Leggi Frattini e Gasparri sotto la lente del Consiglio d'Europa

News inserita da:

Fonte: Ansa

T
Televisione
  giovedì, 17 gennaio 2013
 18:44

Leggi Frattini e Gasparri sotto la lente del Consiglio d'EuropaLe leggi italiane sui media tornano sotto la lente del Consiglio d'Europa. L'assemblea parlamentare del CdE vuole sapere quali modifiche sono state apportate alle leggi Gasparri (sistema tv) e Frattini (conflitto d'interessi) per metterle in linea con gli standard stabiliti dall'organizzazione paneuropea, così come chiesto già nel 2005 dagli organismi di Strasburgo.

La richiesta è contenuta nel rapporto 'Libertà dei media in Europa' che l'assemblea parlamentare discuterà e voterà giovedì prossimo.

Secondo le informazioni che l'ANSA ha raccolto da fonti dell'assemblea parlamentare, le due leggi italiane, che riguardano l'assetto del sistema radiotelevisivo e della Rai e il conflitto d'interessi, non sono mai state modificate. Almeno non come era stato richiesto otto anni fa dalla Commissione di Venezia, l'organismo del CdE che si occupa del rafforzamento delle istituzioni democratiche.

Per la legge Gasparri la Commissione aveva a suo tempo rilevato che, tra l'altro, il pluralismo dei media non sarebbe stato ottenuto semplicemente con il passaggio alla televisione digitale e che i criteri stabiliti per limitare la concentrazione della proprietà dei media erano inadatti. La Commissione aveva espresso parere negativo anche sulla legge Frattini ritenendo che essa avesse poche probabilità di esercitare un impatto significativo sull'attuale situazione italiana perchè non prevede misure preventive sufficienti per risolvere un potenziale conflitto d'interessi.

Inoltre, secondo l'organismo del CdE,
la definizione di quello che costituisce un conflitto d'interessi rende molto laborioso l'onere della prova.

Palinsesti TV