Digitale terrestre, Ť boom di ascolti a Cagliari e Aosta

News inserita da:

Fonte: La Repubblica

D
Digitale Terrestre
  gioved√¨, 05 luglio 2007
 00:00

Era uno strumento strano, scomodo. Ora il decoder per vedere i canali in digitale terrestre entra nella vita dei teleutenti di Cagliari e Aosta.

Il cambio radicale di abitudini è dimostrato da una analisi che lo "Studio Frasi" di Milano realizzata per il ministero delle Comunicazioni. L'analisi parte da Cagliari e provincia, teatro di una importante novità.

Da marzo due canali tv abbastanza popolari - Rai Due e Rete 4 - sono visibili a patto di avere un decoder per il digitale terrestre. Prima di quella data, tanti cagliaritani non avevano neanche questo decoder. Oppure lo avevano, ma neanche lo accendevano.

Da marzo qualcosa è cambiato. E' bastato trasferire due soli canali storici sul digitale terrestre - Rai Due e Rete 4, appunto - per imporre l'uso del decoder alle famiglie cagliaritane. A maggio, quasi il 44 per cento dei nuclei familiari ha acceso tutti i giorni sia il televisore e sia il decoder, convertendosi del tutto alla nuova tecnologia.

Il ministero guarda con interesse a questo dato perché certifica la capacità di attrazione del digitale terrestre quando le prime "esche" tv - in questo caso Rai Due e Rete 4 - vi vengono innestate, trasferite.

La conversione è confermata ad Aosta, dove i due canali si sono spostati sul solo digitale terrestre il 16 aprile. In città guardano la nuova tv - in digitale terrestre o anche via parabole - il 57 per cento delle famiglie.

A.Fon.
per "La Repubblica"

Ultimi Video

Palinsesti TV