Rai Trade, grande interesse delle tv estere per le opere del Teatro alla Scala

News inserita da:

Fonte: Digital-Sat (com.stampa)

T
Televisione
  sabato, 29 gennaio 2011
 00:00
Rai Trade, grande interesse delle tv estere per le opere del Teatro alla ScalaBilancio positivo per la musica italiana al Midem, il mercato dei diritti musicali che si è appena concluso  a Cannes.

“I grandi player internazionali hanno confermato e rilanciato il loro interesse per le grandi rappresentazioni del Teatro alla Scala e per le principali Fondazioni liriche italiane”, ha detto Carlo Nardello, Amministratore Delegato di Rai Trade-. “Abbiamo avuto la dimostrazione che la nostra strategia nell’utilizzazione del segnale digitale  ha veramente abbattuto le barriere fra le varie piattaforme di distribuzione e ha permesso la promozione della nostra musica in tutto il mondo. Il mercato è maturo per una nuova forma di fruizione digitale della grande tradizione lirica. Abbiamo già formalizzato infatti, in anticipo sui tempi usuali, gli accordi per l’inaugurazione della prossima stagione del Teatro alla Scala di Milano.  Il “Don Giovanni”, diretto dal Maestro Barenboim con la regia di Robert Carsen che aprirà la stagione il 7 dicembre del 2011, sarà trasmesso live dalla tv tedesca Zdf che coprodurrà l’evento”.

Il Don Giovanni sarà trasmesso anche dal canale “Arte” e dalla giapponese “Nhk” e in diretta digitale in centinaia di sale cinematografiche in tutto il mondo. “I giapponesi – ha detto Nardello - hanno confermato l'acquisto di altre 4 opere scaligere”. Il pacchetto contrattualizzato a Cannes comprende anche i diritti dvd del nuovo cartellone de la Scala del 2011: “Cavalleria Rusticana”, “Pagliacci”, “Flauto Magico” ad Opus Arte, il balletto “Raymonda” ad Arthaus e “Don Giovanni” alla Deutsche Grammophon. “Anche i player del mercato russo sono molto interessati – ha detto Nardello  -. Tv kultura ha già acquistato il “Simon Boccanegra” della Scala e ha confermato il proprio interesse a organizzare una diretta Tv da Milano”.

A Cannes sono stati firmati anche altri accordi importanti: il canale “Mezzo”,  ha confermato l'acquisto per “Cavalleria” e “Pagliacci” e per il balletto “Raymonda”. 

Sono state inoltre confermate le dirette cinematografiche in Italia e nel mondo per “Flauto Magico” de La Scala  (24 marzo), “Barbiere di Siviglia” del Teatro Regio di Parma (26 aprile), le differite per i “Vespri Siciliani” (marzo, Torino) e per il “Boris Godunov” (registrato lo scorso novembre a Torino).

“Si tratta di risultati importanti che Rai Trade ha potuto raggiungere anche grazie al nuovo spirito di collaborazione  fra le istituzioni coinvolte – ha detto Nardello -. Tre anni fa, alla nostra manifestazione “Melò around the world”, avevamo registrato una ferma determinazione dei vertici delle Fondazioni liriche e del Ministero dei Beni Culturali per dare alla tradizione musicale italiana una nuova visibilità in Italia e nel mondo. Mi sembra che, a distanza di tre anni, possiamo trarre un primo bilancio positivo di uno splendido lavoro fatto tutti insieme”.

Ultimi Video

Palinsesti TV