Il Riformista difende Annozero: ''Meno male che Santoro c'''

News inserita da:

Fonte: Il Riformista

T
Televisione
  sabato, 11 aprile 2009
 00:00
Tanti critici - come il direttore del Giornale Mario Giordano o come Aldo Grasso sul Corriere - ma anche qualche difensore per la puntata di questa settimana di Annozero. Qui di seguito il commento del Riformista di oggi.
 


«Noi abbiamo il diritto di sapere perché la casa dello studente si è sbriciolata come la sabbia», dice una ragazzina. Suo fratello di diciannove anni è rimasto sepolto sotto le macerie, all'Aquila. «L'ospedale quand'è stato costruito è costato nove volte il preventivo: perché è pure crollato?», chiedono al sindaco. «Perché non rendiamo sicure almeno le scuole italiane a rischio?», dice un giornalista. «La storia di Giuliani dimostra che avevamo assoluto bisogno di mantenere un'atmosfera tranquilla», denuncia Santoro. «Noi non abbiamo la bacchetta magica», si difende Berlusconi. «Adesso però faremo la prima New Town» (perché poi non gli ha dato un nome italiano...). E intanto vediamo le macerie del centro storico dell'Aquila e di tanti paesi abruzzesi, gli sfollati, le tende della protezione civile, testimonianze cariche di emozione ma mai forzate in cerca dell'effetto drammatico, come accade invece in altri programmi.
 
In tutto il bailamme mediatico di questi giorni, fa piacere che ci sia Annozero. E che ci sia Santoro. Scomodo com'è. Un po' troppo fazioso com'è. Che il giovedì sera, quando vuoi rilassarti in poltrona, a volte vorresti che non ci fosse, perché ti affatica e ti lascia l'amaro in bocca. Ma c'è, e per fortuna. È sopravvissuto all'editto bulgaro e, portandosi pure appresso il buon Travaglio, si è rimesso in piedi. Continuando a schivare le accuse e le denunce, da quelle dei politici potenti e troppo potenti a quelle dei comuni cittadini. Come il signore che un paio di anni fa ha querelato il programma per aver osato scavare nel torbido dei preti pedofili. Ma, forse poco convinto anche lui, chiedeva solo 400 euro.
 
 

Ultimi Video

Palinsesti TV