saluto a Sky Sport

    Ilaria D'Amico, il saluto a Sky Sport

    Dopo 18 anni, Ilaria d'Amico, storica conduttrice di Sky Calcio Show e di Champions League Show ha deciso di intraprendere un nuovo percorso professionale, sempre a Sky, allontanandosi dal calcio...
    S
    Sky
      lunedì, 24 agosto 2020
  • Sky Upfront 2020, Back to Next | Presentazione Palinsesti Sky 2020-2021

    Sky Upfront 2020, Back to Next | Presentazione Palinsesti Sky 2020-2021

    Enrico Papi al piano per aprire gli UpFront Sky 2020. Quello che non ti aspetti per una nuova stagione che non ti aspetti. Tra conferme e sorprese, qualità e innovazione, con lo sguardo sempre ...
    S
    Sky
      mercoledì, 22 luglio 2020

Palinsesti TV