DIGITAL-NEWS

Si informa che questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, al fine di inviare servizi e messaggi pubblicitari in linea con le preferenze manifestate durante la navigazione. Se si desidera saperne di più leggere l’informativa. Se si vuole negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie cliccare qui. Chiudendo questo banner si acconsente all’utilizzo dei cookie.

Digital-Forum

4Geek Playo Android

Recensione: 4Geek - Prova Tecnica High Tech

Recensione realizzata da:

Giuseppe Galluzzo

Prova Tecnica High Tech

martedì, 28 febbraio 2012

Dopo qualche ritardo, che ne ha fatto slittare il suo arrivo nelle nostre case, è finalmente disponibile su Youbuy.it il nuovo gioiellino di casa 4GEEK, il Playo Android. Come si può intuire dal suo nome il Playo Android è uno dei nuovi Media Player proposti   da 4GEEK, capace di leggere praticamente qualunque file multimediale esistente, foto, video o audio che sia, caratterizzato dal fatto di avere on-board l’ormai famigerato O.S. di casa Google.


Sin dal suo annuncio il Playo Android ha catturato l’attenzione degli appassionati, oltre che per le funzionalità annunciate dalla 4Geek anche e soprattutto per la completezza degli accessori offerti nella confezione, tra i quali spicca una minitastiera qwerty con trackpad laser integrato, utilissima per sfruttare appieno la natura internet oriented del lettore multimediale. Sappiamo tutti infatti, quanto scomodo sia utilizzare in TV app che consentono l’accesso alla rete, come ad esempio un browser o Youtube, e dover poi inserire i caratteri alfanumerici con il telecomando.

 

 

PRIMO CONTATTO

 

Andiamo dunque a dare un’occhiata da vicino a tutto quello che troverete nella confezione del Playo Android:

 

1) Box multimediale Playo Android

2) Telecomando multifunzione

3) Minitastiera qwerty

4) Hub USB  2.04 Porte

5) Cavo mini-USB/USB per Hub USB

6) Dongle USB Wifi 802.11N

7) Cavo HDMI

8) Alimentatore Playo

9) Alimentatore Hub USB

10) Coppia di batterie AAA

 

 

Queste invece le caratteristiche del player, così come dichiarate dalla casa produttrice:

 

CPU: Skyviia SV8860 (ARM926EJ-S)

Memoria RAM: 256MB

Memoria FLASH: 512MB

Risoluzione Video: Fino a 1920x1080p@30FPS

Formati Video Supportati: H.264, WMV9, MKV, MKV SBS, MPEG2HD (TS, TP), HD AVI, RMV, AVC, VC1, MPEG1/2 (MPG, VOB, IFO), AVI, M2TS, DVD/BD (ISO)

Formati Audio Supportati: MP3, FLAC, APE, OGG Vorbis, WMA, WMA pro, WAV, HEAAC/HEAAC v2/AAC-LC(MPEG-4, Part-3), PCM/ADPCM, Real Audio, Dolby Digital (AC-3), DTS 5.1

Formati Foto Supportati: JPEG, Progressive JPEG, BMP, GIF, TIFF, PNG, RAW (Adobe DNG)

Formati Sottotitoli Supportati: SMI, SRT, SUB, IDX-SUB, TXT, MKV

Interfacce Audio/Video: HDMI 1.3a HDCP + CEC | A/V mini RCA Composito Stereo | S/PDIF Coaxial

Interfacce di Rete: LAN RJ-45 10/100Mbps | Wi-Fi 802.11n 300Mbps

EXT IR: Ingresso per estensore InfraRossi esterno (opzionale)

USB Host: 2 x USB 2.0 fino a 480Mbps

Card Reader: Supporta Memorie SD

Servizi di Rete: DLNA, UPNP, Samba Client

Sistema Operativo: Android 2.2 Froyo

Dimensioni: 100x125x29mm (LxPxH)

 

DOTAZIONE

 

Una volta terminato l’unboxing ci si rende conto di quanto piccolo e leggero sia il nostro Playo Android. Al tatto si presenta ben costruito ed abbastanza solido, nonostante i materiali plastici usati per lo chassis. Sul lato superiore ed in quello inferiore è possibile notare delle feritoie di aerazione, per favorire il ricircolo dell’aria. Le sue dimensioni molto contenute, anche considerando l’hub usb al quale collegare tutti gli accessori, come l’antenna wi-fi ed il dongle della minitastiera, lo rendono un compagno ideale per quanti non vogliono occupare troppo spazio all’interno dei loro mobiletti.

 

 

Di buona qualità tutti gli accessori forniti in dotazione. Come possibile notare dalle fotografie il telecomando è ben fatto, i tasti sono disposti in maniera razionale e garantiscono un rapido accesso a tutte le funzioni del player. In teoria è possibile utilizzare per qualsiasi funzione anche solo il telecomando, anche se per ovvie ragioni la digitazione del testo viene facilitata dalla mini tastiera qwerty. Unico neo è forse l’eccessiva sensibilità del sensore del telecomando stesso, che deve essere puntato in direzione del Playo Android pena il non rilevamento della nostra selezione.

 

 

Stesso discorso anche per il mini tastierino offertoci nel bundle. Sicuramente si tratta di una gradita aggiunta, non presente in altri player, e che consente di sfruttare al meglio tutte quelle applicazioni che fanno del Playo un player davvero versatile. La tastiera si è ben comportata anche se non si è dimostrata precisissima, specie nella parte relativa al trackpad ottico che si è rivelato un po’ frustrante da utilizzare, specie nella navigazione web. Ad ogni modo, grazie al tastierino sarà possibile sfruttare al massimo, ad esempio, l’applicazione Youtube. Da sottolineare, purtroppo, il ristretto range di funzionamento della stessa; allontanandosi di qualche metro di troppo dalla televisione infatti la piccola tastierà comincerà a disconnettersi da sola. In ogni caso, è bene sottolinearlo, nessuno ci impedirà di collegare al nostro Playo una tastiera o un mouse USB.

 

 

 

HARDWARE

 

Per quanto concerne l’hardware, il Playo Android è equipaggiato con un processore Skyviia SV8660 con 256MB di Ram e 500MB di memoria Flash, una dotazione che è in grado di compiere egregiamente i compiti cui è preposta. Il processore infatti si è ben comportato per tutta la durata della prova ed in tutte le condizioni di utilizzo cui è stato sottoposto.

 

Sul retro del box multimediale troviamo, oltre all’ingresso per l’alimentazione, le due porte USB Host cui collegare l’HUB fornito in dotazione che permetterà di utilizzare tutti gli accessori. A seguire l’EXT IR che consentirà, qualora lo si volesse, di collegare una porta IrDA, l’uscita HDMI (il cavo è compreso nella confezione), la porta LAN/Ethernet 10-100, un’uscita AV ed infine l’uscita digitale Coassiale.

 

 

Sul lato destro del player troviamo posizionato il lettore di schede SD (che con apposito adattatore può ospitare anche microSD), particolarmente utile nel caso in cui le porte USB siano già impegnate e vogliamo svolgere altre operazioni.

 

 

SOFTWARE

 

Il nostro Playo Android è arrivato con su il primo firmware rilasciato dalla casa madre, precisamente la Versione T100200_111015a_004G di Novembre 2011. Occorre precisare che questo firmware, in quanto prima release, è abbastanza buggato; non sono mancati infatti problemi con la riproduzione di alcuni video che presentavano vistosi difetti audio/video. Giusto per citare un esempio, con questo firmware dei semplici filmati girati con un iPhone4 venivano riprodotti senza audio. Il nostro consiglio è quindi, nel caso in cui doveste ricevere il vostro player con la revisione 004G, quello di aggiornare immediatamente il firmware alla successiva versione disponibile, la T100210_111212a_114G di Dicembre 2011 che oltre ad aver corretto alcuni bug ha anche aggiunto una seconda interfaccia launcher, l’app Tvroi DRM e migliorato l’app Youtube e quella Tvroi Photo. (Download a questo indirizzo: http://www.4geek.it/downloads/T100210_111212a_114G.zip)

 

 

Aggiornare il firmware di sistema è un’operazione davvero semplicissima; dopo aver scaricato l’archivio linkato poco più su vi basterà estrarre dall’archivio il relativo file con estensione .fw e posizionarlo nella root del vostro dispositivo USB da collegare al Playo. Andate quindi su “Firmware Upgrade”, selezionate il file di aggiornamento e pazientate fin quando il player non avrà terminato il proprio lavoro. La nostra recensione si basa, quindi, proprio sul firmware di Dicembre 2011, il più recente ancora disponibile.

 

Playo è dotato di Android 2.2 Froyo, e la cosa ha fatto storcere il naso ad alcuni che avrebbero forse preferito trovare sul proprio player una versione più recente dell’O.S. di Google. In realtà non bisogna dimenticare che non ci si trova di fronte ad uno smartphone o ad un tablet di ultima generazione, per cui per l’uso cui è destinato Froyo si è comportato più che bene mantenendo intatti i punti di forza di Android e cioè la compatibilità con parecchie applicazioni e le ampie possibilità di personalizzazione dell’O.S. stesso.

 

 

Il nostro player dispone di due launcher tra i quali scegliere la nostra interfaccia preferita: un launcher proprietario 4Geek e LauncherPro. Personalmente abbiamo scelto di utilizzare il launcher proprietario della 4Geek, molto gradevole alla vista, decisamente ben organizzato e soprattutto molto adatto ad essere controllato con il telecomando. L’interfaccia è divisa in grandi icone da scorrere lateralmente e selezionare. Come già avuto modo di notare, il sistema accusa un leggero gap tra la pressione di un pulsante sul telecomando e l’azione relativa a video, dovuto probabilmente all’esigua quantità di ram presente sul Playo.

 

 

Per quanto concerne uno degli aspetti più interessanti offerti da Android, sto ovviamente parlando del Market, occorre specificare che il Playo non è compatibile nemmeno provando ad installare manualmente i relativi .APK con il market ufficiale del robottino, e la cosa appare anche abbastanza naturale. Il market proprietario che troviamo installato sul Playo, il TVRoi, funziona inserendo il seriale del vostro apparecchio, che troverete stampigliato sulla parte bassa del lettore stesso. Questo market proprietario ovviamente non contiene la stessa enorme scelta di app del market Android ufficiale ma bensì una selezione di app ottimizzate per funzionare con Playo Android. Nessuno ad ogni modo vi vieta di installare manualmente .APK scaricati dal market Android e testarne il funzionamento. Giusto per fare un esempio, Win Magazine ha avuto in prova il Playo ed ha realizzato un interessante articolo per chi lo usa in congiunzione con i decoder Dreambox, realizzando anche un articolo tutorial su come “trasformare” il Playo in una stazione di streaming. (Per gli interessati qui trovate l’articolo di cui stiamo parlando: http://www.4geek.it/downloads/winmaga_dic_2011_playo_android_114-115.pdf).

 

 

La pagina italiana del Market TvRoi contiene comunque due pagine di app già pronte all’uso, alcune delle quali davvero utili e ben fatte, come ad esempio quella relativa ad IMDB, vera e propria bibbia per gli amanti del cinema. Da controllare anche la sezione TOP18 che contiene alcune utili app non comprese nella sezione italiana, come ad esempio FTP Server che con pochi semplici passi vi consentirà di impostare un server FTP sul vostro Playo. Interessanti altre app come ad esempio Giornali.it, che vi permetterà di leggere i principali quotidiani o anche T-Torrent che vi consentirà di gestire file torrent.

 

 

PROVA PRATICA

 

Come si è comportato il Playo Android durante i nostri test? Cominciamo subito col dire che si è comportato bene. Innanzitutto il player ha riconosciuto senza alcun problema qualunque tipo di dispositivo di storage gli abbiam connesso, dai semplici drive USB (da 4,8,16 e 32GB) fino ad arrivare agli HD esterni USB (autoalimentati e non). Tutto ha sempre funzionato perfettamente provando a riprodurre contenuti multimediali in alta definizione, soprattutto files con estensione .MKV a 1080p e 720p. Come suggerito anche dalla 4Geek stessa, nel caso in cui dovessero presentarsi in alcuni film piccoli problemi con l’audio (specie in caso di audio 5.1) è sempre consigliabile collegare l’hard disk direttamente al Playo piuttosto che utilizzare l’Hub USB.

 

Una piccola mancanza, che abbiamo riscontrato durante la visione dei film, è l’assenza dell’utile funzione GO TO. A dire il vero 4Geek ha rassicurato gli utenti dichiarando che tale funzione verrà implementata successivamente con un aggiornamento firmware. In ogni caso, le funzioni di navigazione avanti ed indietro veloce si comportano bene non facendo rimpiangere poi troppo la mancanza del GO TO.

 

Durante il corso delle nostre prove, comunque, non è capitato di aver particolari problemi nella riproduzione di film, ed il lettore (soprattutto dopo l’aggiornamento firmware) ha sempre riconosciuto e decodificato correttamente ogni stream video che gli abbiamo dato in pasto. Per quanto concerne la connettività di rete, come già avuto modo di anticipare in sede di videorecensione, nessun problema se avete un PC. Riuscire a collegare il Playo al vostro PC e condividere cartelle grazie al protocollo SAMBA sarà un gioco da ragazzi. Sul forum della 4Geek è anche presente una comoda guida che potrete seguire a questo indirizzo: http://forum.4geek.it/viewtopic.php?f=180&t=7879

 

La stessa cosa purtroppo non possiamo dire se usate dei Mac aggiornati ad OS X Lion. La stessa 4Geek comunque ha dichiarato di essere al lavoro su questo problema e che, con tutta probabilità, nel prossimo firmware il problema dovrebbe essere risolto. Se invece avete su Os X 10.5 Leopard o 10.6 Snow Leopard non avrete alcun problema. In ogni caso Samba non sarà l’unico metodo col quale potrete condividere files con il Playo Android; esso è infatti compatibile anche con DLNA e UPNP, anche se per condividere files e cartelle di grandi dimensioni, comuque, il supporto Samba rimane più affidabile in quanto la riproduzione viene affidata al player non pesando sul server che condivide i files.

 

Per quanto concerne la connettività Wi-Fi, essa viene garantita dal dongle fornito in dotazione con il Playo Android. Chiaramente non è possibile fare delle considerazioni generali che valgano per tutti, visto che la qualità del segnale Wi-Fi dipende da fattori molteplici e sempre diversi da situazione in situazione. Ad ogni modo il Playo si è ben comportato anche con il dongle Wi-Fi, garantendo riproduzione fluida e senza scatti; attenzione però, per sfruttare al meglio la maggior banda offerta dal dongle che opera in standard 802.11N è necessario dotarsi di un router della stessa classe. In caso contrario si potrebbero avere problemi di riproduzione e di accesso a contenuti multimediali di un certo “peso”.

 

 

CONCLUSIONI

 

Playo Android è sicuramente un prodotto molto valido. La 4Geek offre, ad un prezzo molto competitivo, un player multimediale capace di riprodurre veramente quasi di tutto. Oltre a ciò occorre aggiungere la compatibilità (anche se non completa) con le app Android e una dotazione di accessori di tutto rispetto. Certo, non è un prodotto perfetto ed ha qualche piccolo difetto (come ad esempio un po’ di lentezza nella risposta dei comandi o il browser non proprio eccezionale) ma siamo sicuri che la 4Geek saprà utilizzare al meglio i suggerimenti della community che frequenta il suo forum ufficiale e correggere i difetti con nuovi firmware. Consigliatissimo a quanti vogliono dotarsi di un nuovo lettore multimediale che abbia anche funzionalità “internet” come Youtube, Picasa e così via. Per un ulteriore approfondimento sul prodotto, vi rimando alla videorecensione dello stesso: http://www.youtube.com/watch?v=mlutEsKkdx0


Potete acquistare il prodotto direttamente sul sito di Youbuy.


Giuseppe Galluzzo

Ultime Recensioni

  • Elephone S7

    Elephone - Smartphone

    Elephone S7

    Quando uscì nel 2016, lo smartphone Android Elephone S7 seppe immediatamente attirare l'attenzione su di sé. I motivi erano svariati: il fatto che tra i telefoni economici in commercio fosse quello est...

    Prova Tecnica Telefonia

    03.10.2017
  • Minix Neo U1

    Minix - Multimedia Player - Tv Box

    Minix Neo U1

    Se si desidera acquistare un TV Box Android, attualmente è possibile scegliere tra diverse opzioni. È più che naturale cercare di individuare il miglior TV Box presente sul mercato, tuttavia, a dir...

    Prova Tecnica High Tech

    08.09.2017
  • Umidigi G

    Umidigi - Smartphone

    Umidigi G

      Quando si parla di smartphone spesso diventa piuttosto difficile orientarsi. Ormai i modelli sono tanti, e non sempre si è in grado di scegliere un modello adatto alle nostre tasche e alle nostre esigenz...

    Prova Tecnica Telefonia

    07.09.2017
  • Ulefone Vienna

    Ulefone - Smartphone

    Ulefone Vienna

    Ulefone, uno dei più famosi produttori di smartphone cinesi, ha recentemente lanciato sul mercato un nuovo phablet di fascia media, il Vienna, che si contraddistingue per le buone caratteristiche hardware ma sopra...

    Prova Tecnica Telefonia

    07.06.2016
  • Gearbest Z68

    Gearbest - Multimedia Player - Tv Box

    Gearbest Z68

    Vogliamo trasformare la nostra vecchia tv in una moderna Smart Tv? Niente di più facile, basta dotarci di uno dei tanti tvbox/media player presenti sul mercato. Gearbest, il notissimo sito e-commerce cinese, ne ...

    Prova Tecnica High Tech

    05.05.2016
  • UHANS U200

    Uhans - Smartphone

    Uhans U 200

    Uhans è un produttore di smartphone cinese presente da non molto sul mercato internazionale e ha esordito con due modelli denominati U100 e U200. L'U200 naturalmente è il modello con caratteristiche e...

    Prova Tecnica Telefonia

    21.02.2016
  • Introduzione Il Zeblaze Crystal è uno smartwatch di ultima generazione, che permette l’utilizzo associato a smartphone sia Android che iOs, e con un rapporto qualità/prezzo davvero interessante. Si...

    Prova Tecnica Telefonia

    01.11.2015
  • Oukitel Original One

    Oukitel - Smartphone

    Oukitel Original One

    Continuiamo il nostro sguardo sulla coppia di telefoni della serie "Original" della Oukitel: questa è la volta del fratellino minore, il modello One. Invito tutti coloro che non avessero ancora letto la...

    Prova Tecnica Telefonia

    07.05.2015
Elephone S7
Prova Tecnica Telefonia

Elephone S7

Smartphone
Minix Neo U1
Prova Tecnica High Tech

Minix Neo U1

Multimedia Player - Tv Box
Umidigi G
Prova Tecnica Telefonia

Umidigi G

Smartphone
Ulefone Vienna
Prova Tecnica Telefonia

Ulefone Vienna

Smartphone

Ultimi Video

Ultime News

Palinsesti TV