DIGITAL-NEWS

Si informa che questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, al fine di inviare servizi e messaggi pubblicitari in linea con le preferenze manifestate durante la navigazione. Se si desidera saperne di più leggere l’informativa. Se si vuole negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie cliccare qui. Chiudendo questo banner si acconsente all’utilizzo dei cookie.

Digital-Forum

Diritti Tv Serie A 2018 - 2021, Rushton (Dazn): «Pronti a discutere su ritrasmissione partite»

News inserita da:

Fonte: Adnkronos

Sport

Diritti Tv Serie A 2018 - 2021, Rushton (Dazn): «Pronti a discutere su ritrasmissione partite»«Siamo pronti a discutere con tutti per la ritrasmissione delle partite della serie A di calcio; contiamo di investire 50 milioni di euro per ampliare il nostro bacino d'utenza e scommettiamo così tanto sull'Italia da essere certi di rimanere qui almeno per i prossimi 25 anni». Così parlò James Rushton, amministratore delegato di Dazn, la piattaforma web di proprietà del gruppo britannico Perform che mercoledì scorso si è aggiudicata uno dei pacchetti del bando della Lega serie A di calcio per i diritti televisivi del triennio 2018-2021.

«Sono molto felice di essermi aggiudicato il pacchetto -dice Rushton durante il suo primo incontro con i giornalisti italiani, nel roof garden di un hotel milanese-. Il calcio italiano per noi è un grande asset e rappresenta il nostro sesto mercato». Il gruppo londinese si è aggiudicato il diritto di trasmettere, in esclusiva, 114 partite a stagione, 3 per giornata, per i prossimi 3 anni, fino a giugno 2021, oltre a mostrare ogni giornata gli highlights degli altri 7 match di Serie A: «Il nostro pubblico di riferimento è molto ampio, anche se ovviamente i millennials sono quelli più vicini al nostro target; sono quelli che usano maggiormente il web per accedere ai contenuti televisivi e molti usano già Netflix». E non solo: «Puntiamo anche e soprattutto a quei 2,5/3 milioni di italiani che vedono le partite illegalmente perché in molti casi non possono spendere grandi cifre per gli abbonamenti; offrendo il nostro prodotto a 9,99 euro, riteniamo che la nostra proposta possa essere apprezzata anche da loro».

In ogni caso, prosegue Rushton, «la bellezza di questo pacchetto è che abbiamo la partita del sabato sera, che si rivolge proprio a tutti». Nelle prossime settimane «faremo una grande campagna commerciale per far conoscere il nostro prodotto»; quanto alla possibilità di stringere accordi per consentire la ritrasmissione delle sue partite, «siamo pronti a discuterne con tutti; noi -rimarca- siamo pronti a distribuire Dazn agli operatori come Vodafone, Wind, Telecom e Fastweb, ma anche ai broadcaster come Sky e Mediaset». A tal proposito, il direttore commerciale di Perform, Jacopo Tonoli, rivela di aver già ricevuto diverse telefonate dai maggiori player: «Noi -dice- siamo assolutamente aperti ad ascoltare e a lavorare con tutti. Siamo disponibili a valutare qualsiasi modello commerciale che permetta all'applicazione Dazn di essere accessibile a quanti più utenti su scala nazionale e siamo pronti ad avviare qualunque conversazione, fermo restando che vorremmo proteggere le tre partite che abbiamo in esclusiva».

Quanto alla gestione complessiva dei diritti, «non possiamo svelare la nostra strategia, ma abbiamo una vision molto chiara e ben definita e nelle prossime settimane ci saranno numerosi annunci». Tra le notizie che potrebbero arrivare da Perform, oltre all'acquisizione dei diritti di svariati altri sport, anche l'assunzione di nuovo personale per l'Italia: «Al momento -chiarisce Rushton- abbiamo uno staff di 50 persone distribuite tra i settori commerciale e marketing e i giornalisti; puntiamo a salire a 200 unità entro la fine dell'anno». Il fatto è che «non siamo arrivati fino in Italia per restarci solo tre anni, noi guardiamo già ai prossimi 25. E poi -conclude- siamo convinti che il nostro arrivo accelererà il processo di digitalizzazione del Paese e lo aiuterà a progredire anche a livello tecnologico». Qualche stima: «Contiamo di portare le nostre tramissioni in Hd al 90% della popolazione»: basterà avere una connessione in 3G o 4G per fischiare il calcio d'inizio.

DIRITTI TV SERIE A 2018 - 2021 - ARCHIVIO DIGITAL-NEWS.IT

Vuoi inserire le nostre News nel tuo sito? Clicca Qui.

Elephone S7
Prova Tecnica Telefonia

Elephone S7

Smartphone
Minix Neo U1
Prova Tecnica High Tech

Minix Neo U1

Multimedia Player - Tv Box
Umidigi G
Prova Tecnica Telefonia

Umidigi G

Smartphone
Ulefone Vienna
Prova Tecnica Telefonia

Ulefone Vienna

Smartphone

Ultimi Video

Palinsesti TV