Ue: ''L'Italia deve risarcire Europa 7 per le mancate frequenze'''

News inserita da:

Fonte: Ansa

T
Televisione
  giovedì, 17 aprile 2008
 00:00

Il Consiglio di Stato deve riconoscere il danno subito dall'emittente Centro Europa7 per la mancata assegnazione delle frequenze analogiche che le spettavano (e che sono state lasciate invece a Retequattro) con il conseguente risarcimento. Lo afferma Il commissario Ue alla Concorrenza, Neelie Kroes, nella sua risposta scritta a un'interrogazione degli europarlamentari del Prc Giusto Catania, Roberto Musacchio e Vittorio Agnoletto.

"Il Consiglio di Stato - si legge nella risposta di Kroes - dovrà applicare l'interpretazione del diritto comunitario fornita dalla Corte di giustizia sui fatti ... che riguardano una richiesta di risarcimento del danno che la Centro Europa 7 sostiene di aver sofferto per il fatto che non le sono state assegnate ... le radiofrequenze terrestri in tecnica analogica necessarie per svolgere l'attività di diffusione di programmi radiotelevisivi". La Commissione, avverte Kroes, "controllerà che la decisione della Corte di giustizia sia pienamente applicata dall'Italia".

Il commissario alla Concorrenza ricorda anche l'altro aspetto della legislazione italiana sul settore Tv - quello del passaggio dall'analogico al digitale 'riservato' ai soli operatori già esistenti - che viola la normativa Ue. Kroes sottolinea che nel luglio scorso la Commissione ha già formulato un 'parere motivato' contro l'Italia su questo punto, preludio del deferimento in Corte di Giustizia.

Ultimi Video

Palinsesti TV