De Laurentiis (Conf. RadioTv): ''Parlamento intervenga in difesa copyright''

News inserita da:

Fonte: Ansa

I
Internet e Tv
  mercoledì, 22 aprile 2015
 16:22

De Laurentiis (Conf. Radio/Tv): ''Parlamento intervenga in difesa copyright''«Sul copyright, le parole del capo dello stato consegnano al legislatore il compito di avviare un percorso che porti alla difesa di un patrimonio che rischia di essere depauperato dal ricorso a strumenti illegali».

Richiamando le parole del Capo dello Stato, il presidente di Confindustria Tv, Rodolfo De Laurentiis, ha invitato il Parlamento ad agire in difesa del diritto di autore nel corso della presentazione della collana 'I quaderni di Crtv' e del volume Numero I 'Apocalittici e Integrati 50 anni dopo. Dove va la Televisione'.

«Oltre il 60% dei contenuti che si trovano su Internet provengono dalla televisione - ha proseguito De Laurentiis -. L'industria televisiva resta quindi centrale, ma ci sono una serie di questioni aperte. A partire dal rapporto con gli over the top, che hanno un trattamento di favore: le regole valgono per i competitor tradizionali e non i nuovi operatori. Gli associati di Confindustria Tv chiedono che il quadro normativo passi dall'analogico al digitale e sia orientato al superamento dell'asimmetria normativa che limita la capacità di competere dei soggetti tradizionali».

All'incontro, che si è tenuto a Montecitorio, è intervenuto il presidente del progetto Gianpiero Gamaleri che ha spiegato il senso dei Quaderni di Confindutria Tv, che vogliano affrontare il tema del rapporto tra tv e società attraverso le riflessioni di osservatori autorevoli.

A 50 anni dalla pubblicazione di 'Apocalittici e integratì di Umberto Eco, esperti del settore analizzano il passato, il mercato attuale e i nuovi trend, elaborando ipotesi per il futuro. Nel dibattito non poteva mancare una riflessione sul futuro della Rai.

«Il disegno di legge presentato dal governo - ha sostenuto Marco Follini, presidente dell'Associazione Produttori televisivi - presenta degli aspetti positivi: la scelta dell'amministratore delegato sul modello spa è un passo nella direzione giusta. Penso però che si potesse mettere in campo qualche elemento di intraprendenza in più. La nascita della Fondazione, risolvendo il problema delle fonti di nomina, sarebbe stata un elemento positivo. Trovo poi che la Commissione di Vigilanza sia un reperto brezneviano. Un salto innovativo sarebbe stato l'individuare una commissione interlocutrice del sistema televisivo nel suo complesso»

Ultimi Palinsesti