Ascolti Tv Quarta Serata 58° Festival di Sanremo su Rai Uno

News inserita da:

Fonte: Corriere.it

T
Televisione
  sabato, 01 marzo 2008
 00:00

Scendono ancora gli ascolti del Festival di Sanremo, ma Pippo Baudo si dice soddisfatto del lavoro svolto.

La prima parte della quarta serata, quella con i «superospiti», è stata vista da 6.998.000 persone con uno share del 25,84%.

La seconda parte, quella della finale dei giovani, terminata all'1,40 di notte, ha avuto invece il 37,17% con 4.206.000 telespettatori. La media ponderata tra le due parti è stata del 30,28% pari a 5.305.000 spettatori. Si conferma quindi l'emorragia degli ascolti rispetto al 2007, quando la finale dei giovani aveva raccolto 10.827.000 spettatori con il 40,79% di share nella prima parte e 6.536.000 con il 53,57% nella seconda.

BAUDO - «Il mio umore è buono. Sono tranquillo, sono contento del lavoro svolto», ha detto Baudo in conferenza stampa. Poco prima gli è stato consegnato il premio Casinò Sanremo per la musica per i suoi 40 anni di Festival. «Ho dedicato gran parte della mia vita artistica a questo festival», ha detto Baudo ricevendo il premio. «Il '68 fu un anno bello e difficile, era l'anno dopo la scomparsa di Tenco, eppure fu un'edizione bellissima. Non avevamo problemi di Auditel: potevamo permetterci Armstrong che non era noto ai tre quarti della popolazione e le cose funzionavano bene. I superospiti che sono venuti venerdì sera hanno target di pubblico raffinato e non di massa, ma sono grandi artisti. Non dimenticherò mai l'esibizione di Giorgia, anche se forse questo si paga in termini di quantità».

Poi Baudo ha chiarito le parole volgari pronunciate martedì: «Non volevo assolutamente offendere il pubblico italiano, con cui ho ancora un rapporto ombelicale. La cosa è stata travisata. Io volevo solo sottolineare che non dobbiamo ridurre il pubblico di qualità».

CAPPON: FESTIVAL OTTIMO - Secondo il direttore generale della Rai, Claudio Cappon, il Festival è stato «un prodotto di ottima qualità», anche se la Rai è pronta a impegnarsi «per fare di più e meglio. Siamo convinti che si tratti di un prodotto di grande livello, qualità e raffinatezza. Certo - ha ammesso Cappon - i numeri non ci hanno dato ragione e ne prendiamo atto serenamente, ma talvolta si può privilegiare il prodotto rispetto al risultato commerciale. Da lunedì rifletteremo su questi risultati con serenità. Sapevamo che il mondo della tv sta cambiando».

Ultimi Video

Palinsesti TV