Calcio/diritti tv: per Garrone la base e' la ripartizione equa

News inserita da:

Fonte: italpress

T
Televisione
  lunedì, 22 gennaio 2007
 00:00
"Se c'e' un Abramovich o un Moratti che oltre ad avere una componente importante nei diritti tv vuole spendere centinaia di milioni di euro, fatti loro, e' un mecenatismo, ma la base e' la ripartizione equa dei diritti televisivi". Lo ha detto, intervendo a "La Politica nel Pallone - Gr Parlamento", il presidente della Sampdoria Riccardo Garrone, favorevole al passaggio alla vendita collettiva. "E' la storia degli ultimi otto anni quella che ha creato questi squilibri - continua - e che ha dato privilegi a pochissime squadre impoverendo il campionato. Il calcio e' un bene di tutti gli italiani".

Ultimi Video

Palinsesti TV