Pippo Baudo: ''Far˛ solo informazione, a morte i reality show''

News inserita da:

Fonte: Libero Quotidano

T
Televisione
  domenica, 13 luglio 2008
 00:00

Per qualche giorno Pippo Baudo ├â┬Ę tornato laddove, tanti anni fa, era lo studente in giurisprudenza Giuseppe Baudo. Nella sua Sicilia, nella Militello in cui - da giovane spilungone - sognava di ├é┬źfare la televisione├é┬╗.

Da Giuseppe a Pippo il passo ├â┬Ę stato poi breve e non ├â┬Ę un caso che il Signor Rai abbia deciso di trascorrere i primi giorni di ferie nella terra che l'ha partorito e che lui, da buon siculo, non ha mai dimenticato.

N├â┬ę smesso di amare. O siamo andati a trovarlo, sotto il sole che tutto cuoce, meno la sua proverbiale voglia di andare in onda. A telecamere spente e a cervello acceso.

Signor Baudo, cosa ci racconta della prossima stagione che non la vedrà più padrino dell'Ariston?
├é┬źLa televisione non ├â┬Ę soltanto Sanremo. Sto preparando, anche in questi giorni di vacanza, la nuova "Domenica In" che riprender├â┬á a settembre. Sar├â┬á diversa rispetto a quella della scorsa stagione. La mia parte inizier├â┬á alle 17,45 e non tratterr├â┬▓ soltanto temi leggeri. Il paese sa vivendo una crisi senza precedenti e il telespettatore ha il dovere, visto che il servizio che facciamo in Rai ├â┬Ę pubblico, di essere anche informato├é┬╗.

Meno show e più informazione?
├é┬źCercheremo di alternare momenti di riflessione ad altri di svago. La tv non pu├â┬▓ essere lontana dalle esigenze della gente che fatica ad arrivare a fine mese e ha di fronte problematiche serie. Le affronteremo con approfondimenti mirati e ospiti giusti├é┬╗.

Cosa non le piace della televisione?
├é┬źMolti programmi non sono seri, altri hanno lo stesso target. I quiz-show sono uguali l'uno dall'altro e persino gli investitori pubblicitari sono perplessi. Sia in Rai che a Mediaset vediamo format identici che di diverso hanno soltanto il titolo. E poi: chi si iscrive a questi format sogna di vincere i soldi per risolvere le difficolt├â┬á finanziarie in cui annaspano le famiglie. Una volta si giocava al totocalcio, ora ci si iscrive a un quiz. Siamo alla disperazione. L'Italia sta diventando il paese dei balocchi televisivi├é┬╗.

A proposito di questo tipo di programmi: che ne pensa di Max Giusti alla guida di Affari tuoi?
├é┬źMax ├â┬Ę bravo e pu├â┬▓ essere una scelta giusta. "Affari tuoi" ├â┬Ę uno dei pochi format che un conduttore deve disegnarsi addosso come un vestito nuovo. Potendolo anche cambiare├é┬╗.

Esploriamo la geografia Rai del prossimo autunno: torna dopo secoli la Carrà.
├é┬źRaffaella ├â┬Ę ancora amata dalla gente. Ma ha fatto un errore: ├â┬Ę stata assente dalla tv per troppo tempo e in questo ha sbagliato├é┬╗.

Un caso curioso: la Carr├â┬á non potr├â┬á copiare "Carramba che sorpresa" perch├â┬ę ci hanno pensato altri in questi anni.
├é┬źVero. Dovr├â┬á inventarsi qualcosa di nuovo. Non sar├â┬á facile├é┬╗.

Il venerd├â┬Č sera ├â┬Ę andato al duo Tatangelo-D'Alessio: siamo al programma gossipparo.
├é┬źLoro sono la coppia del momento. Fanno vetrina. Ma devono trovare il canovaccio giusto se no rischiano├é┬áun flop├é┬╗.

E siamo al sabato sera: prima Pupo, poi da fine ottobre lei con "Serata d'onore".
├é┬źE qui rischiamo tutti: un programma del genere deve essere studiato bene perch├â┬ę si va contro Maria De Filippi. Non sar├â┬á un variet├â┬á classico perch├â┬ę oggi il pubblico ha altri gusti. Sar├â┬á un format pensato in onore del paese├é┬╗.

Maria De Filippi: la sanguinaria dell'auditel?
├é┬źNo, onestamente la signora dei miracoli├é┬╗.

A proposito: e la Rai?
├é┬źVive forse il periodo pi├â┬╣ difficile della sua esistenza. Ma ha un forte gruppo dirigenziale e ce la far├â┬á anche stavolta├é┬╗.

Del Noce diventerà davvero direttore generale?
├é┬źDifficilmente in autunno├é┬╗.

I vostri rapporti?
├é┬źBuoni. Come direttore di rete ha vinto tutti i periodi di garanzia, in questo nulla da dire├é┬╗.

Quanto le ├â┬Ę scocciato che ha portato Bonolis al timone di Sanremo?
├é┬źMeno di quello che voi pensiate. Con Paolo ho avuto degli scontri per dichiarazioni che sono state ingigantite. Ora dovr├â┬á fare i conti con un Festival che ├â┬Ę cambiato ma che non si sa come dovr├â┬á essere├é┬╗.

L'ultimo targato Baudo-Chiambretti non ├â┬Ę andato bene.
├é┬źCome audience no. Anche se ho il sospetto che alcuni dati non fossero proprio cos├â┬Č disastrosi, ci sono state interpretazioni strane, non corrette├é┬╗.

Cosa intende dire?
├é┬źHo le mie convizioni, molte cose non le ho ancora capite. Ma potrebbe sembrare una scusa accampata per alleggerire l'insuccesso. Per├â┬▓ rivendico il ruolo di Chiambretti, uscito da quel Festival arricchito a tal punto che sta firmando per Mediaset. E poi le canzoni: alcune erano davvero buone├é┬╗.

Se Bonolis la invitasse, accetterebbe di fare una comparsata sul palco dell'Ariston?
├é┬źNo. Ora il pallone ce l'ha lui ed ├â┬Ę giusto sia Paolo a giocare├é┬╗.

Che Sanremo sarà, il prossimo?
├é┬źSar├â┬á un buon Festival perch├â┬ę Bonolis ha il senso del pubblico e sa cosa offrire in uno show. Lui ci teneva tanto a tornare a Sanremo, a tal punto da chiedere un anno sabbatico a Mediaset. Vi rendete conto cosa significava per lui questa manifestazione?├é┬╗.

La difficoltà più grossa per Bonolis?
├é┬źCapire se a Sanremo si dovr├â┬á suonare la popolare marcia dei bersaglieri o├é┬ála raffinata marcia di Radetsky├é┬╗.

Sinceramente: quanto le mancherà l'Ariston?
├é┬źMeno di quello che taluni sperano├é┬╗.

I reality stentano: a lei non dispiace, vero?
├é┬źAffatto. Spero in una caduta verticale di questi programmi.├é┬áA guardare dal buco della serratura non ├â┬Ę televisione├é┬╗.

Lei ha conosciuto bene il Silvio Berlusconi genio della televisione commerciale: cosa si aspetta dal Berlusca presidente del Consiglio?
├é┬źSpero utilizzi per l'Italia la stessa intelligenza e la medesima capacit├â┬á inventiva che aveva in Fininvest. Ad esempio per risolvere i problemi di Napoli. Da uomo del Sud, sono straziato├é┬╗.

Leonardo Iannacci
per "Libero Quotidiano"
(11-07-08)

Ultimi Video

Palinsesti TV