Jepssen PowerLine Ethernet Adapter 85Mbps

Recensione: Jepssen - Televisione

Recensione realizzata da:

Elia Caponi

T
Televisione
  giovedì, 08 dicembre 2005

PowerLine Ethernet Adapter 85Mbps
 

In collaborazione con Jepssen, Digital-Sat presenta i moduli JPL PowerLine.

Di cosa si tratta ?

Questi moduli, permettono all'utente anche meno esperto, di realizzare oppure più semplicemente ampliare una rete già esistente sfruttando la sola rete elettrica presente nella nostra casa, nel nostro ufficio oppure in qualsiasi altro luogo si voglia creare una rete.

Con il termine Powerline si identificano tutti gli apparecchi che creano una rete di connessione LAN attraverso la rete elettrica.

Il trasferimento dati tramite rete elettrica è reso possibile grazie ad un protocollo chiamato HomePlug che è presente nei moduli recensiti in questo articolo.
L' HomePlug Powerline è un associazione no-profit che ha come scopo quello di diffondere nel mondo la trasmissione dati tramite la rete elettrica; questo significa che due o più apparecchi HomePlug Powerline collegati alle prese elettriche distribuite per casa rendono possibile la condivisione e lo scambio di dati.
Questi apparecchi sono molto flessibili in quanto si adattano automaticamente alla rete anche se le due prese di corrente hanno caratteristiche diverse; hanno infatti alcune modalità interne automatiche che permettono di variare alcuni parametri della modalità di trasmissione se si dovessero presentare sbalzi di corrente oppure interferenze derivate da altri apparecchi elettrici.

Analizzeremo l'installazione, il funzionamento e le prestazioni del modello JPL-85E, acronimo di PowerLine Ethernet Adapter 85Mbps.

Il prodotto si presenta in una confezione gradevole e compatta.

Al suo interno troviamo 1 modulo Powerline, il cd di installazione del software gestionale e il cavetto LAN per il collegamento.

Il cavo Lan che serve per il collegamento del modulo Powerline all'apparecchio dotato di porta ethernet (Pc,Digital Box,Dreambox,ecc) è lungo circa 5 metri; il modulo è ben rifinito nei dettagli ed è di colore bianco.

Notiamo subito che non è presente un manuale d'uso.
Tutto ciò è giustificato dal fatto che, come vedremo, mettere in funzione questi dispositivi è di una facilità incredibile.

Per la cronaca, nel CD contenuto nella confezione, è presente un documento in formato PDF contenente tutte le informazioni riguardo specifiche tecniche dell'apparecchio e alcuni consigli, come: non bagnare in alcun modo i moduli; non esporli a fonti di calore eccessivo; pulire sempre con un panno pulito; tutto questo per non arrecare danni ai moduli.
All'interno del cd è presente anche un tool gestionale da usare solo nel caso che la rete si voglia creare fra 2 o più pc.

Come si installano i moduli ?

Nel nostro caso effettueremo il test con due moduli JPL-85E creando una rete fra un PC e un Dreambox, noto decoder prodotto dalla Dream Multimedia.

Colleghiamo una estremità del cavo di connessione lan al modulo Powerline e l'altra estremità alla presa ethernet presente sulla scheda di rete del nostro computer; colleghiamo ora il modulo alla presa di corrente.


Una volta collegato alla corrente se tutto è andato bene noterete il led denominato "Link-Act" che si illuminerà di verde.

Adesso colleghiamo il secondo modulo Powerline al Dreambox che in questa prova si trova a circa 20 metri dalla zona nel quale abbiamo installato il primo apparecchio.
Una volta collegato anche il secondo modulo alla presa elettrica noteremo che si accenderanno contemporaneamente i due led verdi presenti sul dispositivo.
Tutto questo significa che l'installazione è andata a buon fine. I due moduli si riconoscono e sono pronti per essere utilizzati ma vediamo nello specifico la funzione dei led presenti sull'apparecchio.

Innanzitutto dobbiamo dire che sono presenti ben 4 led: 2 verdi, 1 giallo e 1 rosso.

I due led verdi sono denominati "Link" e "Link/Act".
Il primo si accende non appena inseriamo il JPL nella presa della corrente elettrica. Se la spia non si accende significa che è presente un guasto all'apparecchio oppure non arriva corrente.

Il led "Link-Act" si accende quando viene captato il segnale di un altro JPL.
Quindi, in questo caso, dato che abbiamo 2 JPL, una volta attaccati i due apparecchi avremo i due led verdi accesi.

Il led di colore giallo è denominato "ACT"
Questo led comincia a lampeggiare dal momento in cui viene captato lo scambio di informazioni fra i due apparecchi.
Anche questo, in caso di un'installazione riuscita, dovrebbe lampeggiare di continuo.

Il quarto led è di colore rosso ed è denominato "COL".
Se lampeggia significa che la rete non è ben installata; il segnale ha trovato qualche interferenza o intralcio che non ne permette il funzionamento.
Se la spia rimane spenta vuol dire che è tutto ok.

Il test di velocità

La velocità dichiarata dal produttore è di 85Mbps.
Un ottima velocità se si considera che la velocità dei primi apparecchi era di 54Mbps.
Ma a quanto corrisponde in termini pratici la velocità di 85Mbps ?

Corrisponde alla velocità di trasferimento di 10,6 Mbyte al secondo.
Per essere un rete wireless la velocità è impressionante anche se è un pò meno rispetto alla velocità di connessione di una rete lan creata con dei cavi che può raggiungere in condizioni ottimali la velocità di 100Mbps (12,5Mbyte al sec) ma ricordiamo che si tratta di una rete senza fili!

Ma sarà possibile raggiungere tutta questa velocità ?

Come dicevamo poco più sopra, il Dreambox ed il Pc, si trovano a una distanza di circa 20 metri.

Quante volte vi è capitato di registrare un film sull'hard disk del proprio Dreambox e volerlo trasferire sul proprio pc per rivederlo li ?

Abbiamo quindi registrato delle trasmissioni video dal Dreambox fino ad ottenere un file dalla dimensione di 700 Mbyte, l'intera capienza di un normale Cd-R.

Lo abbiamo trasferito dall'hard disk del Dreambox all'hard disk del Pc prima tramite la rete lan fatta con il cavo di collegamente normale; poi abbiamo fatto la stessa cosa con la rete creata tramite i JPL 85Mbps.

Ecco i risultati

Con la rete lan con collegamento via cavo abbiamo trasferito il file di 700,65 Mbyte in 7 minuti e 20 secondi con una media di trasferimento pari a 1,63Mbyte al secondo.

Per trasferire lo stesso file di 700,65 Mbyte con il collegamento creato fra i JPL abbiamo impiegato 22 minuti e 12 secondi con una media di trasferimento pari a 544,9Kb/s (0,54Mbyte al secondo).

Notiamo subito che la velocità teorica raggiungibile dai PowerLine Ethernet Adapter (12,6Mbyte/s) non è assolutamente rispettata.
Si raggiunge infatti una velocità media pari a 1/23 rispetto a quella dichiarata.
Ricordiamo però che la distanza fra i due apparecchi è in questo caso notevole e quindi eventuali interferenze potrebbero influenzare la velocità.

Per ottentere prestazioni migliori dobbiamo isolare i due moduli PoweLine da ogni altra fonte elettrostatica che porta al rallentare le velocità di trasferimento in quanto crea qualche interferenza.

Se vogliamo raggiungere il massimo da questi apparecchi è sufficiente usare più di due moduli dislocati per le varie stanze del luogo in cui vogliamo creare la rete.
Un altro punto a favore di questo prodotto è la flessibilità di utilizzo; possiamo variare sia il numero di moduli utilizzati sia le postazioni dove sono collocati, a seconda delle nostre esigenze.
Infatti, possiamo ad esempio usarne uno in una stanza per vedere un film e spostarlo successivamente in un'altra per navigare su Internet, anche se la connessione telefonica (56K, ISDN o ADSL) è distante decine di metri.

Se utilizziamo questi moduli con il Dreambox, oltre che trasferire i file da un hard disk ad un altro, è possibile collegarsi via FTP; collegarsi tramite il proprio browser e godersi la tv sullo schermo; se siamo connessi anche ad internet possiamo ad esempio scaricarci i nostri plug-in preferiti direttamente dal pannello della nostra immagine installata e comunque sia, tutti i processi che si possono effettuare avendo una rete lan attiva sul Dreambox.

Nel testare tutte queste funzioni non abbiamo riscontrato alcun problema.

Oltre che con il Dreambox, è possibile utilizzare questi moduli per la connessione di telefoni,modem, altri decoder che hanno una porta ethernet oppure per creare una rete fra 2 o più computer.

Nel caso che volessimo creare una rete fra più computer, ci viene in aiuto il software gestionale presente nel cd contenuto nella confezione.
Questo software oltre a fornirci alcuni dati relativi alla connessione come ad esempio il bitrate, ci permette di impostare una password che permetterà di proteggere ulteriormente i dati che transitano attraverso la nostra rete.
La codifica è in standard DES (Data Encryption Standard) a 56 bit che garantiscono una assoluta protezione dei dati condivisi in rete, ogni modulo ha un suo codice identificativo e viene gestito in rete tramite una password.

Conclusioni

Si tratta di un prodotto sicuramente interessante.

Una soluzione rivoluzionaria per chi vuol creare una rete lan senza fili ma soprattutto per chi ha problemi nel collegare due apparecchi distanti fra loro tramite il comune cavo di collegamento.

I test hanno rilevato una differenza di 1Mbyte al sec. fra la rete creata tra i moduli JPL e la rete creata tramite il cavo ma dobbiamo dire che avendo a disposizione solo due dispositivi, i moduli recensiti si sono comportati bene.
Siamo certi che, aumentando il numero di dispositivi collegati, otterremmo sicuramente risultati eccelsi.

Il prezzo dei Jepssen JPL-85E recensiti,  è di 91,80€ (172,68€ se acquistati in coppia). Possiamo tranquillamente dire che il prezzo è più o meno alla pari con tutti gli altri moduli commercializzati da altre aziende.

Ringraziamo Jepssen per il supporto fornitoci per la realizzazione di questa prova tecnica.

Ultime Recensioni

  • Sky SoundBox Devialet SB100

    Devialet - Multimedia Player - Tv Box

    Devialet Sky SoundBox

    Uno dei pilastri della road map di sviluppo di Sky Q è Sky Soundbox, il nuovo sistema per l’amplificazione del suono nato dalla collaborazione fra Sky e Devialet, e pensato per garantire un’esperienz...

    H
    High Tech
     23.04.2019
  • Elephone S7

    Elephone - Smartphone

    Elephone S7

    Quando uscì nel 2016, lo smartphone Android Elephone S7 seppe immediatamente attirare l'attenzione su di sé. I motivi erano svariati: il fatto che tra i telefoni economici in commercio fosse quello est...

    T
    Telefonia
     03.10.2017
  • Minix Neo U1

    Minix - Multimedia Player - Tv Box

    Minix Neo U1

    Se si desidera acquistare un TV Box Android, attualmente è possibile scegliere tra diverse opzioni. È più che naturale cercare di individuare il miglior TV Box presente sul mercato, tuttavia, a dir...

    H
    High Tech
     08.09.2017
  • Umidigi G

    Umidigi - Smartphone

    Umidigi G

      Quando si parla di smartphone spesso diventa piuttosto difficile orientarsi. Ormai i modelli sono tanti, e non sempre si è in grado di scegliere un modello adatto alle nostre tasche e alle nostre esigenz...

    T
    Telefonia
     07.09.2017
  • Ulefone Vienna

    Ulefone - Smartphone

    Ulefone Vienna

    Ulefone, uno dei più famosi produttori di smartphone cinesi, ha recentemente lanciato sul mercato un nuovo phablet di fascia media, il Vienna, che si contraddistingue per le buone caratteristiche hardware ma sopra...

    T
    Telefonia
     07.06.2016
  • Gearbest Z68

    Gearbest - Multimedia Player - Tv Box

    Gearbest Z68

    Vogliamo trasformare la nostra vecchia tv in una moderna Smart Tv? Niente di più facile, basta dotarci di uno dei tanti tvbox/media player presenti sul mercato. Gearbest, il notissimo sito e-commerce cinese, ne ...

    H
    High Tech
     05.05.2016

Ultimi Video

Palinsesti TV