Diritti Tv Serie A 2018 - 2021, la lettera di MediaPro con volontà di rispettare il contratto

Diritti Tv Serie A 2018 - 2021, la lettera di MediaPro con volontà di rispettare il contratto

News inserita da:

Fonte: Digital-News (com.stampa)

S
Sport
  lunedì, 28 maggio 2018
 16:07

Banco di Santander scende in campo al fianco di Mediapro nella difficile partita per i diritti tv della Serie A, in una sorta di operazione di sistema spagnola. Mediapro, in una lettera inviata - tramite Pec - alla Lega di Serie A nel giorno dell'Assemblea, nel tentativo di fugare i dubbi dei club, spiega che «in data 24 maggio il consiglio di amministrazione di Imagina ha deliberato che al somma di 186 milioni, come da voi richiesto, sia emessa a favore della LNPA a garanzia dell'esatto adempimento di Mediapro rispetto agli obblighi di cui all'invito LNPA. Tale somma -spiegano gli spagnoli- sarà depositata in un escrow account presso il banco Santander e tale deposito sarà regolato da un escow agreement in base al quale Imagina sarà il depositante, la LNPA il beneficiario e la Banco Santander S.A. sarà il depositario».

Nel contempo Mediapro sta lavorando «con un primario istituto bancario resosi già disponibile ad anticipare finanziariamente quanto i club e la LNPA potranno pro quota ricevere dalla commercializzazione dei diritti audiovisivi». Sarebbe la stessa Santander, a quanto si apprende, a scontare le fatture dei club italiani garantendo loro quanto gli spetterebbe. Mediapro, che ha presentato alla Lega Serie A le garanzie annunciate da giorni sottolinea inoltre, nella lettera, che la soluzione del canale tematico «non debba esserci preclusa: è diventata oggi un'alternativa necessaria a commercializzare in modo efficace e proficuo i diritti tv, oltre a consentire di evitare ulteriori attacchi di Sky».


 Diritti Tv Serie A 2018 - 2021, la lettera di MediaPro con volontà di rispettare il contrattoMilano, 28 maggio 2018

Oggetto: Invito a presentare offerte per i diritti audiovisivi del campionato di Serie A pacchetto esclusivo a pagamento per il territorio italiano per le stagioni sportive 2018/2019, 2019/2020 e 2020/2021 riservato agli Intermediari Indipendenti pubblicato dalla Lega Nazionale Professionisti Serie A in data 6 gennaio 2018

I termini con iniziale maiuscola qualora non diversamente specificato hanno il significato attribuito loro nella nostra precedente lettera del 22 maggio 2018.

Egregi Signori Commissari,

Facciamo seguito alla corrispondenza intercorsa nelle ultime settimane con riguardo a quanto in oggetto, nonché alla nostra partecipazione alla riunione dell'Assemblea di LNPA del 22 maggio u.s., i cui lavori sono terminati nella mattina del giorno successivo. Nel breve spazio che ci è stato concesso, non avendo potuto rispondere alle prevedibili richieste di chiarimenti da parte delle società presenti, ci auguriamo comunque che la nostra ferma volontà di rispettare il contratto e darvi piena esecuzione sia stata compresa.

Facciamo in particolare riferimento alla PEC che, su Vostra richiesta, Vi abbiamo inviato alle ore 13:34 del 22 maggio u.s., alla quale abbiamo allegato il dossier contenente le garanzie e i documenti ad esse ancillari (il 'Dossier'), predisposti sulla base di quanto discusso con Voi e con i Vostri consulenti in più occasioni nel corso delle ultime settimane e nei giorni immediatamente precedenti l'Assemblea.

A questo proposito, non abbiamo ricevuto alcun riscontro in merito al contenuto del Dossier, se non i commenti che i Vostri consulenti ci hanno espresso di persona prima del nostro intervento in Assemblea e che sono stati riflessi nelle nuove versioni del Dossier che Vi abbiamo trasmesso via PEC alle ore 19:38 e 00:27 del 22 e 23 maggio u.s.

Come già affermato nelle nostre precedenti comunicazioni, il procedimento instaurato da Sky nei confronti di Mediapro e il conseguente provvedimento inibitorio emesso dal Tribunale di Milano, così come l'accordo intervenuto tra Sky e Mediaset Premium, hanno influenzato negativamente le procedure di emissione della garanzia bancaria da parte degli istituti di credito, nonché pregiudicato la commercializzazione a suo tempo avviata da Mediapro.

Questo contesto richiede necessariamente l'adozione di una strategia flessibile che includa anche la possibilità di offrire al mercato il Vostro canale.

In ragione di quanto sopra, siamo tutt'oggi a ritenere che la soluzione più opportuna, e ci auguriamo condivisa dai club, sia quella di lavorare al canale della LNPA che è una facoltà prevista in base al Decreto Melandri, alle Linee Guida (già approvate dalle autorità competenti e da questa Assemblea) e alla licenza di cui all'Invito LNPA, nonché realizzabile prima dell'inizio del prossimo campionato di calcio.

Riteniamo che tale soluzione non debba esserci preclusa, in quanto è diventata oggi un'alternativa necessaria a commercializzare in modo efficace e proficuo i diritti audiovisivi, oltre a consentire di evitare ulteriori attacchi di Sky. Quest'ultima sta evidentemente perseguendo una propria discutibile strategia basata sulla preservazione della propria posizione sul mercato, all'interno di un paventato accordo con Mediaset Premium e Perform (di cui si ha notizia dai media), il tutto a svantaggio dei club e del calcio italiano.

Per quanto riguarda le nostre competenze, siamo convinti di riuscire a confezionare, anche con il Vostro prezioso aiuto, un prodotto di alta qualità, confacente alle Vostre legittime aspettative, e che intendiamo migliorare ogni giorno grazie a quello che auspichiamo essere un lavoro di squadra, con la collaborazione di tutti.

A questo proposito, siamo in grado di portare ad esempio sia il lavoro che abbiamo svolto con LaLiga (in un tempo relativamente breve, e di cui il Presidente Javier Tebas, insieme ai dirigenti de LaLiga, Vi ha già portato testimonianza, cfr. All. 10 del Dossier) sia la presentazione del nostro progetto, confezionato appositamente per la Serie A e già consegnato a mani al Presidente Miccichè in data 18 aprile 2018, che Vi alleghiamo alla presente.

Sulla base di quanto premesso, quanto alla nostra piena volontà di costituire le garanzie necessarie a integrare la documentazione già a Vostre mani, siamo a rappresentarvi quanto segue:

(1)    In data 24 maggio 2018 il Consiglio di Amministrazione di Imagina ha ratificato la Fideiussione Imagina e pertanto siamo disponibili a consegnarvi l'originale firmato, la cui copia vi era già stata trasmessa via PEC il 23 maggio 2018 alle ore 00:27;

(2)   In data 24 maggio 2018 il Consiglio di Amministrazione di Imagina ha deliberato che la somma di € 186 milioni, come da Voi richiesto, sia emessa a favore della LNPA a garanzia dell’esatto adempimento di Mediapro rispetto agli obblighi di cui all'Invito LNPA.

Tale somma sarà depositata in un escrow account presso il Banco Santander e tale deposito sarà regolato da un escrow agreement in base al quale Imagina sarà il depositante, la LNPA il beneficiario e la Banco Santander S.A. sarà il depositario (l"Escrow Agreement');

(3)    Così come da Voi richiesto, nell'ipotesi in cui l'Operazione - il cui Closing dovrebbe perfezionarsi nel mese di giugno 2018 - non si concludesse e dunque la nuova capogruppo del Gruppo Imagina Joye Media non fosse in grado di emettere a favore della LNPA la Garanzia Joye Media, gli attuali soci di Imagina si sono impegnati a fornire alla LNPA una fideiussione di analogo tenore, a garanzia dell’intero importo, che la sostituisca;

(4)    Ci aspettiamo dunque che la LNPA si renda disponibile affinché Mediapro proceda alla vendita ed alla commercializzazione dei diritti audiovisivi di cui assegnataria, secondo tutte le forme previste dalle Linee Guida della LNPA (approvate dall’AGCM e dall'AGCOM rispettivamente il 17 ed 18 maggio 2017), utili e funzionali a "garantire la permanenza di un'effettiva concorrenza nel mercato e garantire la flessibilità necessaria a neutralizzare situazioni sfavorevoli di mercato" (cfr. art. 18 Linee Guida LNPA);

(5)    Mediapro si impegna inoltre con la presente affinché i proventi derivanti dalla commercializzazione dei diritti audiovisivi siano canalizzati a favore dei singoli club e della LNPA per gli importi di spettanza; e

(6)    Nel contempo Mediapro sta lavorando con un primario istituto bancario resosi già disponibile ad anticipare finanziariamente quanto i club e la LNPA potranno prò quota ricevere dalla commercializzazione dei diritti audiovisivi.

L'ulteriore documentazione di cui ai punti che precedono completa il set di garanzie di cui al Dossier, nel senso emerso dalle discussioni che abbiamo condiviso con Voi nel corso delle ultime settimane, il cui contenuto risulta finanche migliorativo rispetto alle garanzie previste dall'Invito LNPA.

Rimanendo a disposizione per ogni chiarimento porgiamo

MediaPro Italia S.r.l.
Legale Rappresentante
Jaume Roures Liop

DIRITTI TV SERIE A 2018 - 2021 - ARCHIVIO DIGITAL-NEWS.IT

Ultimi Video

Palinsesti TV