Mediaset, La7 e il futuro del DVB-T: in preparazione la CAM per il DTT

Mediaset, La7 e il futuro del DVB-T: in preparazione la CAM per il DTT

News inserita da:

Fonte: Avmagazine / Digital-Sat

D
Digitale Terrestre
  lunedì, 05 novembre 2007
 00:00
Secondo informazioni riservate e non ancora confermate, entro i primi giorni di gennaio verrà presumibilmente rilasciato il “biscotto” Nagravision Irdeto che rivoluzionerà il mondo del digitale terrestre in Italia.

Sono infatti in corso i test operativi e finali del Conditional Access Module che installato in qualsiasi TV di ultima generazione dotato di ricevitore DTT e del relativo Common Interface, consentirà la visione dei programmi a pagamento proposti dai canali Mediaset e La7.

 

Molto probabilmente sarà usta la tecnica di prenotazione dell’evento tramite telefono eliminando quindi tutti i problemi relativi alla gestione di prenotazione e fruizione dell’evento che utilizza normalmente MHP.

Mediaset e La7 vedranno in un colpo solo accrescere la base di installato in maniera considerevole ed in prospettiva avere tutto il parco degli utenti operativo nei confronti del payxview. Se si considera inoltre che voci di corridoio ci dicono che è in partenza anche il pay x view sul fronte porno su larga scala, il predominio di Sky in questo settore verrebbe messo in dubbio.

Cosa ci aspetta da Sky come risposta? La risposta più naturale potrebbe riguardare l'aumento delle risorse a disposizione per migliorare la qualità dei programmi, il rispetto del rapporto d'aspetto originale e la riduzione degli artefatti audiovideo. Purtroppo su questi ultimi due punti, a via Salaria sembrano non sentirci, neanche sul fronte dell'alta definizione dove bitrate e rispetto del formato originale stanno fiaccando le resistenze anche dei più speranzosi.

In Sky vige però la legge del bilancio e della crescita del numero degli abbonati, speriamo che questo tipo di attacco porti Sky ad accelerare i propri piani di sviluppo. Del resto non si può mica attendere che cada l’imposizione della UE a non essere presenti sul DTT per controbattere con energia. E’ vero: questo avverrà nei primi anni della prossima decade ma, con il tasso di crescita delle vendite dei televisori dotate di DTT e di questo nuovo strumento per accedere ai servizi pay, recuperare potrebbe essere molto pesante.

Emidio Frattaroli
per "AvMagazine"

                                                                                     *******
Sul nostro Digital-Forum è già attiva una discussione dove gli utenti registrati (vi ricordiamo che l'accesso è completamente gratuito) stanno già confrontandosi sul tema con opinioni e commenti.

Ultimi Video

Palinsesti TV