Il Bene e il Male, un commissariato per dodici storie in onda su Rai Uno

News inserita da:

Fonte: Digital-Sat (com.stampa)

T
Televisione
  lunedì, 12 gennaio 2009
 00:00
Claudio Anastasi, intrerpretato da Gianmarco Tognazzi, e’ un commissario di polizia che, nel corso dei dodici episodi de Il bene e il male, in onda a partire da  lunedi’ 12 gennaio in prima serata su Raiuno, indaga, superando ostacoli imprevedibili, fino ad arrivare alla cattura del responsabile dell’ omicidio di Fabiana, sua collega e migliore amica, uccisa in un agguato.

Intorno a lui si muovono altri personaggi: Grazia Micheli (Bianca Guaccero) una giovane agente; Mariella Forti (Antonia Liskova) un Pm forte e determinato; Piero Marconi (Marco Falaguasta) ex fidanzato di Gloria, indagato. Tutti intrecciano le loro vicende emotive dando vita a un moderno detetcion-drama in cui la dimensione spettacolare coincide o viene esaltata dai conflitti dell’ anima dei protagonisti.

Si tratta di un giallo orizzontale che contempla gli archi narrativi delle storie individuali dei personaggi con dodici casi da risolvere. Il bene e il male e’ una serie scritta da Simone De Rita e Marta Storti con la sceneggiatura di Simone De Rita, Marta Storti, Duccio Camerini e Vinicio Canton. La regia e’ di Giorgio Serafini.

Una ragazza si trascina sul pavimento del suo appartamento, ha ingurgitato volontariamente candeggina. Un suicidio. Un uomo spara involontariamente verso suo fratello. Una fatalità. Un padre amorevole, tornando a casa con la famiglia, vede morire la propria moglie in una rapina. Un tentativo di furto finito male. Una prostituta rapisce un bambino ancora bisognoso di cure. È suo figlio. Una ragazza viene rapinata e ferita alla festa per il suo compleanno. Un’aggressione da parte di bulli del quartiere. Un imprenditore di successo si risveglia accanto al corpo di una giovane escort morta. Quel che resta di una serata di trasgressioni.

Tutte queste storie nascondono un segreto. Non sono quello che sembrano. Ma sono la conseguenza di scelte. Scelte sbagliate. La vita è una catena di scelte.

Quelle che si fanno, quelle che non si fanno e le conseguenze che in entrambi i casi bisogna affrontare. Racconti di strade da percorrere e bivi davanti ai quali decidere. E in fretta, senza la possibilità di lasciarne ad altri la responsabilità. Il quartiere di una città. Un commissariato, quattro protagonisti. Da una parte della barricata i poliziotti, con accanto le famiglie, gli amici, gli affetti. Sul fronte opposto i criminali, i complici.

In mezzo le persone comuni, che delinquono solo perché una tegola gli è caduta addosso. Tutti costretti, in quell’oceano di possibilità tra il Bene e il Male, a scegliere, a esplorare la propria umanità.

In ogni episodio un solo crimine, raccontato da più punti di vista. Un crimine che si trasforma, che cambia pelle, uno scontro tra chiaroscuri, tra morale ed etica. In ogni episodio un racconto teso tra i toni del dramma e quelli del poliziesco, ma più precisamente vicende di umanità, popolate da persone più che da personaggi. Si apre un conflitto immortale: il bene e il male, distinti, convivono nella natura umana. Ma cos’è il Bene e cosa il Male? Una scelta libera.

La serie e’ una coproduzione Rai Fiction Albatross Entertainemt S.p.A. prodotta da Alessandro Jacchia e Maurizio Momi.

GLI EPISODI DI QUESTA SERA:

1. La falsa pista

Due storie. Quella di Claudio e Fabiana, entrambi poliziotti a capo di un commissariato e amici da sempre: lei noncurante dei numerosi sospetti di corruzione al centro dei quali si trova, lui preoccupato per l’amica cerca inutilmente di farsi dare delle risposte. Quella di Massimo, un ragazzo che vende il fumo davanti al liceo della sua fidanzata Ilaria. Una notte, in un parcheggio desolato, i destini di questi personaggi s’incrociano: Fabiana incontra un misterioso interlocutore nascosto dietro i vetri scuri di una berlina, Claudio la segue, l’allarme di una macchina inizia a squillare, Massimo attraversa veloce la scena, Claudio messo in allerta dall’allarme esce allo scoperto, le cose precipitano e Fabiana viene colpita a morte. Chi è l’uomo nascosto dietro i vetri scuri? E Massimo? Fabiana porterà con sé nella tomba il segreto della sua corruzione o le cose non sono come appaiono? E soprattutto, Claudio sarà capace di dare una risposta a queste domande?

2. Ribellione

Mentre Claudio cerca di risalire all’assassino di Fabiana attraverso gli appunti lasciati dall’amica, un nuovo caso tiene col fiato sospeso il commissariato: Irina, una prostituta slava, ha ucciso il suo protettore ed è fuggita col bambino, Safir, portandolo via dall’ospedale dove era stato ricoverato proprio a causa della violenza del protettore. Ma il bambino ha ancora un urgente bisogno di cure mediche. Del caso dovrà occuparsi Mariella, un Pm giovane e determinato, che nel frattempo sta vivendo una crisi sentimentale. Il suo amante Leonardo, già sposato, sembra più interessato a curare i propri contatti di lavoro piuttosto loschi che a trascorrere del tempo con la donna.
Riuscirà Mariella a rintracciare Irina prima che sia troppo tardi per la salute del piccolo Safir? Cosa deciderà di fare con Leonardo? E Claudio quale tassello aggiungerà all’enigma Fabiana?


Palinsesti TV