Giornata della Memoria, la programmazione speciale di Sky Sport

Giornata della Memoria, la programmazione speciale di Sky Sport

News inserita da:

Fonte: Digital-News (com.stampa)

S
Sky Italia
  venerdì, 25 gennaio 2019
 15:55

In occasione della Giornata della Memoria, l’annuale commemorazione internazionale delle vittime della Shoah celebrata il 27 gennaio, Sky dedica una programmazione speciale, per non dimenticare.

Sky Sport inizia sabato 26 gennaio a dedicare alla ricorrenza il primo appuntamento: alle 20.30 su Sky Sport Uno (canale 201 di Sky e canale 372/382 del digitale terrestre) andrà in onda 1938 – LO SPORT ITALIANO CONTRO GLI EBREI, a cura di Matteo Marani. Il racconto parte dal 18 settembre di quell’anno, quando – in occasione della prima giornata di Serie A – quella che avrebbe dovuto essere una normale domenica di pallone passerà tragicamente alla storia per il discorso sulla razza pronunciato da Benito Mussolini a Trieste. (Il documentario andrà in onda anche a mezzanotte su Sky Sport Uno e domenica 27 alle 12.15 su Sky Sport Uno e alle 20 su Sky Sport Footoball).

Sempre sabato, alle 21.15, su Sky Sport Uno, andrà in onda FEDERICO BUFFA RACCONTA ARPAD WEISZ. Si tratta del racconto della storia del grande allenatore di Inter e Bologna deportato e ucciso ad Auschwitz nel gennaio del 1944. Una originale rilettura dello storyteller di Sky Sport, che trae origine dal libro “Arpad Weisz, dallo Scudetto ad Auschwitz”, scritto da Matteo Marani. Appuntamento anche domenica 27 alle 13 su Sky Sport Uno e alle 14 su Sky Sport Football.

Inoltre, su Sky On Demand sarà possibile rivedere l'appuntamento che Giorgio Porrà ha dedicato, attraverso l'appuntamento con l'UOMO DELLA DOMENICA, alla Giornata della Memoria.

Inoltre, su Sky Sport24domenica 27 gennaio, andrà in onda uno speciale sull’iniziativa organizzata, pochi giorni fa, al Carcere di San Vittore di Milano, dove 50 Persone detenute dello Studentato del Carcere e 50 ragazzi di Hashomer Hatzair, movimento scout ebraico, hanno assistito alla proiezione di estratti di “Buffa racconta: Arpad Weisz, dallo scudetto ad Auschwitz” e di “1938- lo sport contro gli ebrei” di Matteo Marani, all’interno della rotonda del carcere milanese di San Vittore, da cui partono i raggi detentivi.

Luogo significativo perché proprio in uno di questi raggi, il V, erano detenute le famiglie ebree in attesa di essere deportate nei campi di concentramento e sterminio tedeschi (tra le persone che furono detenute anche la senatrice a vita Liliana Segre). La serata, resa possibile grazie al sostegno del Direttore del Carcere Giacinto Siciliano ha visto la partecipazione di Giorgio Mortara, Vicepresidente Unione delle Comunità Ebraiche Italiane, Mario Vanni, capo di gabinetto del sindaco Sala, Pierfrancesco Majorino, Assessore alle politiche sociali, Fabio Caressa e Beppe Bergomi.

Al termine della proiezione Daniele Nahum, già vicepresidente della Comunità ebraica milanese, ha condotto un momento di confronto sui valori dello sport come strumento per combattere il razzismo e l’antisemitismo, che ha visto anche la partecipazione del pubblico con domande e considerazioni sui recenti fatti accaduti negli stadi. Al termine dell’iniziativa Alessandro Giungi, consigliere comunale, ha ricordato Andrea Schivo, agente di custodia deportato per aver aiutato le famiglie ebree detenute a San Vittore e morto a Flossemburg, e ha consegnato una muta di divise per la squadra della Polizia Penitenziaria donata dalle Acli milanesi.

Una collezione dedicata alla programmazione speciale per “Il Giorno della Memoria” è disponibile anche in modalità non lineare su Sky Go e Sky On Demand e anche in streaming su NOW TV.

Ultimi Video

Palinsesti TV