Canale Italia e il nuovo palinsesto: ''L'obiettivo è fare concorrenza a La7''

News inserita da:

Fonte: Libero

T
Televisione
  giovedì, 09 aprile 2009
 00:00
Presentato ieri al Circolo della Stampa di Milano il nuovo Canale Italia, il network televisivo nazionale nato dall’intraprendenza dell’imprenditore padovano Lucio Garbo. Gli obiettivi non sono ancora dichiarati, ma l’emittente “ristrutturata” vuole fare concorrenza a La7.

La sala è affollata, sembra di stare a una riunione di reduci di una Mediaset d’annata. Nello showreel proiettato su grande schermo, scorrono le immagini di volti noti, molti dei quali si confondono tra la folla. Ci sono Susanna Messaggio, Enrico Beruschi, Pino Campagna, Marco Predolin, Franco Oppini e tanti tanti altri.

Fa effetto che un canale privato in questo momento di crisi della pubblicità viva di un rilancio così forte. «Abbiamo una rete di oltre 360 canali in analogico», dichiara a Libero Lucio Garbo, «usciamo sul canale 883 di Sky e presto saremo sulla piattaforma digitale. Lo so, sembra folle che proprio di questi tempi si cerchi di realizzare un progetto così, ma noi vogliamo contribuire alla ripresa economica del Paese. Il nostro target», continua Garbo, «sono le famiglie, le donne, i giovani-adulti. È come se in un’unica rete si concentrasse il grande pubblico di Canale 5, Retequattro, Italiauno. Dal punto di vista commerciale vogliamo dare impulso agli oltre 2 milioni di aziende italiane che ancora non hanno avuto accesso alla platea televisiva».

È stata costituita una società apposita per la raccolta pubblicitaria guidata da Valter Zicolillo, responsabile commerciale del netrwork radiofonico RTL 102.5, ed ex-uomo Publitalia. Zicolillo è già sul piede di guerra, in poche settimane ha raccolto oltre 220 milioni di euro e i centri-media stanno ricevendo fortissime sollecitazioni su questo nuovo soggetto televisivo. Il palinsesto nuovo parte a settembre. Marco Predoline Charlie Gnocchi, quest’ultimo inviato di “Striscia la Notizia” e brillante conduttore di RTL 102.5, conducono “CFactor”, una presa in giro di tutti i format della tv generalista, da “La Corrida” a “XFactor”. «Abbiamo registrato due puntate zero», ci dice Gnocchi, «la prima potrebbe già andare in onda tra poco. Da lì capiremo...».

Tra i big della nuova televisione, Vittorio Sgarbi che sarà un po’ l’ideologo della rete. Pino Campagna (ricordate il tormentone: sei connesso?) e 4 attori di “Zelig” portano la loro travolgente comicità . Marta Flavi torna a condurre “Agenzia matrimoniale”, Jò Squillo terrà un programma di musica e moda. Susanna Messaggio sarà in video con benessere e salute. Si parla con insistenza di trattative in corso con Paolo Limiti che porterebbe su Canale Italia 14 puntate del suo programma classico che la Rai inspiegabilmente non gli ha più consentito di fare. Vedremo Rosita Celentano, Enrico Beruschi, Franco Oppini, Memo Remigi. Ciccio Graziani è il volto del calcio ma si prevedono mosse a sorpresa per l’annata che ci porta ai Mondiali del Sudafrica del 2010.

Paolo Brosio terrà una serie sui Santi, mentre continuerà ad andare in onda “Tappeto volante” con Luciano Rispoli, coadiuvato dal piano di Rita Forte. E ancora, vedremo Max Novaresi, già “Striscia la Notizia” e “Paperissima” e Marco Bellavia, già conduttore di “Bim Bum Bam” e “Love Me Licia” e la nota astrologa Sirio.Sono previsti programmi per i bambini, film blockbuster e una serie di rubriche. La tv ha un nuovo soggetto dal sapore deja-vu. Potrebbe diventare un nuovo modello di sperimentazione generalista.

Fabio Santini
per "Libero"

Palinsesti TV