Record Masterchef Italia, media serata più alta di stagione

Record Masterchef Italia, media serata più alta di stagione

News inserita da:

Fonte: Digital-News (com.stampa)

S
Sky Italia
  venerdì, 15 gennaio 2021
 11:40

Record Masterchef Italia, media serata più alta di stagioneÈ un’edizione di MasterChef Italia senza esclusione di colpi. Una Masterclass i cui componenti, a dispetto dei temi affrontati negli episodi di ieri – l’amore e la passione – non guardano in faccia a nessuno e vogliono arrivare al titolo di decimo MasterChef italiano. A decidere le loro sorti, i giudici Bruno Barbieri, Antonino Cannavacciuolo, Giorgio Locatelli, scrupolosi e severi, che ieri hanno fatto togliere il grembiule ad Alessandra, unica eliminata della serata.

In termini di ascolti, la media della serata di ieri è la più alta della stagione: l’appuntamento col talent culinario prodotto da Endemol Shine Italy per Sky, su Sky Uno/+1 e on demand, ha infatti ottenuto 1.162.441 spettatori medi – in crescita del +18% rispetto all’omologa serata della scorsa edizione – col 4,1% di share e un incredibile 79% di permanenza; nel dettaglio, il primo episodio ha raggiunto 1.194.703 spettatori medi e il 3,72% di share, in crescita del +12% rispetto all’anno scorso, con il 77% di permanenza e 1.549.144 contatti; il secondo, ha totalizzato 1.130.179 spettatori medi e il 4,5% di share, in salita del +27% rispetto all’edizione precedente, con un clamoroso 82% di permanenza e 1.380.328 contatti. Durante la messa in onda, Sky Uno è stato il canale più visto dagli abbonati Sky.

Ottimo il riscontro nei sette giorni, inoltre, per gli episodi della scorsa settimana, che hanno raccolto nel complesso 2.118.306 spettatori medi, un dato che è in aumento del +16% rispetto all’omologa puntata della scorsa stagione e del +7% rispetto alla scorsa settimana.

Love is everything”: con questa frase i concorrenti hanno sollevato la Mystery Box di ieri trovando alcuni cibi dal ricco potere afrodisiaco: pepe, zafferano e cioccolato, ma anche fegato di vitello, cipolla rossa di Tropea, cicoria, anguilla. Insieme a questi ingredienti, tre “mini-Mystery Box” che contenevano ciascuna un cibo afrodisiaco scelto dagli Chef: sotto la Box di Barbieri c’era il gambero di fiume, Cannavacciuolo ha voluto delle fragoline, Locatelli ha invece portato l’ostrica. La missione, per i concorrenti, era quella di preparare un piatto capace di esaltare le qualità di questi ingredienti: i tre migliori sono risultati Cristiano, Azzurra e Monir, ma a vincere è stato proprio Cristiano, che ha conquistato così un prezioso vantaggio nel successivo Invention Test.

Protagonista della prova creativa è stata la Calabria. A rappresentare la cucina di questa terra lo chef Nino Rossi, una stella Michelin con il suo ristorante Qafiz a Santa Cristina d'Aspromonte (Reggio Calabria). I concorrenti hanno dovuto replicare uno dei tre piatti proposti dallo Chef, con abbinamenti scelti da Cristiano: a Marco, Valeria, Ilda, Jia Bi e Maxwell il compito di preparare una lingua con ricci di mare, mango, ‘nduja e spuma di mandorle, l’alternativa in apparenza più semplice; ad Alessandra, Antonio, Daiana, Igor e Francesco “Aquila” il compito, di difficoltà media, di cucinare un piatto con lombo di capra, fungo porcino, nocciole fresche, una salsa di prezzemolo e lo scampo crudo; per Eduard, Azzurra, Federica, Irene e Monir la soluzione sulla carta più complessa, il piatto del gambero, una gelatina di ponzu calabrese sotto la quale ci sono gambero rosso, i piparelli (biscotti tipici della zona dello Chef Rossi), emulsione di cozze, limone candito e finocchietto marino. Una portata difficile, quest’ultima, che Cristiano ha scelto anche per sé.

Il piatto peggiore di questa sfida è stato quello di Alessandra, spedita così direttamente al Pressure Test. Il migliore è stato invece quello di Eduard, eletto così capitano di brigata nella prova in esterna. A comporre le due brigate, in linea col tema della serata, l’amicizia: Eduard ha dovuto indicare il concorrente con cui aveva legato meno che diveniva così capitano della brigata avversaria, e la scelta è ricaduta su Maxwell; per trovare gli altri componenti delle due brigate, poi, con una sorta di reazione a catena a partire dal capitano, ogni concorrente ha dovuto scegliere - «col cuore» come richiesto espressamente dai giudici - la persona con cui ha più legato nella Masterclass: Eduard, per la brigata blu, ha chiamato con sé “Aquila”, il quale ha scelto Monir, che poi ha chiamato Federica, e poi ancora sono arrivati Daiana, Jia Bi e Cristiano; Maxwell, per la brigata rossa, ha indicato subito Antonio, e quindi poi si sono aggiunti Azzurra, Igor, Irene, Marco, Valeria. A sorpresa, quindi, il concorrente di origini statunitensi ha preferito giocare di strategia optando per il giovane dottorando in chimica alimentare e non per Ilda, l’aspirante chef originaria dell’Albania e residente a Novara con cui aveva mostrato di avere un chiaro feeling: Ilda, non chiamata da nessuno, è così andata sotto la balconata, saltando la prova in esterna e arrivando direttamente al Pressure Test, insieme ad Alessandra.

Per la prova in esterna, le due brigate così formate si sono trasferite a Valeggio sul Mincio, splendido borgo in provincia di Verona. Protagonista, anche di questa sfida, l’amore: la ricetta, emblema della tradizione del comune, è quella del “nodo d’amore”, un tortellino in cui una sottilissima sfoglia di pasta racchiude un delicato ripieno di carne. Questo piatto ha un’origine leggendaria, che narra la storia di due amanti, la ninfa Silvia e il capitano Malcon, che depositano sulle rive del Mincio un drappo di seta gialla annodato, simbolo del loro amore contrastato. Il “nodo d’amore” nella sua ricetta originale doveva essere centrale nei menu preparati dalle due brigate – costituiti anche da una entrée ideata da loro e da un dolce a base di zaletti, i biscotti tipici di Valeggio, serviti con una crema di accompagnamento – e che sono stati poi giudicati da 30 membri dell’associazione di Valeggio che da anni si occupa di mantenere viva la tradizione di questo piatto così speciale. La sfida è stata vinta dai blu, i cui componenti hanno così guadagnato l’accesso diretto all’episodio successivo; per i rossi, invece, è stato il momento di un nuovo Pressure Test. Insieme a Ilda e Alessandra, gli sconfitti hanno dovuto innanzitutto sezionare un pollo in 4 parti (coscia, sovracoscia, alette, petto), quindi indicare per ognuna di queste la pastella che ritenevano più adatta tra panatura, panko, pastella classica e tempura, infine preparare piatti di pollo fritto con i 4 abbinamenti scelti. Le due concorrenti che alla fine hanno preparato i piatti peggiori sono state proprio Ilda e Alessandra, ma mentre la prima ha potuto raggiungere la balconata – con conseguente risentimento nei confronti di Maxwell – è stata Alessandra, 29enne studentessa di Giurisprudenza proveniente dalla provincia di Cagliari, a togliere il grembiule uscendo per sempre dalla cucina di MasterChef Italia.

Tra una settimana, giovedì 21 gennaio alle 21.15 su Sky e NOW TV, i cuochi amatoriali protagonisti di MasterChef Italia saranno chiamati a nuove sfide e nuove prove: i colpi di scena sono sempre dietro l’angolo.

Ultimi Video

Palinsesti TV