Clerici: ''Finale vintage per la Lotteria Italia con la Prova del Cuoco''

News inserita da:

Fonte: Ansa

T
Televisione
  sabato, 05 gennaio 2013
 15:36

Clerici: ''Finale vintage per la Lotteria Italia con la Prova del Cuoco''Un gran finale dal sapore vintage per la Lotteria Italia, con spezzoni dei grandi varietà della storia di Rai1 collegati al concorso, e poi in primavera un talent, ancora una volta ai fornelli.

Antonella Clerici si prepara a condurre la puntata speciale della Prova del cuoco, che domani in prima serata sulla rete ammiraglia Rai assegnerà i premi milionari della Befana, e non si sottrae a una domanda sul nuovo calo nella vendita dei biglietti (circa 7 milioni, con una flessione del 13%):

«Con tutte le lotterie che ci sono in giro bisognerebbe alzare la posta, aumentare il valore di mercato del primo premio portandolo almeno a 30 milioni». Per la finalissima, spiega la conduttrice in una pausa delle prove, «abbiamo chiamato a raccolta personaggi che sono stati protagonisti di alcuni programmi storici della Rai abbinati alla Lotteria Italia».

Tra gli ospiti, Ascanio Pacelli (che partecipò al Treno dei desideri), Barbara De Rossi, tra le star di Ballando con le stelle, che si esibirà con Simone Di Pasquale, Fabrizio Frizzi in rappresentanza di Scommettiamo che, Tosca D'Aquino che è stata partner di Giorgio Panariello in Torno sabato, Bobby Solo e Little Tony come emblemi di Canzonissima e Lello Arena, vincitore della Prova del cuoco dello scorso anno. Superospite Anna Oxa. I concorrenti, divisi in sei squadre, saranno abbinati agli chef del programma (Lorenzo Santi, Cesare Marretti, Cristian Bertol, Mauro Improta, Renato Salvatori e Ambra Romani).

«Ovviamente - racconta Clerici - cucineranno, ci sarà una vera e propria gara in base alla quale saranno decretati i sei piatti finalisti, abbinati ai sei premi principali della Lotteria». Il tutto intervallato «da brevi filmati dei programmi storici e da momenti di varietà legati proprio a quelle trasmissioni. Sarà una finale un pò vintage: del resto la Lotteria è legata strettamente al nostro costume, sarà una specie di 'come eravamo'».

Lo studio è sempre quello del day time: «Non abbiamo grandi pretese nè risorse megagalattiche. Guardavo una sigla di Canzonissima dell'89-90, c'erano ospiti incredibili, da Tognazzi e De Sica: oggi non basterebbe un budget di diversi anni per metterli insieme tutti. E a parte i costi, c'è proprio un mondo diverso di intendere la tv».

In primavera la conduttrice sarà ancora ai fornelli per un nuovo talent ambientato in cucina: «Mi piace definirlo un ordinary people show: non sarà nulla di troppo tecnico o elitario. Masterchef? È un programma 'alto', noi faremo una trasmissione più adatta alla tv generalista, dedicata ad aiutare le persone che puntano ad aprire un ristorante: vogliamo dare un messaggio positivo in tempo di crisi. A Rai1 mancava un talent di cucina: era giusto che lo facessi io, visto che sono stata l'antesignana del genere».

Palinsesti TV