Rinviato di una settimana il ddl su film e minori

News inserita da:

Fonte: Il Sole 24 Ore

T
Televisione
  sabato, 14 luglio 2007
 00:00

Slitta alla prossima settimana il disegno di legge sulla tutela dei minori nella visione di film e videogiochi.

Il provvedimento è stato infatti stoppato ieri in Consiglio dei ministri da Giuseppe Fioroni, responsabile del dicastero dell'Istruzione. Smentite su eventuali scontri con il promotore del testo, Francesco Rutelli, sono giunte dal portavoce del Governo, Silvio Sircana. Fioroni avrebbe semplicemente chiesto una settimana di riflessione per rendere il testo maggiormente incisivo per quanto riguarda il capitolo internet e giovani.

Il provvedimento, secondo il ministro dell'Istruzione, risultava buono «ma non sufficiente» a garantire i minori sul versante della Rete.

Una delle battaglie condotte quest'anno da Fioroni, infatti, è stata quella di denunciare, a più riprese, l'espandersi dei fenomeni di bullismo tra gli studenti, grazie proprio alla divulgazione su internet di casi che hanno trovato spazio anche sui media.

«Bisogna tutelare maggiormente i minori—ha detto il ministro — e responsabilizzare di più i gestori dei siti». Da qui là necessità di chiedere almeno una settimana (probabilmente il provvedimento approderà già al prossimo Consiglio dei ministri).

Il ministro ha chiesto che nella legge siano previste norme sul controllo parentale ed inasprimenti di pene per esercenti ed esercizi che contravvengono a determinati standard.

La richiesta di Fioroni, tra l'altro, è stata anche supportata da alcuni colleghi come il ministro della Famiglia Rosy Bindi, quello delle Politiche giovanili e attività sportive, Giovanna Melandri, e il ministro della Solidarietà sociale, Paolo Ferrerò.

Ultimi Video

Palinsesti TV