Campo dall'Orto: ''Presto in Italia un canale Paramount di grandi film''

News inserita da:

Fonte: La Stampa.it

T
Televisione
  lunedì, 02 aprile 2012
 17:08

Paramount Pictures ha prodotto alcune delle pellicole più belle della storia del cinema. Il 2012 è l’anno delle celebrazioni del centenario, e Paramount si prepara al lancio di un nuovo canale televisivo di proprietà. Dopo Mtv, Comedy Central e i canali per bambini Nickelodeon, in Spagna è stato presentato il nuovo Paramount Channel interamente dedicato al cinema di catalogo.

Un canale «free on air» completamente gratuito e dedicato a qualsiasi età. Presenti Antonio Campo Dall’Orto, ex direttore generale de La 7 e di Mtv Italia, da tempo managing director Sud Europa per Viacom International Media Networks (multinazionale attiva nell’entertainment, che ha fra i suoi brand anche Paramount Pictures), e il presidente di Viacom International Media Networks Bob Bakish.

Per dare il via alle trasmissioni è stata scelta la trilogia del Padrino. «Potersi permettere questi capolavori ci riempie di orgoglio - ha spiegato Campo Dall’Orto -. Con una programmazione di undici film al giorno (seicento l’anno) e solamente due interruzioni pubblicitarie all’ora ci sarà di che sbizzarrirsi. Mi vengono in mente titoli come American beauty , Colazione da Tiffany o il più recente A.I. Intelligenza artificiale ».

E l’Italia? Arriverà un Paramount Channel anche da noi? «Entro giugno termineremo gli studi per capire se veicolare Paramount Channel Italia sul digitale terrestre free o su Sky - prosegue Dall’Orto -. Si tratta di calcolare come destinare i diritti di prima e seconda visione e risolvere una marea di altri cavilli burocratici. C’è poi il problema del doppiaggio di alcuni film e altro ancora. Se tutto andrà bene, e non credo ci saranno problemi, il lancio avverrà entro la fine di quest’anno. Oltre ai film ci saranno gli speciali che solitamente si possono trovare nei Dvd: i dietro le quinte, le interviste.La nostra missione è quella di trasmettere emozioni attraverso il cinema».

Luca Dondoni
per "La Stampa"

Ultimi Palinsesti