Zappia: «Gruppi leader devono unire le forze. Presto nuovo ad Sky Italia».

Zappia: «Gruppi leader devono unire le forze. Presto nuovo ad Sky Italia».

News inserita da:

Fonte: RadioCor

S
Sky Italia
  giovedì, 30 maggio 2019
 18:18

Zappia: «Gruppi leader devono unire le forze. Presto nuovo ad Sky Italia».«Il tema delle collaborazioni per Sky in Italia è nodale: se quella con Il Sole 24 Ore è una iniziativa editoriale, dal punto di vista delle aziende c'è la necessità di collaborare e di creare valore riconoscendo le rispettive competenze». Così Andrea Zappia, amministratore delegato di Sky Italia e chief executive continental Europe del gruppo Sky, alla presentazione della partnership tra broadcaster e il Gruppo 24 Ore. Zappia ha parlato di «due gruppi leader che si mettono insieme»: «Essere leader è estremamente complesso soprattutto nel mercato domestico e comporta anche la necessità di guardare avanti e di non guardare solamente al fatto di essere grandi e primi nel proprio settore», ha detto sottolineando che la direzione per due gruppi leader è quella di «riuscire a capitalizzare sulle forze che hanno, unirle e fare sistema».

Illustrando le potenzialità dell'accordo, il direttore di Sky TG24 Giuseppe De Bellis ha parlato di «diversi spunti di collaborazione come la costruzione insieme di inchieste e di reportage», ha spiegato che il flusso di contenuti da Sky a Il Sole 24 Ore sarà «prevalentemente dedicato a Radio24» e di collaborazioni sui contenuti sportivi: «Sul digitale inoltre abbiamo una idea di massima di trovare forme di collaborazione che poi andranno definite nei dettagli». La scelta del nuovo amministratore delegato di Sky Italia avverrà a breve. «Ci siamo quasi» ha detto Andrea Zappia, chief executive continental Europe di Sky, a margine della presentazione della partnership quinquennale tra Sky Italia e Il Sole 24 Ore. La selezione del manager «sta andando molto bene» ha aggiunto Zappia che, come annunciato ufficialmente a novembre, si sta occupando in prima persona dell'individuazione del nuovo responsabile dell'Italia. Il processo ha portato fino a questo momento alla definizione di una short list di top manager. Tra i nomi circolati sulla stampa quello di Alberto Calcagno di Fastweb, quello dell'ex Rcs Pietro Scott Jovane e quello di Maximo Ibarra di Kpn.

Il Gruppo 24 Ore punta, sotto il profilo editoriale, deve essere pronto a seguire, e in certi casi anticipare, le evoluzioni del mercato e le richieste dei lettori: di qui l'accordo con Sky Italia di cinque anni aperto a sviluppi futuri non ancora definibili in modo concreto. È quanto indicato dall'amministratore delegato, Giuseppe Cerbone, nel corso della presentazione dell'accordo di partnership quinquennale tra il broadcaster e Il Sole 24 Ore. «Non esiste un vademecum di cosa sarà questo settore in futuro - ha dichiarato - Noi vogliamo essere presenti e pronti a cambiare anche in modo estremamente rapido in funzione delle aspettative dei lettori e vogliamo essere pronti a comprendere le evoluzioni in atto nei media e anche anticipare dei trend».

«Inizia un percorso insieme», ha detto il direttore de Il Sole 24 Ore, Radio24 e Radiocor, Fabio Tamburini, presentando i contenuti della partnership che farà leva innanzi tutto sulla finanza attraverso i giornalisti de Il Sole 24 Ore e di Radiocor, prendendo la forma di «tre collegamenti giornalieri con Sky per raccontare la giornata della finanza e dei mercati», per estendersi anche a Radio24 per la quale «il percorso sarà quello di immaginare quali programmi radiofonici possono avere successo in televisione e viceversa»: «il successo di Radio24 è quello di essere una generalista con una ricchezza di programmi importanti, la stessa ricchezza che ha Sky».

Ultimi Video

Palinsesti TV