Paperissima risponde con una lettera alle insinuazioni dell'Espresso

News inserita da:

Fonte: Digital-Sat (com.stampa) / Espresso

T
Televisione
  venerdì, 28 novembre 2008
 00:00
L' Ufficio Stampa di Paperissima (Mediaset) risponde con una lettera al direttore dell'Espresso Daniela Hamaui, in riferimento al pezzo apparso oggi sul settimanale di Repubblica. Di seguito prima la lettera di Mediaset e poi l'articolo originale apparso sul giornale di oggi:

 
Egregio direttore,
abbiamo letto con curiosità l’articolo pubblicato il 28 novembre 2008 sul Suo giornale, dal titolo “Consigli per Pier Silvio”, in cui ci si accusa di giocare con i dati auditel e di aver divisoin due la trasmissione Paperissima, chiamando l’ultima parte “Paperissima Sprint”.

L’articolista probabilmente non ha mai visto i programmi del venerdì sera di Canale 5. Paperissima-Errori in tv, presentato dalla coppia Scotti-Hunziker, è in onda su Canale 5 tutti i venerdì in prime time. Al termine, segue, in seconda serata, la replica di Paperissima sprint, la trasmissione domenicale condotta da Juliana Moreira e dal Gabibbo.

Nessuna divisione di “Paperissima – Errori in Tv”: a un programma (“Paperissima –Errori in Tv”) ne segue un altro (“Paperissima Sprint”) con diversa conduzione e diverso studio di registrazione.

Perché non scrivere che l’unica vera divisione del venerdì sera è quella realizzata dal programma di Raiuno “I migliori anni”, che ha creato “I migliori anni sms”?  Si tratta di un’appendice artificiale, in onda in seconda serata in coda allo show di Conti, con lo stesso conduttore e lo stesso studio.

Strano che tutto questo venga occultato. E Strano che parlando di strategie per alzare i dati d’ascolto nessuno menzioni la sempre più strana casualità che, ad “Affari Tuoi”, fa arrivare i pacchi con i premi più alti fino alla fine della trasmissione. Una stranezza notata anche dal Codacons che ha presentato un esposto all'Antitrust in materia.

Nelle ultime due settimane sono stati vinti 1.233.000 euro e da inizio programma (poco più di due mesi) 4.117.503 euro, tutti soldi dei contribuenti. Senza contare per esempio, che da domenica 23 novembre, giorno in cui sono stati vinti per la terza volta da inizio stagione i 500.000 euro, i pacchi più ricchi sono arrivati fino alle battute finali del programma praticamente ogni giorno. Strano no?
Per onorare la fonte che vi ha inviato questi dati, vi annunciamo che a partire da stasera, venerdì 28 novembre 2008, Paperissima si dividerà in “Paperissima-Errori in tv” e “Paperissima Sms Espresso”.
 
Quindi, caro direttore, consiglierei al suo articolista di riflettere su chi escogita trucchetti per alzare i dati di ascolto e soprattutto di guardare la televisione prima di decidere di scriverne.

L’Ufficio stampa di “Paperissima”

______________________________

"Consigli per Pier Silvio" - L' Espresso, 28 Novembre 2008

A loro non si può dire di no. Sono le star di Mediaset che tengono in piedi il traballante palinsesto di Canale 5. Con la forza dei loro successi ottengono privilegi negati ad altri e costringono il vertice di Cologno, Pier Silvio Berlusconi in testa, a cedere a piccoli e grandi ricatti. Prendiamo Antonio Ricci: il fustigatore delle marachelle altrui, pur di non mostrare che il suo show 'Paperissima' perde ascolti, gioca con i dati Auditel.

Non solo ha voluto dividere in due la trasmissione chiamando l'ultima parte (meno seguita) 'Paperissima Sprint' e scorporandola dunque dal computo dei risultati del programma, ma nel suo show non c'è, come invece succede negli altri programmi Mediaset, il break pubblicitario delle 21 e 30, quello più remunerativo di tutto il palinsesto.

In questo modo aumentano gli ascolti (perché durante i break molti spettatori cambiano canale), ma si perdono milioni di euro, che poi l'azienda deve recuperare da qualche altra parte.

Stessa cosa l'ha voluta Maria De Filippi
: nonostante il grande successo, 'C'è posta per te' ha meno break degli altri show in onda sulla stessa rete: cinque invece dei sette consueti per una trasmissione che dura oltre mezzanotte. E Paolo Bonolis? Insiste nel braccio di ferro, con l'obiettivo di ottenere la libertà di lavorare anche con altre emittenti (oltre alla conduzione del Festival di Sanremo) nonostante l'esclusiva che lo lega all'azienda per altri due anni.

L.Q.
per "L'Espresso"

Ultimi Video

Palinsesti TV