Gentiloni risponde a Catricalŗ: 'Sul tetto il governo non cambia'

News inserita da:

Fonte: repubblica.it

T
Televisione
  marted√¨, 30 gennaio 2007
 00:00
Paolo Gentiloni, ministro delle ComunicazioniE' ancora scontro sul ddl sul riordino delle tv. Le dichiarazioni di Antonio Catricalà sono diventate il caso del giorno, Berlusconi ha attaccato ancora il ministro Gentiloni, fino a una nota ufficiale di Palazzo Chigi in serata. "E' assolutamente falso che il ddl Gentiloni ponga un tetto alla crescita del fatturato per qualunque azienda operante sul mercato pubblicitario. Il ddl fissa il criterio di una quota massima raggiungibile, il fatturato può crescere quanto si vuole. Non si vuol porre alcun limite alla crescita del fatturato".

Il caso Catricalà. "Sorprendenti dichiarazioni", le definisce il senatore dell'Ulivo Antonio Maccanico, già estensore di una legge sul tetto pubblicitario in tv; addirittura "scandalose" per il segretario generale delle Fnsi, la Federazione nazionale della stampa. Ha detto Catricalà che ridurre al 45% il tetto di raccolta pubblicitaria per ogni operatore come vorrebbe il ddl Gentiloni è sbagliato: "Così si deprime la crescita e l'entusiasmo imprenditoriale. Berlusconi ha ragione".

Un fulmine a ciel sereno che però non scuote la strategia dell'esecutivo: "Non replico - ha risposto il ministro delle Comunicazioni Paolo Gentiloni- il governo farà la sua parte e le Authority la propria".

"Le posizioni dominanti nel settore televisivo - ha spiegato poi Gentiloni a Repubblica Tv - sono un problema di concorrenza ma anche di pluralismo, che vanno insieme". Nel nostro sistema, "abbiamo posizioni dominanti: lo ha detto la Corte Costituzionale, lo hanno confermato l'Antitrust e l'Autorità per la comunicazione; lo sanno anche i bambini. Per questo in tutti i paesi europei e anche negli Stati Uniti ci sono dei limiti antitrust. Limiti che c'erano anche nella legislazione italiana e che riguadavano il numero di reti, i fatturati e la pubblicità. Negli anni quei limiti però hanno avuto alterne vicende. Poi la Gasparri li ha cancellati, ma adesso - ha concluso il ministro - penso che il parlamento li reintrodurrà".

Domani Catricalà è atteso alla Camera per un'audizione. Avrà modo di spiegare il suo pensiero, dire quali sono secondo lui gli "strumenti diversi" che ha invocato nell'intervista concessa ieri a Lucia Annunziata durante la trasmissione "Mezz'ora" su RaiTre.

Fin d'ora i Ds, per voce di Roberto Cuillo, responsabile dell'Informazione e dell'editoria nel partito, hanno detto che "trovano singolare che il Presidente dell'Autorità antitrust faccia dichiarazioni a favore dei trust e delle concentrazioni. Soprattutto dopo che per tutti questi anni ci ha spiegato che bisogna liberare il paese dai monopoli. Oppure, secondo Catricalà, le leggi valgono per tutti ma non per Mediaset?"

Berlusconi all'attacco Di tenore opposto le reazioni suscitate sull'altra sponda politica, quella del centrodestra. Il leader di Forza Italia Silvio Berlusconi è tornato sul tema definendo "delittuoso e strampalato" il Ddl, e aggiungendo che "nessuno può pensare di prendere un'azienda quotata in Borsa, toglierle un terzo della sua posizione e dire che non c'è un motivo se non quello politico". Critica che Palazzo Chigi respinge: "E' assolutamente falso che il ddl Gentiloni ponga un tetto alla crescita del fatturato. Il Ddl fissa il criterio di una quota massima raggiungibile. Il fatturato può crescere quanto vuole". Un no al progetto Gentiloni viene anche dal presidente della Commissione Vigilanza Rai, Mario Landolfi di An: "Dopo il monito del presidente Catricalà, il governo dovrebbe ritirare il testo Gentiloni. E' questa l'unica strada per avviare un confronto serio e sereno con l'opposizione".

Ultimi Video

  • Tech Talk Connect 2020 (diretta) | #ForumEuropeo #FED2020

    Tech Talk Connect 2020 (diretta) | #ForumEuropeo #FED2020

    Comunicare Digitale è orgogliosa di annunciare la partenza dei nuovi appuntamenti di TECH TALK, a partire dal 10 Settembre 2020. 5 appuntamenti a Settembre, 7 ad Ottobre, con edizioni anche in ...
    T
    Televisione
      gioved√¨, 10 settembre 2020
  • Ilaria D'Amico, il saluto a Sky Sport

    Ilaria D'Amico, il saluto a Sky Sport

    Dopo 18 anni, Ilaria d'Amico, storica conduttrice di Sky Calcio Show e di Champions League Show ha deciso di intraprendere un nuovo percorso professionale, sempre a Sky, allontanandosi dal calcio...
    S
    Sky
      luned√¨, 24 agosto 2020
  • Sky Upfront 2020, Back to Next | Presentazione Palinsesti Sky 2020-2021

    Sky Upfront 2020, Back to Next | Presentazione Palinsesti Sky 2020-2021

    Enrico Papi al piano per aprire gli UpFront Sky 2020. Quello che non ti aspetti per una nuova stagione che non ti aspetti. Tra conferme e sorprese, qualità e innovazione, con lo sguardo sempre ...
    S
    Sky
      mercoled√¨, 22 luglio 2020

Palinsesti TV