Discovery Upfront  - Le nuove sfide: una nuova Deejay Tv e il lancio del servizio OTT #THINKD

Discovery Upfront - Le nuove sfide: una nuova Deejay Tv e il lancio del servizio OTT #THINKD

News inserita da:

Fonte: Digital-News (com.stampa)

T
Televisione
  martedì, 16 giugno 2015
 16:31

Discovery Upfront  - Le nuove sfide: una nuova Deejay Tv e il lancio del servizio OTT #THINKD Discovery Italia presenta due grandi novità per il mercato italiano: la nuova Deejay Tv, che segna il debutto della media company nella tv generalista al canale 9, e Dplay, l’innovativo servizio OTT che permette di vedere in qualsiasi momento, ovunque, su tutti i principali device e gratuitamente, i programmi del portfolio free.

Due nuove sfide nel percorso di crescita di Discovery Italia che hanno un obiettivo preciso: costruire un’offerta di contenuti sempre più completa, innovativa, che raggiunga anche il grande pubblico della tv generalista - portando il know how di Discovery - e arricchisca il mondo dei servizi OTT.

Marinella Soldi, President & Managing Director Discovery Networks Southern Europe e AD Discovery Italia dichiara:

Con Deejay Tv e Dplay ampliamo i nostri orizzonti con un’offerta ancora più ricca che da una parte si allarga alla piu tradizionale platea televisiva e dall’altra risponde a una fruizione più innovativa dei contenuti. La tv generalista rappresenta infatti ancora un importante punto di riferimento per il grande pubblico che vogliamo sorprendere con un canale nuovo “alla Discovery”, mixando i generi, trasmettendo programmi originali e innovando il linguaggio. Con Dplay vogliamo intercettare un target nuovo, dinamico, ricettivo e veloce offrendo un servizio su tutti i device personalizzabile, interattivo e user friendly”.

Discovery Italia consolida così la sua posizione di 3° editore per share nello scenario dei media italiani, arricchendo una storia che solo negli ultimi 5 anni ha visto crescere il portfolio da 5 a 14 canali, passando da una presenza esclusivamente pay a un modello anche free e multipiattaforma, con una share che a giugno raggiunge il 7,5 % anche grazie alle performance di Deejay Tv.

Il tutto grazie al “pensiero Discovery”, ThinkD: la capacità dell’azienda di anticipare tendenze e generi, di essere promotrice del cambiamento attraverso una rivoluzione dei linguaggi, la creazione di veri e propri brand che rappresentano i valori di competenza, indipendenza e qualità.

Il portfolio Discovery, 14 canali, 7 free to air e 7 pay, raggiunge ogni mese oltre 45 milioni di persone e anche in questa prima metà del 2015 ha confermato la forza di tutti i brand che lo compongono. A giugno Real Time si conferma 8° canale nazionale con l’ 1,6% di share e Dmax primo canale digitale tra gli uomini con il 2,1%; Giallo e Focus hanno una platea sempre più ampia e sono cresciuti rispettivamente del +25% e +3% rispetto al 2014. K2 e Frisbee si confermano punti di riferimento per il pubblico dei più piccoli. Sul fronte pay Discovery Channel, il flagship che proprio in questi giorni compie 30 anni, si conferma leader nell’area 400 di Sky mentre Eurosport,da un anno nella famiglia Discovery, è reduce dal successo di ascolti del Roland Garros e ha un palinsesto nei prossimi mesi ricco di esclusive e grandi eventi internazionali.

Discovery Italia, inoltre, è sempre più protagonista nel mondo delle produzioni originali e locali: oltre 400 ore all’anno, in un 2015 che ha già visto lanciare tanti contenuti locali di successo: da Hair – sfida all’ultimo taglio a I Colori dell’Amore, da Italiani Made in China a Alta Infedeltà passando per Mamma sei 2 much e i “cult” come Bake Off Italia, Ma come ti vesti?!, Il re del cioccolato, Shopping Night, Il Boss delel Cerimonie, fino all’esclusiva del Rbs 6 Nazioni e Unti e Bisunti, in onda su Dmax.

Ultimi Video