La Rivoluzione di Ottobre, in Italia arriva NetFlix. Sky e Mediaset (per ora) alla finestra

La Rivoluzione di Ottobre, in Italia arriva NetFlix. Sky e Mediaset (per ora) alla finestra

News inserita da:

Fonte: Ansa

I
Internet e Tv
  domenica, 07 giugno 2015
 06:00

La Rivoluzione di Ottobre, in Italia arriva NetFlix. Sky e Mediaset (per ora) alla finestraL'annunciata rivoluzione d'ottobre del mercato tv italiano ha il colore rosso e il logo lineare di Netflix: il gigante del video in streaming da oltre 62 milioni di abbonati nel mondo conferma oggi la data del suo sbarco nel nostro Paese, con una nota ufficiale, un tweet (in italiano) dal profilo Usa e un'intervista esclusiva del ceo, Need Hastings, al mensile Wired:

«Per 50 anni abbiamo avuto la tv lineare - avverte -, ma ogni cosa ha il suo tempo e prima o poi viene sostituita: la tv del futuro sarà un grande iPad».

E così dal prossimo autunno anche gli utenti italiani potranno avere a disposizione, su qualunque schermo connesso a Internet, film e serie tv originali in alta definizione (ma anche in Ultra HD 4K), come Marvel's Daredevil, Sense8, Bloodline, Grace and Frankie, Unbreakable Kimmy Schmidt e Marco Polo, documentari e spettacoli comici, anche sottotitolati e doppiati. Restano esclusi, al momento, un titolo cult come House of Cards, in onda in Italia su Sky Atlantic, e Orange is the New Black, di cui Netflix ha ceduto i diritti a Mediaset Premium. Ma l'offerta - è la promessa - si arricchirà continuamente: per fine anno sono annunciate altre serie come Narcos, storia del traffico di droga del cartello di Pablo Escobar, Club de Cuervos, commedia che descrive una faida familiare dopo che il proprietario di una squadra di calcio professionista muore, e Marvel's Jessica Jones, la seconda di quattro serie Marvel che culminano con la speciale miniserie The Defenders, che riunirà i personaggi delle quattro serie precedenti. Gli abbonati potranno vedere anche i primi film originali di Neflix, tra cui Beasts of No Nation, Crouching Tiger, Hidden Dragon The Green Legend, Jadotville e The Ridiculous 6.

Per ora nessun dettaglio sui prezzi: «Saranno comunque in linea - dice il numero uno della società - con quelli degli altri paesi europei», che hanno abbonamenti a partire da 7,99 euro al mese per accedere a un catalogo da 100 milioni di ore da smart tv, tablet, smartphone, computer, molte consolle per video giochi connesse a Internet e Tv-box. Una sfida alla quale i big di casa nostra si stanno preparando: in Italia sono già attivi servizi come Chili, Tim Vision, iTunes e Google Play Film, ma soprattutto Sky Online (da due settimane fruibile anche sul televisore di casa, che punta su produzioni 'fresche') e Mediaset Infinity. E non è un caso che nei giorni scorsi si siano rincorse indiscrezioni su un incontro tra Rupert Murdoch e Silvio Berlusconi per studiare un fronte comune contro Netflix.

Si è parlato anche di trattative tra la società Usa e Telecom Italia, ma nell'intervista Hastings esclude rapporti in esclusiva. Nata nel 2007 in via sperimentale, Netflix - che ha sede a Los Gatos, in California - ha collezionato finora 45 nomination agli Emmy Award (16 vinti), 13 ai Golden Globe (due conquistati) e due all'Oscar, senza vittorie. La prima produzione, nel 2011, è stata House of Cards, soffiata a colpi di rialzo a Hbo.

«Non avevamo mai prodotto nulla ed è stato molto difficile decidere di investire 100 milioni di dollari su un singolo progetto. Siamo arrivati quasi al punto di abbandonare l'idea», racconta Hastings a Wired. «Probabilmente l'abbiamo pagata molto più di quanto avremmo dovuto. Ma ha funzionato benissimo».

Ultimi Video

Palinsesti TV