Diritti tv, la Serie B mette in discussione l'accordo

News inserita da:

Fonte: repubblica.it

S
Sport
  mercoledì, 31 ottobre 2007
 00:00
L'accordo sulla ripartizione dei diritti tv della Serie A, faticosamente raggiunto ieri, rischia di saltare per iniziativa delle 22 società di B.
 
Riunite in Lega Calcio a Milano in un'assemblea straordinaria, le società della serie cadetta hanno diffidato il presidente Matarrese a trasmettere al ministero la proposta di accordo così come approvata ieri.
 
La tesi delle 22 società cadette è che la Lega sia una sola e che la delibera doveva essere approvata da tutte le 42 società professionistiche, di A e di B. La contestazione dei presidenti delle società di serie B prende di mira, in paerticolare, la parte dell'accordo stipulato ieri che riguarda la mutualità generale, ovvero quel 10 per cento del totale ricavato dalla vendita dei diritti ai media.
 
L'accordo non potrà dunque essere trasmesso al ministero prima di un'assemblea generale straordinaria, già convocata dal presidente Matarrese per mercoledi prossimo.

Ultimi Video

Palinsesti TV