Diritti tv: la B non sciopera e stasera fa il tifo per gli azzurri

News inserita da:

Fonte: ilvelino.it

S
Sport
  sabato, 17 novembre 2007
 00:00
Il calcio è in lutto, fuori luogo parlare di soldi e avviare iniziative “rumorose”, meglio aggiornarsi a giovedì 22 novembre. Si può sintetizzare così l’esito dell’assemblea straordinaria delle società di serie B (tutte presenti tranne il Bologna) che si è riunita ieri mattina con all’ordine del giorno la “valutazione del decreto legislativo in attuazione della legge Melandri-Gentiloni e deliberazioni conseguenti”.
 
Dopo oltre cinque ore d’assise, i presidenti dei cadetti hanno stabilito di tenere aperta l’assemblea “per valutare entro il 22 novembre (data dell’assemblea generale, ndr) le risultanze delle iniziative avviate e conseguentemente votare e dare seguito alle linee di azione pianificate”. Una pausa di riflessione, nella speranza che la mediazione promessa dal presidente della Figc, Giancarlo Abete, e dal ministro per lo Sport, Giovanna Melandri, riporti la Serie A a miti consigli e convinca i presidenti ad aumentare la quota di mutualità. E una pausa – come quella imposta dal Viminale – che consente soprattutto di conoscere il risultato della partita di stasera Scozia-Italia. Gara valida per le qualificazioni a Euro 2008 dalla quale, ironia della sorte, dipende anche la sorte della B.
 
Perché la trattativa sui diritti tv della Serie B (Rai, Telecom e Sky dovrebbero versare nelle casse della Lega una ventina di milioni) non si sblocca? La Rai – che per il 2008 vanta “cambiali sportive per circa 200 milioni” – aspetta prima di muoversi di rivendere a Sky una parte degli Europei del 2008. Una trattativa che non è mai ripartita, nonostante il via libera giunto dalla Uefa qualche settimana fa. Gli uomini di Murdoch, infatti, sono disposti a comprare tutte le 31 gare degli Europei di Austria e Svizzera (una dozzina in esclusiva) per una quarantina di milioni ma non faranno un’offerta prima di avere la certezza della qualificazione degli azzurri.
 
Prima di stasera - quando si disputerà Scozia-Italia - su Donadoni non punteranno neanche una fiche al buio. Fiche (quattro milioni) che invece per la B è già stata puntata da tempo. Basterebbe un gol di Toni, insomma, per assicurare un contratto tv alla B, per scongiurare lo sciopero e riportare Antonio Matarrese nelle grazie dei cadetti. E meno male che agli azzurri in Scozia servirà solo un pareggio.
 
Articolo tratto da
 "Il Velino"

Ultimi Video

  • Tech Talk Connect 2020 (diretta) | #ForumEuropeo #FED2020

    Tech Talk Connect 2020 (diretta) | #ForumEuropeo #FED2020

    Comunicare Digitale è orgogliosa di annunciare la partenza dei nuovi appuntamenti di TECH TALK, a partire dal 10 Settembre 2020. 5 appuntamenti a Settembre, 7 ad Ottobre, con edizioni anche in ...
    T
    Televisione
      giovedì, 10 settembre 2020
  • Ilaria D'Amico, il saluto a Sky Sport

    Ilaria D'Amico, il saluto a Sky Sport

    Dopo 18 anni, Ilaria d'Amico, storica conduttrice di Sky Calcio Show e di Champions League Show ha deciso di intraprendere un nuovo percorso professionale, sempre a Sky, allontanandosi dal calcio...
    S
    Sky
      lunedì, 24 agosto 2020
  • Sky Upfront 2020, Back to Next | Presentazione Palinsesti Sky 2020-2021

    Sky Upfront 2020, Back to Next | Presentazione Palinsesti Sky 2020-2021

    Enrico Papi al piano per aprire gli UpFront Sky 2020. Quello che non ti aspetti per una nuova stagione che non ti aspetti. Tra conferme e sorprese, qualità e innovazione, con lo sguardo sempre ...
    S
    Sky
      mercoledì, 22 luglio 2020

Palinsesti TV