Marziale: ''Una mancanza di rispetto lo spot di Lucignolo durante I Cesaroni''

News inserita da:

Fonte: Digital-Sat (com.stampa)

T
Televisione
  lunedì, 14 luglio 2008
 00:00
Pubblichiamo di seguito in forma integrale una nota dell' Osservatorio sui Diritti dei Minori:

"Non è accettabile che domenica sera, in piena fascia protetta e nel bel mezzo della fiction I Cesaroni tanto cara ai bambini, la rete decida di mandare in onda il backstage del calendario di Lucignolo intriso di nudità ammiccanti. E’ evidente che il Codice di autoregolamentazione Tv e Minori è sempre più disatteso, ma basterebbe un poco di buonsenso per dimostrare che l’Italia è un Paese capace di tenere in considerazione le esigenze dei più piccoli”.

A parlare è Antonio Marziale, presidente dell’Osservatorio sui Diritti dei Minori e componente della commissione ministeriale per la stesura del “Codice Gasparri”, che spiega: “Siamo stati contattati da alcuni genitori fortemente contrariati per quella che legittimamente considerano una mancanza di rispetto e non certo per mero bacchettonismo di sorta. Secondo quanto dimostrato da studi specialistici, nei piccoli psicologicamente più predisposti lo stress emotivo provocato da certi programmi televisivi, soprattutto quelli con scene di violenza o erotiche, può agire sul cervello e influenzare quelle aree che controllano il sistema ormonale la cui stimolazione eccessiva giustifica la comparsa di una pubertà precoce, con tutto ciò che essa comporta in termini di ricaduta sul comportamento sociale”.

Per Marziale: “E’ perfettamente inutile fare appelli a destra e manca per esigere il rispetto della mole di norme vigenti in materia di rapporto Tv e Minori, perché la pratica fino ad oggi è risultata vana, ma è però necessario sollecitare l’intervento del legislatore affinché intervenga risolutamente per arginare la deriva libertaria che pervade troppi palinsesti”.

Ultimi Video

Palinsesti TV