Lega Serie A reitera richiesta pagamento ma non sospende contratto con Sky

Lega Serie A reitera richiesta pagamento ma non sospende contratto con Sky

News inserita da:

Fonte: Digital-News (com.stampa) / Ansa

S
Sport
  lunedì, 13 luglio 2020
 16:26

Lega Serie A reitera richiesta pagamento ma non sospende contratto con SkyCOMUNICATO UFFICIALE - Si è svolta oggi, alla presenza di tutti i venti Club collegati in video conferenza, l'Assemblea della Lega Serie A. Le Società, all'unanimità, hanno dato mandato al Prof. Vaccarella di reiterare a Sky l'intimazione al pagamento della rata scaduta a maggio in considerazione del decreto ingiuntivo emesso dal Tribunale di Milano.

I Club comunque, a tutela e nel pieno rispetto dei propri tifosi, degli sponsor e di tutti gli stakeholders, hanno deciso di non sospendere l'esecuzione del contratto di licenza dei diritti audiovisivi nonostante il mancato versamento, da parte di Sky, dell'ultima rata del corrispettivo dovuto. Per quanto riguarda i diritti televisivi proseguirà nelle prossime settimane il lavoro preparatorio del bando per il triennio 2021-2024.

E' stata inoltre ribadita la necessità di favorire al più presto, nel pieno rispetto delle condizioni di sicurezza, la riapertura parziale degli stadi al pubblico. A tal proposito è in fase di finalizzazione un articolato protocollo che sarà inviato nelle prossime ore al Presidente della Figc Gabriele Gravina affinchè possa utilizzarlo nelle interlocuzioni con le istituzioni governative competenti. La Lega Serie A, già nelle ultime gare di questa stagione, auspica che venga consentita a ciascuna Società, secondo le specificità di ogni realtà e impianto, la possibilità di riaprire i propri stadi ad un numero limitato di tifosi.


LEGA A INTIMA PAGAMENTO A SKY, DOSSIER STADI APERTI (Ansa) - La Lega Serie A bussa ancora alla porta di Sky per il pagamento della rata mancante. L'assemblea dei club ha deciso di seguire la via legale nel braccio di ferro con la pay tv, senza oscurare il segnale delle partite. Le ultime gare andranno così in onda e la Lega spera anche di poter riaprire gli stadi, chiusi per l'emergenza Covid-19, consentendo sugli spalti la presenza ridotta del pubblico in sicurezza. Nel protocollo di circa 200 pagine destinato al presidente della Figc Gabriele Gravina, «affinché possa utilizzarlo nelle interlocuzioni con le istituzioni governative competenti», si parla ad esempio di 30-35mila spettatori a San Siro, 30mila all'Olimpico, 20-25mila al San Paolo e 18mila allo Juventus Stadium, fermo restando che aprire gli stadi sarebbe una facoltà per le società, e che vanno considerate le condizioni di ciascuna città.

È stata breve la riunione, convocata d'urgenza per scegliere la prossima mossa nella vertenza con Sky, dopo il decreto ingiuntivo ma non esecutivo del Tribunale di Milano nei confronti della pay tv inadempiente, che per la rimodulazione del calendario chiede uno sconto sul prezzo della prossima stagione. Di fronte alla causa legale destinata a durare almeno fino a dicembre, alcuni club, come Lazio e Napoli, spingevano per un ultimatum minacciando di staccare il segnale a Sky. Alla fine è passata una linea più soft. Le venti società all'unanimità hanno dato il mandato al prof. Romano Vaccarella, ex giudice della Corte costituzionale, più volte legale di Silvio Berlusconi e di Fininvest, di reiterare a Sky l'intimazione al pagamento della rata scaduta a maggio (131 milioni di euro). Si è deciso però di non sospendere l'esecuzione del contratto «a tutela e nel pieno rispetto dei propri tifosi, degli sponsor e di tutti gli stakeholders». Resta solo un'ipotesi quella di rivalersi sul patrimonio della controllante messo da Sky a garanzia. Il braccio di ferro prosegue, per ora sono modeste le possibilità che si trasformi in una trattativa. Sullo sfondo ci sono i diritti del triennio, 2021-24.

Mentre continua il lavoro preparatorio del bando, a cui non possono partecipare soggetti con pendenze verso la Lega (come Sky), è intenso quello per varare la media company della Serie A, una società in cui far confluire diritti tv e commerciali. È un progetto che potrebbe partire già dal 2021, con la creazione del canale della Serie A, a prescindere da eventuali partnership con fondi di investimento. Il presidente della Lega, Paolo Dal Pino, sta portando avanti i colloqui con sei fondi: Cvc, Bain Capital, Advent, General Atlantic, Tpg e Apollo (meno concreto l'interesse di Wanda). Il 24 luglio sono attese le offerte vincolanti che verranno valutate dall'assemblea a fine mese.

Ultimi Video

  • Sky Upfront 2020, Back to Next | Presentazione Palinsesti Sky 2020-2021

    Sky Upfront 2020, Back to Next | Presentazione Palinsesti Sky 2020-2021

    Enrico Papi al piano per aprire gli UpFront Sky 2020. Quello che non ti aspetti per una nuova stagione che non ti aspetti. Tra conferme e sorprese, qualità e innovazione, con lo sguardo sempre ...
    S
    Sky
      mercoledì, 22 luglio 2020
  • Sky Wifi, la visione del futuro

    Sky Wifi, la visione del futuro

    Solo chi ha sempre creduto nell’innovazione e nella creatività è in grado di immaginare il futuro.  E solo chi è in grado di immaginarlo può trasformare quella v...
    S
    Sky
      giovedì, 18 giugno 2020
  • ** 5G Tech Talk 2020 (diretta) | #ForumEuropeo #FED2020 **

    ** 5G Tech Talk 2020 (diretta) | #ForumEuropeo #FED2020 **

    La sfida Cina – Stati Uniti, il ruolo dell’Europa, il nuovo ruolo delle città intelligenti e le opportunità nei settori del turismo, della cultura, dei trasporti e dell&rsquo...
    S
    Satellite
      mercoledì, 20 maggio 2020

Palinsesti TV