Presentato il Centro VAR presso International Broadcast Centre della Lega Serie A

Presentato il Centro VAR presso International Broadcast Centre della Lega Serie A

News inserita da:

Fonte: Digital-News (com.stampa)

S
Sport
  lunedì, 04 ottobre 2021
 16:35

Presentato il Centro VAR presso International Broadcast Centre della Lega Serie ASi è tenuta oggi la presentazione del Centro VAR presso l'International Broadcast Centre della Lega Serie A a Lissone. società leader in Italia nella gestione di infrastrutture per Tv, Radio, Internet of Things (IoT) e Telecomunicazioni.

EI TOWERS, partner tecnologico di Lega Serie A, ha messo a disposizione, oltre alle infrastrutture, la sua esperienza decennale nella gestione e diffusione del segnale televisivo su digitale terrestre dei MUX Mediaset, MUX Cairo (La7, La7d e DAZN), MUX D-Free (canali pay cinema e serie) e MUX Persidera (canali su DTT di Sky, Discovery, Viacom e altri editori italiani).

Nello specifico EI TOWERS supporta Lega Serie A mettendo a disposizione servizi di contribuzione e distribuzione dei segnali audio, video e dati in Italia e nel mondo, a beneficio di broadcasters e rights holders.

Il nuovo IBC sorge in un edificio di 2.400 metri quadrati distribuiti su due livelli, ristrutturato e ampliato a tempo di record, con inizio lavori nell’aprile scorso per poi essere completamente operativo fin dalla prima partita di Serie A TIM, il 21 agosto 2021.

Per tutte le partite di Campionato, Coppa Italia e per la Supercoppa Italiana vengono trasportati 12 segnali main (più 12 di backup) dagli stadi all’IBC, dove vengono inserite le grafiche, le virtualizzazioni collettive e soggettive, per poi essere ridistribuite, attraverso collegamenti in fibra, a DAZN, Sky Italia, Rai e Mediaset. Con brandizzazioni differenti i segnali vengono inoltre diffusi in tutto il mondo.

Ogni partita viene commentata in italiano e in inglese, 5 per ogni giornata di Serie A TIM in lingua araba per la trasmissione su You Tube nell’area Mena. Sono presenti 16 cabine di commento (14 singole e 2 doppie coordinate da una regia audio dedicata).

Oltre all’attività dedicata al live e alla produzione delle partite, presso l’IBC la Lega Serie A confeziona gli highlights nella sala post produzione, con 24 postazioni di lavoro che elaborano diversi formati (90 secondi, 3 minuti, 4 minuti, 10 minuti) di sintesi delle gare, sempre nelle tre lingue del commento gara, italiano, inglese e arabo.

Nel corso dell'evento sono interventuti il Presidente della FIGC Gabriele Gravina, il Presidente della Lega Serie A Paolo Dal Pino e il Presidente dell'AIA Alfredo Trentalange. Queste le loro dichiarazioni:

"Questo progetto della Var Room centralizzata è un sogno che si realizza e che diversi mesi fa sembrava irrealizzabile. La struttura rappresenta una nuova eccellenza del calcio e dello sport italiano e ci fa capire che siamo entrati in una nuova era. La Figc è stata la prima al mondo a voler lanciare la tecnologia nel calcio, dalla GLT al Var, e stiamo lavorando ad altri progetti. Siamo proiettati verso il futuro e vogliamo anche incidere sulla parte culturale di questo mondo. Aver abbandonato Coverciano per venire qui a Lissone mi rende felice, non siamo pentiti, ma entusiasti e soprattutto contenti di esserci potuti agganciare ad una idea straordinaria come questo centro di produzione che sarà un altro passo verso il futuro" ha dichiarato il Presidente della FIGC Gabriele Gravina.

"Questa struttura è un centro di produzione televisivo a tutti gli effetti, si realizza così un primo sogno condiviso con l'AD Luigi De Siervo. È la base di una media company, come Lega saremmo già pronti per essere operativi nella distribuzione dei nostri contenuti sul mercato. È una visione di lungo periodo che ci mette davanti alle altre leghe in Europa, nessuno ha una Var Room come la nostra così come un centro di produzione integrato come questo. È un primo tassello che spero si trasformi in qualcosa di operativo per le nostre squadre che hanno bisogno di una visione strategica forte" le parole del Presidente di Lega Serie A Paolo Dal Pino. «Su Dazn siamo intransigenti: devono essere trasmesse le partite senza problematiche e basta. Devono adeguarsi».

"La Var Room centralizzata è un'opportunità unica e incredibile. Si respira un’aria innovativa e di benessere particolare, in questo modo l’arbitro può sbagliare meno. Sarà impossibile non sbagliare, perchè è umano, ma qui siamo messi nelle condizioni migliori per non farlo. Vorremmo fare nostra la trasparenza, lo sforzo organizzativo sarà messo a disposizione di tutti. Per fare cose nuove e diverse bisogna che noi per primi siamo nuovi e diversi. Tutti abbiamo bisogno di formazione, qui e ora. Non posso che essere felice di questa opportunità” ha detto Alfredo Trentalange, Presidente dell'AIA.

IL PROGETTO IN NUMERI

BUILDING e IMPIANTI

  • 2.400 mq su 2 piani
  • 80 tecnici e addetti alla produzione
  • 1 megawatt di energia elettrica
  • 980.000 frigorie di condizionamento
  • 130 km di cavi elettrici
  • 65 km di cavi video e fibra ottica
  • 40 km di cavi dati
  • 230 monitor TV

FACILITIES DI PRODUZIONE

  • 24 postazioni editing
  • 16 cabine di commento
  • 3 sale di postproduzione
  • 1 Master Control Room
  • 1 Control Content Room
  • 1 sala per infografica
  • 2 sale per virtualizzazioni
  • 1 sala conferenze

VAR ROOMS

  • 12 sale VAR
  • 1 sala supervisione

 CONNETTIVITÀ

  • 17 stadi Serie A collegati in fibra ottica
  • 10 + 10 Gbps connettività Stadio/IBC
  • 1080p50 Segnali HD
  • 2160p50 Segnali 4K
  • 12 + 12 segnali Stadio/IBC
  • 4 + 4 segnali ritorno IBC/Stadio
  • 320 segnali smistati per match round
  • 5 differenti contenuti prodotti e distribuiti in Italia, Europa, America, Asia e MENA per singola partita

Ultimi Video

Palinsesti TV