Cristina Fantoni: 'Ecco il calcio su La7: faccia a faccia e videomessaggi'

News inserita da:

Fonte: Libero Quotidiano

S
Sport
  domenica, 26 agosto 2007
 00:00

Cristina Fantoni«Ti cederò il trono», così Darwin Pastorin, fino a pochi giorni fa direttore dello sport di La7, scherzava con Cristina Fantoni

Pochi mesi dopo eccola a vestire i gradi di capitana della squadra che da lunedì (ore 23,30) racconterà il calcio per La7 con "Le partite non finiscono mai". Trentaquattro anni, capelli corti, oggi guizzanti e dita impazienti che giocano col telefonino mentre parla entusiasta del suo lavoro.

Cristina spiega il suo obiettivo
«Raccontare lo sport a modo nostro. Cercando di arrivare per primi ad analizzare eventi e personaggi, senza abbandonare quel gusto dell'approfondimento, marchio di fabbrica di La7».

Il tutto con una strizzatina d'occhio alla tecnologia con una novità assoluta: i video-messaggi in diretta. Ricco anche il parco-ospiti, come ci spiega "capitan" Fantoni.
«Quelli fissi sono Jacobelli, Agroppi e Padovan. Con una sorpresa che riguarda questi ultimi due che diventeranno la pancia e la testa dell'Italia».

Prego?
«Sceglieremo un argomento e li metteremo faccia a faccia un po' come in una tribuna politica. Vedrete, saranno scintille».

Altra novità di "Le partite non finiscono mai" sarà il pubblico.
«Quest'anno la gente potrà venire in studio e interagire con noi, grazie a Sara Saltini (già inviata per la Coppa America, ndr) che farà da "intermediaria"».

Lo scorso anno c'era Buffon. Confermato anche in questa edizione?
«Sì. Lui ci ha garantito un paio di presenze al mese, ma i ritmi della serie A sono diversi e non potrà fare il lavoro dello scorso anno».

Buffon opinionista com'è?
«È stata la grande sorpresa della scorsa edizione. Professionale e disponibile. Non si è mai tirato indietro, ha risposto a tutte le domande, anche quelle scomode sul contratto o sulla sua vita privata. E mai ci ha chiesto di evitare argomenti».

Quando non sarà in studio Io sostituirà qualcuno?
«Stiamo valutando l'idea di farmi affiancare da un calciatore-disoccupato. Leggendo la lista dei senza contratto sono rimasta a bocca aperta». Pagliuca, Signori, Di Biagio, Iuliano, sono questi i nomi più ricercati, magari con presenze a rotazione, ma per ora nulla trapela. Così come il nome dell'ospite fisso che completera il cast.

Fin qui la trasmissione che partirà lunedì Ma Cristina Fantoni è una donna che...
«Che fin da piccola sognava di fare la giornalista sportiva. Lo sport è una passione di famiglia. Giocavo a pallavolo e vado a vedere tutto quello che mi capita».

E poi la passione per lo sci e per Tomba.
«Ero pazza per lo sci e pei Alberto. Lo seguivo nelle gare dipingendomi le bandierine sul volto. Poi ai mondiali di sci del Sestriere, era il 1997,mi ritrovai ad intervistalo come inviata di Tele Montecarlo. A tutti e due scappava da ridere, ma ho capito che ero sulla strada giusta».

Con un modello di donna-giornalista in testa.
«Vivevo nell'ombra di Flavia Filippi. La guardavo in tv e sognavo di diventare come lei...».

E poi è successa una cosa incredibile.
«Prima sostituzione di tre mesi a TeleMontecarlo: Flavia era stata appena spostata alla conduzione del Tg e a me toccò proprio la la sua scrivania...».

Dalla piccola Cristina che sognava di fare la giornalista, alla Cristina di oggi, conduttrice tv. Com'è cambiato il mondo dello sport?
«Non credo in peggio. I cambiamenti vanno accettati; rifiutarli non aiuta. L'unica cosa che invidio ai miei colleghi più anziani, è quell'immediatezza nei rapporti personali con i protagonisti che oggi non c'è più. C'è poco spazio per l'intraprendenza».

Qual'è l'esperienza più bella della sua carriera?
«I mondiali di calcio in Germania. Ero a Berlino con la Morace. È stata un'esperienza fantastica. La città è bellissima,e poi quella tensione che cresceva di giorno in giorno... indimenticabile».

E quella da non ripetere?
«Forse nel passato ho fatto troppe conduzioni. Non che rinneghi qualcosa, ma avrei potuto girare di più per poter raccontare lo sport a modo mio».

Poi un lampo furbo attraversa gli occhi di Cristina, Ride divertìta e confessa...
«Ovviamente scherzo, ma la prossima volta prima di sposarmi (con Carlo Vanzini, giornalista di Sky Sport) chiedo la carta d'identità. Amo Roma e lui è di Milano...».

Fabio Rubini
per "Libero Quotidiano"

Ultimi Video

  • Tech Talk Connect 2020 (diretta) | #ForumEuropeo #FED2020

    Tech Talk Connect 2020 (diretta) | #ForumEuropeo #FED2020

    Comunicare Digitale è orgogliosa di annunciare la partenza dei nuovi appuntamenti di TECH TALK, a partire dal 10 Settembre 2020. 5 appuntamenti a Settembre, 7 ad Ottobre, con edizioni anche in ...
    T
    Televisione
      giovedì, 10 settembre 2020
  • Ilaria D'Amico, il saluto a Sky Sport

    Ilaria D'Amico, il saluto a Sky Sport

    Dopo 18 anni, Ilaria d'Amico, storica conduttrice di Sky Calcio Show e di Champions League Show ha deciso di intraprendere un nuovo percorso professionale, sempre a Sky, allontanandosi dal calcio...
    S
    Sky
      lunedì, 24 agosto 2020
  • Sky Upfront 2020, Back to Next | Presentazione Palinsesti Sky 2020-2021

    Sky Upfront 2020, Back to Next | Presentazione Palinsesti Sky 2020-2021

    Enrico Papi al piano per aprire gli UpFront Sky 2020. Quello che non ti aspetti per una nuova stagione che non ti aspetti. Tra conferme e sorprese, qualità e innovazione, con lo sguardo sempre ...
    S
    Sky
      mercoledì, 22 luglio 2020

Palinsesti TV