Annozero, possibile lettera di richiamo dei vertici Rai per Santoro

News inserita da:

Fonte: ASCA / corriere.it

T
Televisione
  martedì, 14 aprile 2009
 00:00
Si riuniranno in settimana i vertici Rai per analizzare la puntata di Annozero di giovedì scorso e decidere eventuali sanzioni nei confronti del conduttore, Michele Santoro. Le polemiche sono scoppiate nel giorno di Pasqua con il doppio 'richiamo' di Berlusconi e Fini, che hanno definito la trasmissione dedicata al terremoto in Abruzzo 'indecente'.
 
Sotto accusa, la parte in cui i cronisti del servizio pubblico avrebbero messo in evidenza qualche ritardo nei soccorsi della protezione civile e le deficienze nella prevenzione in una zona ad alto rischio sismico. 'Inopportuna' sarebbe stata giudicata anche l'ultima parte della trasmissione, quella dedicata alle vignette di Vauro, in un'occasione così, a giudizio di molti, evitabile.

Sempre in settimana, non è escluso prima di giovedì 16 quando andrà in onda la prossima puntata, potrebbe arrivare un provvedimento di richiamo (si parla di una lettera formale indirizzata al conduttore), commissionata all'ufficio legale Rai, in attesa che a occuparsi della vicenda sia il primo Consiglio di amministrazione dopo le feste, che dovrebbe tenersi mercoledì 22. Un provvedimento questo, che, se arrivasse, seguirebbe vari altri dell'Autorità garante per le Comunicazioni che già in passato, in diverse occasioni, ha richiamato Santoro, anche informalmente, al rispetto delle regole.
 
Intanto il direttore di Raidue, Antonio Marano, smentisce la notizia secondo la quale Michele Santoro intende lasciare Annozero per fare l'autore in proprio. Lo afferma in una lettera inviata al direttore del 'Riformista'. Marano smentisce «quanto attribuitomi (tra virgolette) circa la decisione di Michele Santoro di non volere 'fare più Annozero... per mettersi a fare l'autore di docu-fiction'». «Un'affermazione - sottolinea Marano - peraltro destituita di ogni fondamento, che non ho mai rilasciato né al giornalista che firma l'articolo, né ad altri. Infatti, le posso confermare che il nuovo Piano di Produzione di Raidue definito il 3 Aprile scorso prevede la messa in onda di 14 puntate del programma di Santoro, a partire dal prossimo 17 settembre. Il piano - si legge in una nota Rai - dovrà essere valutato dal Direttore Generale, che dovrà presentarlo al Consiglio d'Amministrazione per l'approvazione».

E sulla vicenda interviene anche Lucia Annunziata, intervistata a "Presa Diretta Flash" su Red Tv: «Non si può negare il fatto che la trasmissione di Santoro sia stata la prima a fare approfondimento, gli va dato il merito che è stato il primo momento in cui si è fermato il flusso della cronaca e si è cercato di entrare nei dettagli. Il Governo ha legittimità a criticare, così come Santoro critica il Governo, come io posso criticare Santoro (il riferimento è alla puntata sul Medio Oriente, durante la quale la giornalista lasciò lo studio, ndr), ma il diritto di criticare una trasmissione non significa passare editorialmente alla conclusione che la trasmissione si debba chiudere, questo sarebbe intollerabile».
 

Ultimi Video

Palinsesti TV