Telethon, 60 ore di programmi Rai per combattere le malattie genetiche

Telethon, 60 ore di programmi Rai per combattere le malattie genetiche

News inserita da:

Fonte: Digital-Sat (original)

T
Televisione
  giovedì, 13 dicembre 2007
 00:00
Ritorna per la diciottesima volta in tv dal 14 al 16 Dicembre il weekend benefico della solidarietà di Telethon, oltre 60 ore di programmazione con tantissimi messaggi sociali all’interno dei normale programmi in onda sulle reti Rai.

"Quello di Telethon è un progetto editoriale importante - ha dichiarato alla conferenza stampa di presentazione il direttore di Raiuno Fabrizio Del Noce - non a caso la Rai ha scelto di ospitare nei suoi spazi solo questo evento benefico. Il Paese è in un periodo difficile, ma noi sappiamo che gli italiani sono sensibili a tematiche così importanti. La maratona di raccolta fondi per Telethon resta e resterà il grande appuntamento con la solidarietà di Rai Uno”

“Abbiamo firmato con la presidente della Fondazione Telethon, Susanna Agnelli
– ha dichiarato il direttore della Rai, Claudio Cappon – un accordo di collaborazione per il triennio 2007-09 che consentirà a Telethon una migliore programmazione delle future ricerche e attività in un campo fondamentale come quello della ricerca scientifica.”

TelethonIl contenitore televisivo comincerà, venerdì mattina alle 7 su Rai Uno con una puntata speciale di 'Unomattina', e si snodera lungo i tre giorni per terminare, negli studi di 'Domenica in' con Pippo Baudo, domenica 16 alle 20, poco prima dell’edizione serale del Tg1

Tanti i programmi che parteciperanno alla maratona: da 'Occhio alla spesa' a 'La prova del cuoco', da 'Festa italiana' alla 'Vita in diretta', passando per il game show 'Affari tuoi' e 'Sottovoce'.

Filo conduttore della tre giorni televisiva sarà la conduzione di Milly Carlucci, da sette anni in prima fila per Telethon, e di un altro intrattenitore sempre attento ai problemi sociali Fabrizio Frizzi, i due saranno accompagnati da Paolo Belli che ne curerà la colonna sonora e da Alessia Mancini. A questa squadra si affiancheranno sabato Andrea Sarubbi e Veronica Maya.

"Quest'anno il tema centrale sarà il cinema - ha anticipato la Carlucci - come l'anno scorso saranno realizzati alcuni corti per confrontarci con la realtà e, numerosi volti dello spettacolo, della musica e dello sport si metteranno in gioco partecipando ad alcune candid camera". L'obiettivo è quello di coinvolgere attivamente il pubblico e fare in modo che - come ricorda la showgirl - "attraverso le donazioni degli italiani il 'forse' della ricerca possa trasformarsi nel 'certo' della cura".

Una novità sarà la partecipazione di Rai Notte
che dalle 02,30 alle 04,30 di sabato metterà in onda su Rai Uno 23 cortometraggi realizzati negli anni da Telethon per raccontare altrettante storie di persone affette da una patologia genetica.  

L’obiettivo di questo anno di Telethon è superare la cifra raccolta nella scorsa edizione dove al termine della maratona gli italiani donarono complessivamente 30 milioni e 740mila euro, per sostenere la ricerca sulla distrofia muscolare e sulle altre malattie genetiche.
 
Oltre ai soliti organismi istituzionali, anche il mondo universitario come tutti gli anni ha mostrato il suo interesse nel far conoscere questi temi non solo nelle facoltà nelle quali è tipica la ricerca in campo medico, ma si recentemente si è anche aperto far conoscere agli studenti che solitamente non si occupano di questi problemi, il mondo di Telethon
 
Un esempio degli ultimi giorni è un seminario di approfondimento tenutosi nel corso di Marketing del prof. Alberto Mattiacci (docente dell’Università degli Studi di Siena), che ha coinvolto nell’ambito delle sue ‘Marketing Lectures’ due rappresentanti della Direzione Fondi di Telethon.
 
Banner TelethonIn questo incontro, svoltosi nell’Aula Magna della Facoltà Economia di Siena, davanti ad una platea di studenti interessati, le incaricate Marta Bove e Cristina Delicato hanno presentato l’iniziativa illustrando però prima il panorama delle organizzazioni non-profit nel nostro paese e la distribuzione geografica delle stesse (3,6 enti ogni 10.000 persone).
 
Le iniziative benefiche hanno ovviamente bisogno di fondi che possono provenire da privati o da aziende che destinano parte dei loro profitti a questo scopo.
 
Sono stati illustrati i risultati scaturiti dalla ricerca effettuata da Eurisko nel novembre 2006: in Italia ogni anno si donano 1 miliardo e mezzo di Euro. Per quanto riguarda le motivazioni che spingono a donare si può affermare che i driver sono: “un sogno, una speranza, una certezza”. I donatori si possono differenziare dal punto di vista comportamentale e motivazionale nel senso che ci sono persone più toccate dal lato emotivo e altre più razionali nello scegliere l’oggetto della donazione.
 
Per quanto riguarda il profilo del donatore medio in Italia, emerge che è donna, di età media, residente prevalentemente nel Nord-est, di livello socio-culturale medio-alto e che pratica attività di volontariato.
 
L’andamento delle donazioni negli ultimi anni dimostra che la solidarietà aumenta solo in presenza di avvenimenti catastrofici (terremoti, tsunami ecc) e le elargizioni vengono effettuate soprattutto durante le funzioni religiose.
 
Telethon Donazioni - Clicca per ingrandireLa donazione in Italia sta aumentando negli ultimi anni (15% di aumento in 4 anni) e la media per ciascun individuo è di 68 euro nel 2006. La ricerca medica e la fame nel mondo sono i principali obiettivi, le modalità preferite sono la donazione diretta e gli sms, mentre internet e le carte di credito riscuotono ancora molta diffidenza.
 
Anche le aziende effettuano donazioni (270 milioni di euro) e negli ultimi anni sono aumentate del 14,3% anche se lo scopo principale è solo l’aspettativa di un ritorno di immagine infatti dette iniziative sono intraprese soprattutto vicino a Natale e Pasqua.           
 
La Caritas è l’organizzazione non profit più nota, seguita da Telefono Azzurro, Unicef, WWF e Medici Senza Frontiere, al sesto posto c’è Telethon. La caratteristica di Telethon è che si avvale del mezzo televisivo che permette di portare l’organizzazione a conoscenza di gran parte del pubblico esprimendosi in modo semplice e comprensibile ad ogni livello della popolazione.
 
Il Comitato Telethon promuove la ricerca scientifica sulle oltre 6.000 malattie genetiche che in Italia colpiscono il 5% della popolazione. Telethon nel tempo si è connotata come organizzazione conosciuta, trasparente ed efficiente. Si contano 1.800 progetti di ricerca finanziati fino ad oggi con 1.230 ricercatori coinvolti e 300 tra borse di studio e dottorati di ricerca erogati.
 
La comunicazione è una leva fondamentale per la sensibilizzazione alla lotta contro le malattie genetiche infatti oltre alla programmazione televisiva c’è la stampa, la radio, il cinema, le attività territoriali e on-line. L’introduzione di quest’ultima permette infatti di ottenere un significativo incremento delle performance sia delle campagne tradizionali che delle iniziative di direct marketing.
 
Digital-Sat aderisce a questa iniziativa incitando tutti i suoi lettori a donare un contributo per questa splendida iniziativa. Per tutte le modalità di donazione vi rimandiamo al sito internet ufficiale di Telethon: www.telethon.it

Simone Rossi
per "Digital-Sat.it"

Di seguito un video relativo alla scorsa edizione di Telethon che racconta tutte le tappe raggiunte dalla manifestazione nel corso di questi anni di attività.

Ultimi Video

  • Tech Talk Connect 2020 (diretta) | #ForumEuropeo #FED2020

    Tech Talk Connect 2020 (diretta) | #ForumEuropeo #FED2020

    Comunicare Digitale è orgogliosa di annunciare la partenza dei nuovi appuntamenti di TECH TALK, a partire dal 10 Settembre 2020. 5 appuntamenti a Settembre, 7 ad Ottobre, con edizioni anche in ...
    T
    Televisione
      giovedì, 10 settembre 2020
  • Ilaria D'Amico, il saluto a Sky Sport

    Ilaria D'Amico, il saluto a Sky Sport

    Dopo 18 anni, Ilaria d'Amico, storica conduttrice di Sky Calcio Show e di Champions League Show ha deciso di intraprendere un nuovo percorso professionale, sempre a Sky, allontanandosi dal calcio...
    S
    Sky
      lunedì, 24 agosto 2020
  • Sky Upfront 2020, Back to Next | Presentazione Palinsesti Sky 2020-2021

    Sky Upfront 2020, Back to Next | Presentazione Palinsesti Sky 2020-2021

    Enrico Papi al piano per aprire gli UpFront Sky 2020. Quello che non ti aspetti per una nuova stagione che non ti aspetti. Tra conferme e sorprese, qualità e innovazione, con lo sguardo sempre ...
    S
    Sky
      mercoledì, 22 luglio 2020

Palinsesti TV