Mazzocchi sul K2 trova resti umani mentre gira documentario

News inserita da:

Fonte: Digital-Sat.it

T
Televisione
  martedì, 17 luglio 2007
 00:00

I resti di un corpo umano. Privo di braccia, gambe e testa, restituito dalle micidiali pendici del K2. E' quanto si è trovato davanti ieri mattina Marco Mazzocchi.

Il giornalista stava accompagnando verso il Campo Base Avanzato della seconda montagna più alta del mondo gli alpinisti di Mountain Freedom, che in settimana tenteranno l’assalto agli 8611m della vetta. Con Mazzocchi, il collega Claudio Tessarolo del Giornale di Vicenza e la troupe con la quale il giornalista tv sta girando un film-documentario per RaiDue.

La macabra scoperta ai piedi della Cesan, la via posta sul versante sudest, proprio vicino alla via Abruzzi ( scelta dagli italiani per la loro scalata ). I resti sono chiaramente quelli di un tronco umano. Ben distinguibili le ossa delle spalle, il bacino, le costole ed alcune vertebre.

Ancora intatte alcune parti di tessuto epiteliale. Mazzocchi e gli altri non sono stati chiaramente in grado di scoprire da quanto tempo il corpo fosse prigioniero dei ghiacci, ma sperano che le foto scattate possano in qualche maniera aiutare gli esperti a ricavare il maggior numero di informazioni possibili.

Il ritrovamento odierno conferma la pericolosità del K2, montagna che è costata la vita ad oltre il 25 per cento di coloro che la hanno affrontata. Una improvvisa valanga, ha poi costretto Mazzocchi e gli altri ad allontanarsi dal luogo del ritrovamento del cadavere.

K2

Ultimi Video

Palinsesti TV