Telediario, su Sky e La7 i mondiali non sono ancora finiti

News inserita da:

Fonte: Il Giornale

S
Sport
  mercoledì, 11 luglio 2007
 00:00

Vincere un campionato del mondo di calcio genera anche un indotto mediatico per nulla trascurabile: lo sa bene Sky che ancora campa sulla vittoria azzurra di cui ripropone le partite ormai da un anno, ora la segue La 7 trasmettendo gli incontri di Germania 2006 per tutto il periodo estivo dopo aver celebrato la nostra nazionale con lo speciale Campioni per sempre (lunedì, ore 20,30) cui ha fatto seguito un documentario commissionato dalla Fifa che ha ripercorso le tappe salienti della più importante manifestazione calcistica planetaria.

Una volta tanto lo slogan «per non dimenticare», vergato di solito per commemorazioni dolorose, può essere impiegato per trastullarsi ancora un po' con le immagini vincenti della cavalcata azzurra a Germania 2006, complice il fatidico anniversario del 9 luglio.

Ci guadagnano un po' tutti: le reti televisive che riempiono di gol i loro pigri palinsesti estivi e il pubblico dei tifosi che non si stancano mai di rivedere le scene cult ormai entrate nell' immaginario collettivo: il rigore decisivo di Grosso nella finale contro la Francia, la testata di Zidane a Materazzi che ha cambiato il corso della stessa partita, la semifinale contro la Germania che ha fatto felici per almeno altri quattro anni gli emigrati italiani in terra tedesca, la coppa sollevata da Cannavaro in un tripudio di cori e sventoli di bandiere.

Nel 1982, quando l'Italia vinse il suo terzo mondiale messo spesso a confronto con quello più recente, la televisione non aveva ancora acquisito l'importanza e l'invadenza con cui ora si impossessa di ogni avvenimento, per cui non ci potè essere la stessa «coda mediatica» ora assicurata alla nazionale di Lippi dopo l'impresa portata a termine a Berlino.

L'entusiasmo popolare fu ugualmente potente, ma negli ultimi anni le generazioni di sportivi che compiono gesta importanti hanno il privilegio di vederle non solo enfatizzate dalla macchina dei mass media sempre più invasiva, ma di assistere anche alla loro riproposizione spalmata nel tempo, corroborata da riflettori tenuti sempre accesi.

Questo non autorizza a ritenere la vittoria del 2006 più significativa di quella del 1982, ma suggerisce la constatazione che le vittorie di oggi hanno modo di essere rivissute e ripercorse e tenute costantemente al centro dell'attenzione popolare come non accadeva in passato.

Ultima annotazione sul documentario della Fifa trasmesso in coda allo speciale de La 7: l'unico azzurro intervistato è stato Cannavaro, mentre si sono sprecate le domande a giocatori francesi e tedeschi.

Sembrava che il campionato del mondo lo avessero vinto altri, e non l'Italia. Un'altra conferma mediatica di come la Fifa non ci ami, e un motivo di soddisfazione in più per averle dato un dispiacere mondiale.

Roberto Levi
per "Il Giornale"

Mondiali 2006: Materazzi & Zidane

Ultimi Video

  • Tech Talk Connect 2020 (diretta) | #ForumEuropeo #FED2020

    Tech Talk Connect 2020 (diretta) | #ForumEuropeo #FED2020

    Comunicare Digitale è orgogliosa di annunciare la partenza dei nuovi appuntamenti di TECH TALK, a partire dal 10 Settembre 2020. 5 appuntamenti a Settembre, 7 ad Ottobre, con edizioni anche in ...
    T
    Televisione
      giovedì, 10 settembre 2020
  • Ilaria D'Amico, il saluto a Sky Sport

    Ilaria D'Amico, il saluto a Sky Sport

    Dopo 18 anni, Ilaria d'Amico, storica conduttrice di Sky Calcio Show e di Champions League Show ha deciso di intraprendere un nuovo percorso professionale, sempre a Sky, allontanandosi dal calcio...
    S
    Sky
      lunedì, 24 agosto 2020
  • Sky Upfront 2020, Back to Next | Presentazione Palinsesti Sky 2020-2021

    Sky Upfront 2020, Back to Next | Presentazione Palinsesti Sky 2020-2021

    Enrico Papi al piano per aprire gli UpFront Sky 2020. Quello che non ti aspetti per una nuova stagione che non ti aspetti. Tra conferme e sorprese, qualità e innovazione, con lo sguardo sempre ...
    S
    Sky
      mercoledì, 22 luglio 2020

Palinsesti TV