La FISI contro la Rai: la vittoria di Blardone oscurata, 'un'indecenza'

News inserita da:

Fonte: La Repubblica

S
Sport
  domenica, 09 dicembre 2007
 00:00
«Una vergogna. Un'autentica indecenza». Il presidente della Fisi Morzenti ha un diavolo per capello. E il telefono quasi s'infuoca. Non ci sta il numero uno della federsci a vedere lo sci azzurro — così vincente come non accadeva da tempo immemorabile — finire sull'anonimo canale satellitare della Rai con la relativa (ridotta) visibilità. «Per noi l'immagine è importante, vitale, direi. Dietro lo sci agonistico si muove una lunghissima filiera economica con il turismo e tutti gli annessi. Non è cosa da poco. Non far vedere queste competizioni è quasi un delitto. E non riesco a capire il perché».
 
Ma voi, come federazione, vi siete mossi per tempo in modo da avere determinate garanzie?
«Cosa vuole, per muoverci ci siamo mossi... Ho parlato più volte, anche di recente, con direttore di Rai Sport De Luca. Ci ha detto che loro hanno questi spazi e più non possono fare».
 
Non sarà la solita questione dei diritti? Non sarà che lo sci costa caro?
«Guardi, sarà cara forse la prima gara a Soelden e forse anche Kitzbuehel, ma per il resto credo siano cifre accessibili».
 
Però qualcuno dice che i costi lievitano troppo perché gestiti da una società esterna, la Ilfront.
«Non credo. E poi, anche se lo sci costa, cosa vuol dire? Per gli azzurri di calcio non si spendono cifre da capogiro?».
 
C'è il solito problema dell'audience non brillantissima...
«Guardi che non c'è solo la splendida doppietta di ieri in gigante. Non ri esco a capire quali siano i criteri di scelta: nelle discipline della neve e del ghiaccio l'Italia sta facendo grandi risultati: c'è la vittoria nel doppio dello slittino a Winterberg, il secondo posto di Zoeggler nel singolo; c'è il terzo posto della Ranigler nello snowboard, la tripletta nella coppa Europa giovanile di fondo. Davvero non capisco il perché. I risultati degli azzurri meritano di più». Ma già le due vittorie della Karbon negli Usa avevano subito l'ostracismo delle reti principali.
 
Massimo De Luca, direttore di Rai Sport risponde allargando le braccia: «La gara di Bad Kleinkirchheim l'abbiamo data in diretta sul RaiSportSat —dice— Questi sono gli spazi che abbiamo, di più non possiamo fare. Se le reti non ci danno gli spazi... non dipende da me».
 
E allora di chi dipende?

«Dalla direzione che fa il palinsesto. Dai direttori di rete».
 
Ma perché i direttori non dovrebbero volere lo sci?
«Forse ci sono di mezzo questioni di audience. L'anno scorso abbiamo dato tutte le gare ed è stato un bagno di sangue. Se le reti non vogliono lo sci perché non gli fa audience io cosa ci posso fare? Del resto non c'è mai una certezza operativa. Una volta non si gareggia perché non c'è neve, un'altra la gara è rimandata per la tormenta; e poi, diciamolo, manca un personaggio che catalizzi l'attenzione del grosso pubblico, alla Tomba o almeno alla Rocca». Resta il problema delle scelte del servizio pùbblico. Proprio mentre scendevano Blardone & C. nella seconda decisiva manche, la terza rete diffondeva "TGR settimanale", seguito da "Mediterraneo". Davvero non si poteva fare di più della scarna diretta su Rai Sport Sat?
 
Il presidente del Coni Petrucci, da tempo schieratissimo in questa battaglia si limita ad un laconico commento: «Quest'ultimo episodio sarà un altro elemento di discussione nell'incontro fissato martedì prossimo con Giancarlo Leone, vicedirettore della Rai». Si vedrà.
 
Articolo tratto da
"
La Repubblica"

Ultimi Video

  • Tech Talk Connect 2020 (diretta) | #ForumEuropeo #FED2020

    Tech Talk Connect 2020 (diretta) | #ForumEuropeo #FED2020

    Comunicare Digitale è orgogliosa di annunciare la partenza dei nuovi appuntamenti di TECH TALK, a partire dal 10 Settembre 2020. 5 appuntamenti a Settembre, 7 ad Ottobre, con edizioni anche in ...
    T
    Televisione
      giovedì, 10 settembre 2020
  • Ilaria D'Amico, il saluto a Sky Sport

    Ilaria D'Amico, il saluto a Sky Sport

    Dopo 18 anni, Ilaria d'Amico, storica conduttrice di Sky Calcio Show e di Champions League Show ha deciso di intraprendere un nuovo percorso professionale, sempre a Sky, allontanandosi dal calcio...
    S
    Sky
      lunedì, 24 agosto 2020
  • Sky Upfront 2020, Back to Next | Presentazione Palinsesti Sky 2020-2021

    Sky Upfront 2020, Back to Next | Presentazione Palinsesti Sky 2020-2021

    Enrico Papi al piano per aprire gli UpFront Sky 2020. Quello che non ti aspetti per una nuova stagione che non ti aspetti. Tra conferme e sorprese, qualità e innovazione, con lo sguardo sempre ...
    S
    Sky
      mercoledì, 22 luglio 2020

Palinsesti TV